Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Condividi:        

Differenze listino excel

Vuoi potenziare i tuoi documenti Word? Non sai come si fa una macro in Excel? Devi creare una presentazione in PowerPoint?
Oppure sei passato a OpenOffice e non sei sicuro di come lavorare al meglio?

Moderatori: Anthony47, Flash30005

Differenze listino excel

Postdi tux2016 » 16/06/16 20:03

Salve a tutti,
complimenti innanzitutto per il forum, mi ha aiutato diverse volte nel risolvere i miei problemi. Vorrei sottoporvi il mio quesito: utilizzo un listino prezzi su excel e all'occorrenza diminuisco il prezzo di un tipo di merce (ad esempio il bene b, da 28 a 21€) e lo utilizzo come riferimento, ovvero faccio la differenza tra il prezzo di quello stesso bene del listino di partenza e quello immediatamente precedente e la sottraggo, in questo caso a 21, ottenendo così il nuovo prezzo del bene precedente a quello nuovo (18).

Codice: Seleziona tutto
 
                listino di partenza                    listino nuovo
            bene a       25€                           21-(28-25)=18€
            bene b       28€                                   21€
            bene c       30€                               21+(30-28)=23€
            bene d       35€                            23+(35-30)=28€



Vorrei creare un foglio in cui indicare il bene di riferimento che dovrà cambiare prezzo e conseguentemente ottenere i restanti nuovi prezzi; adesso ho strutturato il foglio basandomi sul bene b, ma alcune volte potrebbe capitare che debba prenderne un altro come riferimento e quindi ricalcolare tutte le differenze per ottenere il nuovo listino.

Grazie in anticipo

P.S. so che fare gli scarti tra i diversi beni del listino di partenza e sommarli/sottrarli al listino nuovo oppure togliere la differenza stabilita (nell'esempio è 7 (28-21) ) dal listino di partenza è la stessa cosa, ma a me interessa lavorare con gli scarti.
tux2016
Newbie
 
Post: 6
Iscritto il: 16/06/16 19:35

Sponsor
 

Re: Differenze listino excel

Postdi Anthony47 » 17/06/16 01:47

Ciao tux2016, benvenuto nel forum.
Anche dopo aver attivato sia il neurone di destra che quello di sinistra non ho afferrato perche' vuoi risolvere il problema in quel modo ("lavorare con gli scarti") e quale vantaggio comporta.
Infatti tu vuoi calcolare il prezzo del "bene a" come 21-(28-25) [1]
ma 21 nasce da 28-7 [2]
quindi la [1] equivale a 28-7-(28-25) [3]
eliminando le parentesi la [3] diventa 28-7-28+25 cioe' 27-7, che equivale a calcolarlo come Prezzo_iniziale -7; come hai gia' scoperto tu...

Insomma hai gia' la chiave per calcolare tutti i risultati che ti servono:
-in una cella scrivi la riduzione che hai apportato; ad esempio in G1 scrivi 7
-supponiamo che il primo prezzo sia in B2, nella colonna accanto (quindi in C2) calcoli il nuovo con la formula =B2-$G$1
-poi copi C2 verso il basso

Se questo concettualmente e' diverso da quel che vuoi ottenere allora prova a spiegare nuovamente e magari ci capiremo...

Ciao
Anthony
Win7 + Office 2010 Ita; Win 7 + Office 2013 Ita
Xp + Office 2003 Ita
E voi cosa usate? (per istruzioni vedere viewtopic.php?f=26&t=97449)
Avatar utente
Anthony47
Moderatore
 
Post: 13885
Iscritto il: 21/03/06 16:03
Località: Ivrea

Re: Differenze listino excel

Postdi tux2016 » 17/06/16 07:17

Grazie per la risposta! Avevo già utilizzato il metodo da te proposto; preciso che mi hanno chiesto di occuparmi di questo problema, facendo presente che può essere risolto come hai descritto, mi è stato risposto di lavorare con gli scarti, non so davvero per quale ragione.
Vi chiedo allora se fosse possibile cambiare il prezzo di un bene ed automaticamente calcolare gli altri, sommando/sottraendo gli scarti ottenuti dal listino iniziale.
Grazie ancora
tux2016
Newbie
 
Post: 6
Iscritto il: 16/06/16 19:35

Re: Differenze listino excel

Postdi Anthony47 » 18/06/16 21:58

Per favore non prendertela, pero' suggerirei di dire ai tuoi committenti che prima di usare Excel bisogna conoscere l'aritmetica.

Comunque con questa macro puoi imbrogliarli:
Codice: Seleziona tutto
Private Sub Worksheet_Change(ByVal Target As Range)
Dim Base As String, Manual As String, lastM As Long, Delta As Double
'
Base = "B"          '<<< La colonna col Listino di partenza
Manual = "C"        '<<< La colonna dove modifichi un prezzo a mano
If Target.Column = Range(Manual & 1).Column And Target.Count = 1 Then
    Application.EnableEvents = False
    dcols = Range(Base & 1).Column - Target.Column
    Delta = Target.Value - Cells(Target.Row, Range(Base & 1).Column).Value
    lastM = Cells(Rows.Count, Base).End(xlUp).Row
    Range(Cells(2, Manual), Cells(lastM, Manual)).FormulaR1C1 = "=RC[" & dcols & "]+" & Delta
End If
Application.EnableEvents = True
End Sub

Operativamente:
-tasto dx sul tab col nome del foglio su cui devi operare; scegli Visualizza codice
-si apre l'editor delle macro; copia il codice e incollalo nel frame vuoto di Dx
-personalizza le istruzioni marcate <<< come da commento

Chiudi l'editor (Menu /Chiudi) e torna al file Excel.
A questo punto tutte le volte modifichi un valore nella colonna che hai indicato (C, nel codice proposto), tutti i prezzi in colonna C verranno variati dello stesso ammontare.
Il file dovra' poi essere salvato come "macro enabled", cioe' ".xlsm"

Ciao
Anthony
Win7 + Office 2010 Ita; Win 7 + Office 2013 Ita
Xp + Office 2003 Ita
E voi cosa usate? (per istruzioni vedere viewtopic.php?f=26&t=97449)
Avatar utente
Anthony47
Moderatore
 
Post: 13885
Iscritto il: 21/03/06 16:03
Località: Ivrea

Re: Differenze listino excel

Postdi tux2016 » 19/06/16 18:01

Grazie Anthony47 per il tuo aiuto! Ci mancherebbe, hai assolutamente ragione, ad alcuni farei rifare le scuole dell'obbligo!
tux2016
Newbie
 
Post: 6
Iscritto il: 16/06/16 19:35


Torna a Applicazioni Office Windows


Topic correlati a "Differenze listino excel":


Chi c’è in linea

Visitano il forum: tex willer e 16 ospiti