Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Condividi:        

Negare la Shoah sarà reato

Forum in cui potersi conoscere parlando di argomenti non legati all'informatica. Se siete qui per le prima volta e non conoscete ancora nessuno allora presentatevi e facciamo quattro chiacchiere.

Postdi aurelio37 » 22/03/07 11:49

gunter ha scritto:....comunque l'antisemitismo per tantissimi anni è stato fomentato soprattutto dal clero cattolico...


Sarei interessato a documenti che dimostrano questa affermazione, dato che io sono convinto del contrario.
Non sono bigotto, ma cattolico non praticante.

Ciao a tutti
Avatar utente
aurelio37
Moderatore
 
Post: 2419
Iscritto il: 07/02/07 11:36
Località: Milano

Sponsor
 

Postdi gunter » 22/03/07 12:12

Beh quello che ha opposto la chiesa era più un antisemitismo teologico e non odio razzista però il confine da uno all'altro è stato spesso labile. La chiesa è stata accusata di stare zitta davanti alle stragi di questo popolo. Per ultima nella seconda guerra mondiale dove all'inizio il papa era più preoccupato del patto di hitler con i russi più che alla pericolosità della propaganda antisemita.
Sull'argomento dell'antisemitismo teologico che posso riportarti facilmente ho trovato solo questo, se riesco a ritrovare alcuni libri che avevo letto in proposito li posto.
Avatar utente
gunter
Moderatore
 
Post: 3629
Iscritto il: 07/06/06 18:28
Località: Rovereto (tn)

Postdi aurelio37 » 22/03/07 13:09

Hai fatto una fondamentale precisazione rispetto a quanto da me precedentemete sottolineato; infatti antisemitismo e antisemitismo ideologico (o meglio antigiudaismo) sono due cose ben distinte.
Grazie per il chiarimento.
Ciao
Avatar utente
aurelio37
Moderatore
 
Post: 2419
Iscritto il: 07/02/07 11:36
Località: Milano

Postdi gunter » 22/03/07 14:33

Come ti ho detto il confine tra l'uno e l'altro è molto labile, non mi metterei il cuore in pace se fossi in te (certi fatti vanno oltre il semplice antigiudaismo), accertati sarebbe sbagliato accontentarsi della mia precisazione...
Avatar utente
gunter
Moderatore
 
Post: 3629
Iscritto il: 07/06/06 18:28
Località: Rovereto (tn)

Postdi aurelio37 » 22/03/07 15:47

Credimi, non è mia intenzione polemizzare, ma non capisco quando dici "..certi fatti vanno oltre il semplice antigiudaismo".
Inoltre, proprio perchè il confine fra le due definizioni e molto labile è facile propendere per accusa o difesa della Chiesa.

Ri-ciao
Avatar utente
aurelio37
Moderatore
 
Post: 2419
Iscritto il: 07/02/07 11:36
Località: Milano

Postdi tanuki » 23/03/07 12:24

Sul fatto dell'antisemitismo, avrei da aggiungere delle osservazioni: noi cattolici, cristiani, abbiamo un forte debito verso tutto ciò che è semita, perchè nel semitismo sta la base della nostra stessa religiosità.
Ciò che non deve trovare accoglienza nel nostro modo di pensare, è il Sionismo, ossia la concezione dello Stato in senso religioso-nazionalista degli ebrei (e anche di non ebrei). Se volete sapere cosa significa Sionismo, andate a leggere gli articoli del "Il Giornale" a proposito della guerra in Libano, una guerra dove Israele era in "difesa". Questa difesa colpiva i civili e li colpisce ancora grazie all'uso di munizioni vietate dai trattati internazionali. Leggete i commenti di quel personaggio che fa il senatore, Guzzanti; leggete se potete cosa pensa lui di Israele e capirete cosa significa essere sionisti.
Avatar utente
tanuki
Utente Senior
 
Post: 296
Iscritto il: 05/02/05 08:39
Località: Sandalia

Postdi gunter » 23/03/07 12:37

Entriamo nel campo minato...allora israele (come stato) da quando è stato creato praticamente si è sempre difeso, gli inglesi se ne sono andati al primo attacco rivolto alla loro ambasciata e hanno lasciato questo stato che non ha ragione di esistere così impostato, in mezzo a stati arabi che non lo riconoscevano...a mio parere l'errore grave è stato creare uno stato di punto in bianco senza troppi scrupoli...
Non ho letto gli articoli de "il giornale" di cui non ho particolare stima e soprattutto del sen. Guzzanti...mi potresti indicare quando sono usciti così cerco di leggermeli?
Avatar utente
gunter
Moderatore
 
Post: 3629
Iscritto il: 07/06/06 18:28
Località: Rovereto (tn)

Postdi tanuki » 23/03/07 13:39

gunter ha scritto:Entriamo nel campo minato...allora israele (come stato) da quando è stato creato praticamente si è sempre difeso, gli inglesi se ne sono andati al primo attacco rivolto alla loro ambasciata e hanno lasciato questo stato che non ha ragione di esistere così impostato, in mezzo a stati arabi che non lo riconoscevano...a mio parere l'errore grave è stato creare uno stato di punto in bianco senza troppi scrupoli...
Non ho letto gli articoli de "il giornale" di cui non ho particolare stima e soprattutto del sen. Guzzanti...mi potresti indicare quando sono usciti così cerco di leggermeli?

Ciao, in questo collegamento:

http://www.effedieffe.com/rx.php?id=136 ... =materassi

troverai una chicca imperdibile del Senatore Guzzanti, se già non ti fosse bastata la farsa del polonio e Scaramella (tutta da "piangiridere").
Per quanto riguarda gli articoli del Giornale, non posso che invitarti a conneterti turandoti il naso al loro sito: http://www.ilgiornale.it e leggere gli interventi di cronaca estera che riguardano il medio oriente; all'epoca della guerra in Libano, che adesso gli Israeliani chiamano "la seconda guerra del Libano"; gli articoli erano di una faziosità incredibile a fronte di civili, non Hezbollah, sommersi dalle macerie delle loro abitazioni.
Penso che sia giusto leggere giornali o articoli di una e dell'altra fazione per tirare le somme e non dare retta a nessun altro che la propria coscienza.
Avatar utente
tanuki
Utente Senior
 
Post: 296
Iscritto il: 05/02/05 08:39
Località: Sandalia

Postdi gunter » 23/03/07 14:21

La "chicca" del senatore Guzzanti è una cosa che mi ha fatto inorridire, penoso, un discorso da cui trapela solo ignoranza (me l'ero persa)
In parte sono d'accordo che per formare la propria opinione bisogna cercare sia da una parte che dall'altra ma ci sono certe testate che sono semplicemente da saltare a piedi pari (Padania, Giornale, Unità, Libero per citarne alcuni) senza remore.
Avatar utente
gunter
Moderatore
 
Post: 3629
Iscritto il: 07/06/06 18:28
Località: Rovereto (tn)

Postdi tanuki » 23/03/07 19:56

D'accordissimo sulla scarsa qualità professionale di certe testate giornalistiche: diciamo che sono la testimonianza di come l'opinione pubblica vada manipolata, se possibile, entro certi ambiti.
Sicuramente ti ricorderai della Fallaci (buonanima), ebbene, con lei ero d'accordo al 90% quando parlava di politici imbelli, Europa debole vittima dei poteri forti; non potevo essere d'accordo con lei quando si scagliava in modo cieco e irrazionale contro il medio oriente, paventando l'invasione del'islam nella nostra cultura. Questa invasione, innegabile numericamente ma dubbia per quanto ad effetti sul nostro modo di vivere è la conseguenza di politiche inconsistenti del dopoguerra; le stesse politiche che servono ciecamente le "lobbyes", sioniste o mussulmane che siano. Il cieco affiliamento in politica estera di Berlusconi all'America è criticabile quanto l'iniziativa di Fassino di invitare al tavolo delle trattative i Talebani; non sarebbe ora che il nostro Paese mantenesse una posizione più indipendente e dignitosa, sul modello della Francia? Non sarà mai troppo tardi.
Avatar utente
tanuki
Utente Senior
 
Post: 296
Iscritto il: 05/02/05 08:39
Località: Sandalia

Postdi Mago di Oz » 24/03/07 17:31

Il rischio di arrivare al giudizio sulla notizia già fortemente condizionati dalla nostra fede politica è grande.
È piuttosto difficile che un lettore di sinistra si appresti a leggere un giornale di destra con la necessaria serenità di giudizio e viceversa.
Non credo dipenda dalla propria cultura , non è pensabile credere che i colti stiano tutti da una parte e gli ignoranti dall'altra.
Forse è una questione di onestà intellettuale , cosa piuttosta rara anche fra gli stessi direttori di giornali e giornalisti.
Sono tutti politicamente schierati , anche quello che viene considerato il nostro più autorevole quotidiano , il corriere della sera , si è apertamente schierato , con la recente dichiarazione dell'attuale direttore seguita da quella di tutta la redazione , definitivamente a sinistra , concludendo la svolta iniziata nel 1974 da Piero Ottone cui segui la fuoriuscita dal corsera ( a proposito di onestà intellettuale) di Indro Montanelli.
Gli editorialisti , più o meno apertamente , la loro " simpatia politica" l'avevano manifestata da tempo.
Schierati come Repubblica , l'Unità , il Manifesto , Libero , l'Indipendente ,il Giornale ,la Padania etc etc
Questo porta il lettore di fede politica opposta a giudicare con una certa diffidenza i giudizi espressi da questi giornali verso l'area politica di appartenenza.
Si tiene conto della fonte che finisce per condizionare , come dicevo all'inizio , il giudizio sulla notizia.
D'altra parte qualche dubbio sull'imparzialità di questi giornali è lecito nutrirlo.
Quindi , se tentativo di condizionamento c'è , questo riguarda la quasi totalità dei quotidiani presenti in edicola.
Mago di Oz
Utente Senior
 
Post: 644
Iscritto il: 09/06/06 12:51

Postdi tanuki » 24/03/07 19:01

Sono d'accordo con te; vorrei sottolineare una cosa, però: hai parlato di fede politica, ma... al giorno d'oggi è ancora possibile parlare di Fede Politica? Personalmente, almeno nel mio caso, no. Io non ho una fede politica da quando un certo partito si è trasformato a tal punto da rinnegare le stesse basi che sino a quel momento lo sorreggevano. Dunque, se un partito muta, allora anche la fede politica degli affiliati deve mutare? Non è trasformismo, credo, ma irrazionalità ideologica. Ecco perchè ho maturato questa personale convinzione e cioè che "la politica è la gabbia ideologica in cui si confina la propria diglità". Sicuramente ci si può trovare in linea con quanto sta facendo un Governo o sulla dichiarazione di qualche politico, indipendentemente dallo schieramento in aula, ma assegnare la propria posizione in un'orbita partitica... lo vedo poco dignitoso e poco equilibrato.
Forse il mio modo di pensare diventa sempre più "da eremita", ma che ci posso fare? In televisione non vedo politici, ma ladri corrotti e disonesti.
Avatar utente
tanuki
Utente Senior
 
Post: 296
Iscritto il: 05/02/05 08:39
Località: Sandalia

Postdi Mago di Oz » 30/03/07 21:06

Tornando in tema con l'oggetto della discussione avrei una piccola curiosità da soddisfare.
Considerato che negare la Shoah è considerato reato si possono inserire indirizzi che conducono a siti negazionisti ?
Se il punto 11 della netiquette recita :
Circa il linguaggio è VIETATO inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o qualunque altro materiale che possa violare qualunque legge applicabile e/o il comune buon gusto.

il link ad un sito negazionista può essere considerato materiale che possa violare qualunque legge applicabile ?
Mago di Oz
Utente Senior
 
Post: 644
Iscritto il: 09/06/06 12:51

Postdi Rijku » 31/03/07 01:06

Tu conosci qualcuno di questi siti?
La vita, questo grande mare, dove le onde del dolore vengono placate da quelle della felicitá. Un grande mare con due sole isole, Inizio e Fine.
Rijku
Utente Senior
 
Post: 315
Iscritto il: 21/04/06 21:21
Località: Hall in Tirol-Austria

Postdi Mago di Oz » 31/03/07 23:20

Si .
Mi piacerebbe però sapere cosa pensate del quesito esposto.
In fondo per i siti warez succede più o meno la stessa cosa .
Mago di Oz
Utente Senior
 
Post: 644
Iscritto il: 09/06/06 12:51

Postdi Rijku » 01/04/07 02:04

Mi piacerebbe sapere dove si trova, in modo di poter, dopo, darti una risposta, pertinente e apartitica. Io non nego l'olocausto ebraico, e questa legge non la contrasto come dici tu perché sono accecato dall'odio, per ebrei , americani e via di seguito. Io ho 64 anni, sono nato sotto le bombe degli alleati e dei tedeschi, io non ho visto, ma ho letto e mi sono informato, quindi
anche se non ho in pugno la veritá, una mia idea me la sono fatta, me la tengo e la difendo. Qualsiasi tipo di legge che mi impedisce di pensare con la mia testa sará, sempre, contrastata e avversata da me. E non credo che inserire siti negazionisti sia un reato, almeno io la penso cosí. Andando a vedere, leggere o sentire per conoscere e informarsi non credo sia reato. Se poi questo viene fatto per uno scopo pubblicitario, per poter diramare queste idee, distorte di poveri imbecilli, é un altro conto. Io ho sempre rispettato chi mi rispetta. :mmmh: è iniziato un certo sospetto verso di te, di quello che sei e cosa vuoi propagare. :D
La vita, questo grande mare, dove le onde del dolore vengono placate da quelle della felicitá. Un grande mare con due sole isole, Inizio e Fine.
Rijku
Utente Senior
 
Post: 315
Iscritto il: 21/04/06 21:21
Località: Hall in Tirol-Austria

Postdi pjfry » 02/04/07 08:50

Mago di Oz ha scritto:Tornando in tema con l'oggetto della discussione avrei una piccola curiosità da soddisfare.
Considerato che negare la Shoah è considerato reato si possono inserire indirizzi che conducono a siti negazionisti ?
Se il punto 11 della netiquette recita :
Circa il linguaggio è VIETATO inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o qualunque altro materiale che possa violare qualunque legge applicabile e/o il comune buon gusto.

il link ad un sito negazionista può essere considerato materiale che possa violare qualunque legge applicabile ?

a questo punto, se la legge sulla shoa è stata approvata (lo è? :undecided: mi sono distratto un attimo :lol: ), direi di si :roll:
Avatar utente
pjfry
Moderatore
 
Post: 8240
Iscritto il: 19/11/02 17:52
Località: terni

Postdi Rijku » 02/04/07 12:43

Per quello che mi risulta, la legge é stata solo proposta, non approvata, e fino a quando non è approvata, possiamo continuare, apertamente, a pensare e dire quello, che individualmente, riteniamo giusto o ingiusto per noi stessi e la nostra coscienza. E fino a che, la legge non è approvata, il discorso sul vietato o non vietato come recita la netiquette, rimane un discorso astratto e di nessun valore.
La vita, questo grande mare, dove le onde del dolore vengono placate da quelle della felicitá. Un grande mare con due sole isole, Inizio e Fine.
Rijku
Utente Senior
 
Post: 315
Iscritto il: 21/04/06 21:21
Località: Hall in Tirol-Austria

Postdi Mago di Oz » 02/04/07 17:28

pjfry ha scritto:a questo punto, se la legge sulla shoa è stata approvata (lo è? :undecided: mi sono distratto un attimo :lol: ), direi di si :roll:

A dire il vero mi sono distratto anch'io a guardare un monumento che verrà abbattuto.
Quindi nel caso la legge venisse approvata varrebbe la stessa regola applicata per i siti warez .

Rijku ha scritto:Per quello che mi risulta, la legge é stata solo proposta, non approvata, e fino a quando non è approvata, possiamo continuare, apertamente, a pensare e dire quello, che individualmente, riteniamo giusto o ingiusto per noi stessi e la nostra coscienza.

È quello che abbiamo fatto finora.
Rijku ha scritto: è iniziato un certo sospetto verso di te, di quello che sei e cosa vuoi propagare.

Magari se ti spieghi meglio ne possiamo discutere.
Di questi tempi il " dagli all'untore" non credo avrebbe molta credibilità .
Mago di Oz
Utente Senior
 
Post: 644
Iscritto il: 09/06/06 12:51

Postdi Rijku » 02/04/07 17:54

Uh! Se ne ha, basta guardare il comportamento di certi nostri politici e il loro seguito, che non fanno altro che gridare "al lupo al lupo" con il comunismo. Quando il comunismo in Italia é stato sempre all'acqua di rose, e oggi non c'è
più, neanche, nelle nazioni europee dell'est, ma questo è un altro discorso. Io vorrei sapere da te per quale, vero, recondito motivo, hai tirato fuori, questo dibattito sulla legge per il riconoscimento legale dell'olocausto, e non chiami questa tragedia, storica, con il suo nome italiano "OLOCAUSTO", noi viviamo in Italia e non parliamo o scriviamo giudaico. Perché non rispondi, alla domanda che ti ho fatto sul web della negazione?Ancora non é proibito, da nessuna legge, andare ad informarsi su quello che, pochi, poveri scemi tirano fuori dai loro cervellini. O no?
La vita, questo grande mare, dove le onde del dolore vengono placate da quelle della felicitá. Un grande mare con due sole isole, Inizio e Fine.
Rijku
Utente Senior
 
Post: 315
Iscritto il: 21/04/06 21:21
Località: Hall in Tirol-Austria

PrecedenteProssimo

Torna a Forum off-topic


Topic correlati a "Negare la Shoah sarà reato":


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti