Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Condividi:        

La legge NON è uguale per tutti

Forum in cui potersi conoscere parlando di argomenti non legati all'informatica. Se siete qui per le prima volta e non conoscete ancora nessuno allora presentatevi e facciamo quattro chiacchiere.

La legge NON è uguale per tutti

Postdi Flash30005 » 10/03/16 18:08

Se un ubriaco o drogato utilizza un'auto e fa un incidente uccidendo persone ha l'aggravante della pena.

Se un drogato uccide (come hanno fatto i due individui che hanno ucciso Luca Varani) ha la possibilità anche di non scontare la pena perché incapace di intendere e di volere???

Penso che la giustizia “terrena” non deve interporsi a quella divina e assolvere coloro che fanno certe azioni criminali considerandoli “innocenti” ma dovrebbe isolarli (fino al loro recupero se avviene) per evitare che facciano del male ad altre persone.
Flash
Win7 + Office 2010 Ita
"Fotografica" al servizio dell'immagine

Ottime opportunità di lavoro (part-time o full-time) con guadagni immediati. Info in MP
Avatar utente
Flash30005
Moderatore
 
Post: 8460
Iscritto il: 27/09/07 11:44
Località: Roma +o-

Sponsor
 

Re: La legge NON è uguale per tutti

Postdi fax71ita » 10/03/16 18:31

A gente così
Ergastolo con certezza della pena.
Niente sconti e finti pentimenti per avere giorni di vacanza.
Immagine
Avatar utente
fax71ita
Utente Senior
 
Post: 890
Iscritto il: 20/03/15 10:43
Località: Torino

Re: La legge NON è uguale per tutti

Postdi wallace&gromit » 11/03/16 10:03

Dei delitti e delle pene... dilemma che occupa da sempre le istituzioni giudiziarie.
Di certo oggi in Europa, per un certo tipo di delinquenti, la prigione non funge per niente da deterrente, perché hanno poco da perderci.
Negli Stati Uniti puoi perderci anche la vita (se sei nero molto più facilmente che se sei bianco...), ma questo non aiuta comunque; anzi il risultato è la percentuale più alta di carcerati di tutti i paesi sviluppati.
E, tornando all'Europa, vi è una grandissima sottovalutazione della recidiva. Si sta proprio svolgendo ora in Svizzera il processo ad un uomo che, in libertà vigilata dopo l'assassinio della sua ex-compagna, ha ucciso un'altra donna.
stato 2014: Office2003/2013 su win7
Avatar utente
wallace&gromit
Utente Senior
 
Post: 1421
Iscritto il: 16/01/12 14:21

Re: La legge NON è uguale per tutti

Postdi fax71ita » 11/03/16 13:53

Ciao
Per certi delinquenti la prigione non fa deterrente proprio perché sanno che non c'è certezza della pena.

Se quel uomo in svizzera avesse avuto la condanna rimanendo chiuso davvero non avrebbe ucciso più nessuno.

L ultimo che ho sentito è stato Pietro maso che appena uscito ha minacciato le sorelle di morte.
Vi sembra normale ??

In America le carceri sono piene perché c'è la certezza della pena,
Immagine
Avatar utente
fax71ita
Utente Senior
 
Post: 890
Iscritto il: 20/03/15 10:43
Località: Torino

Re: La legge NON è uguale per tutti

Postdi quizface » 11/03/16 18:35

Flash30005 ha scritto:Se un ubriaco o drogato utilizza un'auto e fa un incidente uccidendo persone ha l'aggravante della pena.

Se un drogato uccide (come hanno fatto i due individui che hanno ucciso Luca Varani) ha la possibilità anche di non scontare la pena perché incapace di intendere e di volere???

Penso che la giustizia “terrena” non deve interporsi a quella divina e assolvere coloro che fanno certe azioni criminali considerandoli “innocenti” ma dovrebbe isolarli (fino al loro recupero se avviene) per evitare che facciano del male ad altre persone.


Quoto in pieno, in piu' certezza della pena, se colpevole niente sconti!!!
Leggetevi quello che e' accaduto al Circeo https://it.wikipedia.org/wiki/Massacro_del_Circeo ed in particolare la storia di Angelo Izzo
Se non siete sicuri di quello che scrivete, non scrivete niente, nessuno vi obbliga ed eviterete di confondere chi gia' e' confuso. Ciao..ciao

Immagine
Avatar utente
quizface
Utente Senior
 
Post: 14164
Iscritto il: 03/10/04 00:36

Re: La legge NON è uguale per tutti

Postdi davide72 » 11/03/16 19:20

secondo l' esperto in materia, anhce sotto effetto di narcotico si è cmq coscienti (anche se in minima parte)
e poi cè l' aggravante della premeditazione
Avatar utente
davide72
Utente Senior
 
Post: 5602
Iscritto il: 10/06/14 22:01

Re: La legge NON è uguale per tutti

Postdi Flash30005 » 12/03/16 00:53

Il controsenso. se vogliamo, sta nel fatto che l'uso della droga è vietata in Italia
E' come se una persona non ha la patente non può guidare un'auto e la guida (è fuorilegge anche se non fa incidenti)
oppure una persona non ha il porto d'armi e va in giro con le pistole (è fuorilegge anche se non spara)
etc etc
quindi già il fatto stesso che una persona si droghi è punibile in ogni caso,
poi se fa azioni criminose a mio parere dovrebbe avere l'aggravante
indipendentemente se va a piedi o in auto

Mi tornano in mente i tre principi fondamentale di uno Stato
dei patrioti che hanno voluto l'Unità d'Italia (in particolare Mazzini)
che recitavano così
Uno stato deve avere:
1) Poche leggi
2) Chiare
3) Farle rispettare

In Italia attualmente abbiamo
1) tante leggi
2) poco chiare
3) nessuno (o pochi) le rispettano

Conclusione:
I patrioti hanno fatto l'Italia,
noi, invece... ???
Flash
Win7 + Office 2010 Ita
"Fotografica" al servizio dell'immagine

Ottime opportunità di lavoro (part-time o full-time) con guadagni immediati. Info in MP
Avatar utente
Flash30005
Moderatore
 
Post: 8460
Iscritto il: 27/09/07 11:44
Località: Roma +o-

Re: La legge NON è uguale per tutti

Postdi Anthony47 » 12/03/16 02:01

La differenza e' che prima uccidere qualcuno guidando un'auto sotto effetto di alcol o stupefacenti era un reato colposo (quindi punito leggermente), ora invece e' diventato un reato volontario (quindi punito piu' severamente).

Anthony
Avatar utente
Anthony47
Moderatore
 
Post: 13904
Iscritto il: 21/03/06 16:03
Località: Ivrea

Re: La legge NON è uguale per tutti

Postdi davide72 » 12/03/16 10:16

fra l' altro l' inserimento in strutture tipo san patrignano, don mazzi, ecc... non è piu come una volta
oggi bisogna dimostrare di essere totalmente cronico, quindi, uno che fà un uso sporadico (come se fosse una medicina) non potrà piu avere tale supporto
pertanto le strutture in italia puntano di piu su un reinserimento di donne con bambini , minori extracomunitari , proprio perchè disinibiti è piu facile portare a termine un programma personalizzato, (percosri formativi ecc..) a differenza del drogato cronico che costa di piu allo stato , asl ecc.. perchè il percorso potrebbe durare svariati anni e spesso vanificando il tutto

in sostanza oggi se sei un drogato sporadico e hai perso: lavoro, famiglia , casa, non ti resta che: la strada , il carcere , farti mantenere da un prete
Avatar utente
davide72
Utente Senior
 
Post: 5602
Iscritto il: 10/06/14 22:01


Torna a Forum off-topic


Topic correlati a "La legge NON è uguale per tutti":


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti