Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Condividi:        

MoBo in serie: e' possibile?

Se il modem non funziona, hai problemi con la scheda video o non sai che processore scegliere entra qui!!

Moderatore: Caffey

MoBo in serie: e' possibile?

Postdi h23 » 07/05/03 22:30

Salve,
so che vi sembrera' una domanda un po' strana ma, quella che vado a sottoporvi, e' un'idea che mi frulla per la testa da un po'.

Qualcuno di voi sa dirmi come posso collegare in serie + MoBo?
Tento di spiegarmi meglio: :D
ammettiamo che io abbia due MoBo (chiamate 1 e 2) e che voglia che tutti i "dispositivi che interagiscono con l'utente" (ad esempio la tastiera, il mouse, lo schermo[quindi la scheda video] ) presenti sulla 1 gestiscano anche la 2. Come a dire che della 2 voglio sfruttare solo il processore e l'hd, e che il resto delle funzioni voglio siano svolte dalla 1.
Insomma, fare in modo che la 2 sia pienamente governabile dalla 1.
Inizialmente avevo pensato a 2 schede di rete e ad un comune cavo di rete incrociato, ma l'ho scartato subito, poiche' presupporrebbe un SO installato sull'hd dipendente dalla 2...

Ammetto di essere stato moooooolto contorto ( :P ) e prometto di fornire ogni ulteriore spiegazione possibile a qualsiasi anima pia che abbia voglia di imbarcarsi in questa impresa.
Grazie
Ciao :D
"Noctis aeternae chaos, aversa superis regna manesque impios dominunque regni tristis et dominam fide meliore raptam, voce non fausta precor." (Seneca, Medea)
h23
Utente Senior
 
Post: 1349
Iscritto il: 16/12/02 17:30
Località: 404 - file not found

Sponsor
 

Postdi AnonimoVeneziano » 07/05/03 23:25

Sei un pazzo :D

Comunque è possibile.

La Soluzione si chiama OPENMosix.

Mosix era un sistema di Clustering creato per sfruttare le potenzialità di 2 PC collegati in rete o comunque tramite Cavo per fare "load Balacing" , ovvero bilanciare i carichi su due PC collegati . Questo è tra i sistemi principali sui quali si basano i Server CLuster , e con questo sistema è possibile sfruttare la potenza di + computer come se fosse uno solo , ovviamente si avranno vantaggi solo sull' esecuzione di programmi multi-Thread, intendiamoci , per giocarci a UT2003 non serve a molto , ma se vuoi farci un server che gestisce un Database molto pesante e hai bisogno di + computer collegati insieme che lavorino su una stessa operazione Multi -Thread allora OK (è un po' come un sistema multiprocessore a grandi linee) questo sistema funziona solo con sitemi Unix per quanto ne sappia. Per linux abbiano OpenMosix appunto (non ti sto a spiegare la patafiacca di differenze e la storia di Mosix e OpenMosix ) , basta patchare il kernel per lavorare in modalità OpenMosix , e configurare, ti posto in seguito (domani che ora vado a nanna ) maggiori dettagli e link

Ciao ;)
AnonimoVeneziano
Utente Junior
 
Post: 83
Iscritto il: 03/05/03 14:49
Località: Sirtori , Brianza Saudita

Postdi GAD » 07/05/03 23:54

E' un po' utopistico usare 2 pc collegati via rete per multithreding, la sincronizzazione sarà quasi impossibile.
Solo la perdita di tempo per trasferire i dati attraverso la rete al pc che ha lanciato i thread sarebbe maggiore che fare tutti i calcoli su uno solo(i processi non finiranno mai nello stesso momento quindi uno dei due dovrà aspettare che l'altro finsca di calcolare e le informazioni dovranno passare sempre via rete, collo di bottiglia mica da niente).
Si potrebbe fare su computer progettati per avere multicpu o anche su singoli pc ma collegati con schede di rete in fibra ottica e progettati per il calcolo distribuito, su pc normali non credo.
L'unica per trarne profitto (secondo quanto detto dall'anonimoveneziano)sarebbe lanciare 2 processi indipendenti con vita
molto lunga in modo da avere solo uno scambio finale di dati per ottenere l'unione dei risultati calcolati. Come dire che vuoi andare in macchina da un posto all'altro ma a metà ti vuoi fermare e cambiare macchina, se la strada e' cosi' lunga che il tempo che perdi a salire e scendere e' misero allora va bene, se la strada e' corta invece perdi piu' tempo a rallentare,scendere,risalire e riparire che a tirare dritto con quella in cui sei già.(Non so se come esempio calza).

Forse te la cavi montando una scheda video scarsa su un pc, poi attacchi monitor \tastiera e mouse ad uno switch cosi' riesci agevolmente a passare da un pc all'altro.
Poi il pc con la scheda video scarsa lo usi meno e lo tieni come server in rete domestica (ad esempio per masterizzare o per sentire musica\guardarci la tv e tenerci i file) e sull'altro lavori normalmente.
Poi quando vuoi vedere com'e' messo il server o fargli fare altro giri lo switch e i controlli delle periferiche passano a quello.
GAD
Moderatore
 
Post: 2184
Iscritto il: 22/09/02 14:36
Località: Nebbiosa

Postdi h23 » 08/05/03 07:29

AnonimoVeneziano ha scritto:Sei un pazzo :D

Lo so... :D :P

Innanzi tutto vi ringrazio moltissimo per le risposte (non avrei mai creduto che qualcuno volesse condividere questa mia pazzia :D ). Ora vado parecchio di fretta, ma questa sera mi leggo per bene i vostri msg e vi faccio sapere.
CIao
il nonnino multimediale (ultimamente un po' sbarellato :lol: )
"Noctis aeternae chaos, aversa superis regna manesque impios dominunque regni tristis et dominam fide meliore raptam, voce non fausta precor." (Seneca, Medea)
h23
Utente Senior
 
Post: 1349
Iscritto il: 16/12/02 17:30
Località: 404 - file not found

Postdi Nicola » 08/05/03 12:55

possibilissimo.. avevo visto una volta un'immagine che mostrava un cluster di 80 Athlon 700 :)

in ogni modo o usi openmosix (come detto da anonimoveneziano) o sennò Win2K Adv Server (proprenderei per la prima :) ).

Cmq valuta se ti serve proprio ;)
Nicola
Nicola
Utente Senior
 
Post: 7381
Iscritto il: 08/02/02 01:00

Postdi h23 » 08/05/03 14:10

Per AnonimoVeneziano:
sei stato molto chiaro ed esauriente (come sempre del resto ;) ), solo che ho qualche lacuna tecnica e ti sarei grato se potessi colmarmele:
1- Server Cluster
io come cluster conoscevo solo quelli presenti sugli hd... :oops: invece da quanto ho capito e' il nome della tecnologia che permette il "load Balacing", giusto?

2- programmi multi-Thread
Sono programmi predisposti per girare su piu' processori?

3- non ho ben capito come sarebbero fisicamente connesse le due MoBO fra loro... tramite un cavo di rete incrociato?


Per GAD:
del tuo post ho un unico dubbio: cosa intendi con "lanciare un thread"?

i processi non finiranno mai nello stesso momento quindi uno dei due dovrà aspettare che l'altro finsca di calcolare e le informazioni dovranno passare sempre via rete

Da quello che ho capito tu dici che, se ho un processo che viene spezzato in due per essere distribuito su due processori (A e B) e B finisce il lavoro prima di A, prima che a schermo compaia il risultato dell'operazione complessiva devo attendere che venga concluso il processo assegnato ad A e che questo venga trasferito via rete (in questo caso, visto che non disporrei di una rete in fibra, si parla di una comune rete ethernet, giusto?) sul comp con il chip B che fa da "master"? (non so se a questo punto e' corretto parlare di master e slave)

L'unica per trarne profitto (secondo quanto detto dall'anonimoveneziano)sarebbe lanciare 2 processi indipendenti con vita
molto lunga in modo da avere solo uno scambio finale di dati per ottenere l'unione dei risultati calcolati.

Ma con due processi intendi proprio due operazioni differenti o la stessa operazione molto grande che viene divisa in due tronconi?
Il primo processo molto grande che mi viene in mente e' quello svolto da seti. Secondo il tuo ragionamento io dovrei lanciare due sessioni di seti (l'una indipendente dall'altra) sui due chip o la stessa sessione verrebbe ripartita sui due per poi unificare i risultati alla fine?

Cmq il tuo esempio della macchina calza molto!

Per Nicola:
Cmq valuta se ti serve proprio ;)

Non e' che mi "serve"... il fatto e' che ho due cpu vecchie e cercavo di inventarmi qualche modo per poter sommare le due capacita' di calcolo in modo da poterci fare ancora qualcosa. Aggiungici che finche' non spacco qualcosa non sono contento e capirai perche' mi vengono queste idee perverse. :D :lol: :D
"Noctis aeternae chaos, aversa superis regna manesque impios dominunque regni tristis et dominam fide meliore raptam, voce non fausta precor." (Seneca, Medea)
h23
Utente Senior
 
Post: 1349
Iscritto il: 16/12/02 17:30
Località: 404 - file not found

Postdi Nicola » 08/05/03 14:16

h23 ha scritto:1- Server Cluster
io come cluster conoscevo solo quelli presenti sugli hd... :oops: invece da quanto ho capito e' il nome della tecnologia che permette il "load Balacing", giusto?


Dovrebbe essere solo l'"unione di più PC. Però ho un dubbio anche io: dopo l'OS vede 2 CPU o 1 ? Se sono due con programmi apposta si possono "bilanciare" a mano dal task manager (per windows) le varie posizioni dei programmi (CPU1,CPU2, entrambe..)
h23 ha scritto:2- programmi multi-Thread
Sono programmi predisposti per girare su piu' processori?


sì.

h23 ha scritto:3- non ho ben capito come sarebbero fisicamente connesse le due MoBO fra loro... tramite un cavo di rete incrociato?


non credo che si tratti di una rete.. ma credo che sia una cosa a livello inferiore...



Per GAD:
del tuo post ho un unico dubbio: cosa intendi con "lanciare un thread"?
[/quote]

un thread è quello che genera l'applicazione.. ;) i programmi multi-thread come ho gia' detto sfruttano + CPUs.

Ciao
Nicola
Nicola
Utente Senior
 
Post: 7381
Iscritto il: 08/02/02 01:00

Postdi GAD » 08/05/03 15:27

Nico
da quello che so ogni applicazione puo' contenere piu' thread.
Pensa ad uno scanner di porta, e' formato da 1 thread principale dell'app piu' un thread figlio per ogni richiesta sulla porta.
Se hai 2 apz da un solo thread ciascuna (il minimo perche' un app esista) puoi provare a lanciarle in modo che ognuna giri indipendentemente su una cpu.
Se hai invece un app che genera 2 threads li puoi switchare su 2 cpu diverse ma alla fine dei processi il controllo deve tornare al thread padre.
Es. lancio un app che fa in simultanea 2 operazioni matematiche su una serie di numeri in modo che un processo trovi il minimo e l'altro il massimo fra i numeri presenti.
Creo altri 2 thread (oltre a quello base dell'applicativo) in modo che uno trovi il minimo e l'altro il massimo e li lancio (tutto da codice dell'applicativo che deve essre strutturato appositamente per fare cio').
I thread finiscono (ognuno in un certo tempo quindi se uno finisce prima si deve aspettare la fine dell'altro per andare avanti), vengono uccisi, i dati tornano al thread principale e finalmente posso creare la dialog che ti dice i risultati.
GAD
Moderatore
 
Post: 2184
Iscritto il: 22/09/02 14:36
Località: Nebbiosa

Postdi h23 » 09/05/03 16:10

Nicola ha scritto:Però ho un dubbio anche io: dopo l'OS vede 2 CPU o 1 ?

Da quello che mi avete detto OpenMosix dovrebbe vederle entrambe... o forse ho capito male io? :-?

nicola ha scritto:non credo che si tratti di una rete.. ma credo che sia una cosa a livello inferiore...

del tipo? (non ho capito cosa intendi con "inferiore") Un flat? Un seriale?

nicola ha scritto: i programmi multi-thread come ho gia' detto sfruttano + CPUs.

ma c'e' un solo programma che ripartisce il carico di lavoro di tutti i programmi avviati sulle due cpu o ogni programma che lancio deve essere compatibile con il multi-thread?

Per GAD:
credo di aver capito cosa sia un thread, ma puoi farmene un esempio per favore? (purtroppo non ho grande capacita' di astrazione... :P )

Per AnonimoVeneziano:
se hai tempo puoi darmi qualche info in piu' su openMosix?
Grazie ;)
"Noctis aeternae chaos, aversa superis regna manesque impios dominunque regni tristis et dominam fide meliore raptam, voce non fausta precor." (Seneca, Medea)
h23
Utente Senior
 
Post: 1349
Iscritto il: 16/12/02 17:30
Località: 404 - file not found

Postdi pjfry » 09/05/03 16:44

h23 ha scritto:
nicola ha scritto:non credo che si tratti di una rete.. ma credo che sia una cosa a livello inferiore...

del tipo? (non ho capito cosa intendi con "inferiore") Un flat? Un seriale?

se ci pensi collegarli con la scheda di rete usando un solo SO non ha proprio senso quindi si parla di bus condiviso...
com'è in pratica un bus condiviso? boh!? :oops:

h23 ha scritto:
nicola ha scritto: i programmi multi-thread come ho gia' detto sfruttano + CPUs.

ma c'e' un solo programma che ripartisce il carico di lavoro di tutti i programmi avviati sulle due cpu o ogni programma che lancio deve essere compatibile con il multi-thread?

il 'programma' sarebbe il sistema operativo? può provarci, ma credo che al massimo possa eseguire un programma di qua e uno di là perchè passare alle 2 cpu i dati di una sola applicazione e poi sincronizzarli...sarebbe un gran casino
se il programma è compatibile allora ci sono meno problemi,pensa al seti : è come se fosse un grande programma che analizza quei dati, siccome il lavoro su ogni WU è lungo conviene tantissimo splittarlo su + processori
considera che se hai N processori uguali a lavorare su un task che con una cpu impiega un tempo T il totale non sarà MAI T/N ma sempre un pò di più, secondo l'overhead dovuto allo scambio di info
Avatar utente
pjfry
Moderatore
 
Post: 8240
Iscritto il: 19/11/02 17:52
Località: terni

Postdi h23 » 09/05/03 17:07

pjfry ha scritto:se ci pensi collegarli con la scheda di rete usando un solo SO non ha proprio senso quindi si parla di bus condiviso...
com'è in pratica un bus condiviso? boh!? :oops:

Se non erro il bus e' la via di trasporto cpu->altri componenti e viceversa... se cosi' fosse si trarrebbe si ridisegnare i circuiti stampati presenti sulla MoBO :eeh: ....
Spero vivamente che esista un modo + facile!!! ;)

pjfry ha scritto:il 'programma' sarebbe il sistema operativo?

inizialmente credevo di si, ma poi Nicola mi ha fatto venire il dubbio ( :mmmh: ) quindi sto aspettando una conferma da Anonimo Veneziano e GAD.

pjfry ha scritto:pensa al seti : è come se fosse un grande programma che analizza quei dati, siccome il lavoro su ogni WU è lungo conviene tantissimo splittarlo su + processori

La cosa a mio dire e' un po' diversa: per il seti io ne avvio una "sessione" (non se si possa definire cosi') su ogni processore, mentre qui, per restare nel tuo esempio, il mio probl sarebbe far lavorare alla stessa sessione di seti contemporaneamente i due chip...

Glossario:
please, potresti spiegarmi cosa sono
1) WU
2)overhead
:?:
Grazie :D
Ciao
"Noctis aeternae chaos, aversa superis regna manesque impios dominunque regni tristis et dominam fide meliore raptam, voce non fausta precor." (Seneca, Medea)
h23
Utente Senior
 
Post: 1349
Iscritto il: 16/12/02 17:30
Località: 404 - file not found

Postdi GAD » 09/05/03 17:17

Un thread e' un processo, ossia un operazione a se stante che nasce, rimane in esecuzione svolgendo alcune operazioni e muore nel momento in cui finisce il suo scopo o arriva alla sua condizione di terminazione.
Esempi pratici:
Pensa alla calcolatrice di winsows, e' un applicazione che lancia un processo che in soldoni dice :"visualizza questa interfaccia e lascia che l'utente schiacci tutti i bottoni facendo le sue somme finche' non viene premuta la X per chiudere la finestra".
Complicandola pensa a photoshop.
Lancia l'applicazione e viene lanciato il solito processo "lascia che l'utente spinga tutti i bottoni finche' non schiaccia la X per uscire" che e' lo standard perche' un'applicativo esista (condizioni di nascita, vita, morte).
Quando lanci un plugin tipo il "blur" parte un secondo processo di calcolo "prendi l'immagine , sfuocala e al termine ripassala a photoshop per farla vedere" e allora parte un processo figlio che fa tutto e quando arriva alla sua conclusione (finito l'operazione matematica di blur) muore e il controllo torna al padre (processo del "finche' non schiacci la X").
Poi i casi possono variare parecchio ma questa rimane sempre la logica di base.
GAD
Moderatore
 
Post: 2184
Iscritto il: 22/09/02 14:36
Località: Nebbiosa

Postdi pjfry » 09/05/03 17:18

WU = work unit, il pacchetto che ti dà il seti
overhead = quantità di tempo\dati che si usano per sincronizzare i processi ( o roba del genere) invece di lavorare sul problema...
se posso invertire il mio esempio di prima, se hai un task con tempo totale T e N cpu, il tempo che impieghi in parallelo sarà (T/N)+o , o è l'overhead dovuto alla sincronizzazione-scambio di dati

esatto,per il bus condiviso ci vorrebbe una mobo apposta :D

con il seti volevo farti capire che se lo vedi + in grande è proprio quello che vorresti fare te... se non fossi te a installare il programma sapresti solo che il tuo processore viene sfruttato da quelli di berkley per il 'programma grande' di analizzare quei dati... poi è ovvio che il modo migliore per realizzare la cosa è come hanno fatto loro ;)

spero di essere stato + chiaro, in ogni modo ho parlato solo di teoria perchè non sò proprio come si potrebbe fare con i tuoi 2 pc :D
Avatar utente
pjfry
Moderatore
 
Post: 8240
Iscritto il: 19/11/02 17:52
Località: terni

Postdi kadosh » 09/05/03 18:42

Leggendo un po' il Topic mi pare che si sia fatta un po' di confusione sull'argomento iniziale.
Io la metterei così:
Unire 2 MoBo è possibile sì, ma direi che è più pratico ed utile alla lettura parlare di unire 2 PC in 1, anche perchè unire fisicamente 2 MoBo è lavoro da paranoici e malati di PC, non è nemmeno modding ma va oltre.

Usare 2 PC come se fossero uno si chiama Clustering. Questa modalità è propria di vari sistemi, Unix, MS, Mosix, Solaris ed ora anche Linux.

Dato l'uso che ne vuoi fare è decisamente più facile e pratico implementare una soluzione MS, che nel 2000 è gestita dall'ADV SRV o dal Datacenter, mentre nel 2003 anche dalla Standard Edition, l'equivalente della versione Server 2000.

In un Cluster di 2 PC, detti Nodi, si può scegliere di dare alcuni servizi o alcune risorse ad un nodo, le restanti all'altro Nodo, ma la somma di tutti i servizi e delle risorse esisterà nel cosiddetto Quorum, ovvero il 3° Nodo puramente virtuale che verrà creato per governare il cluster.

Il NLB, Network Load Balancing, ha a che fare con il Cluster solo per una caratteristica comune, la ridondanza. Ridondare significa avere almeno 2 soluzioni per la stessa risorsa, quindi se una va giù l'altra entra in funzione. Quindi l'NLB ha solo la funzione di gestire il carico di rete sulle macchine in cui esiste il Clustering. Se ad esempio una supporta il 70% del traffico ed un'altra il 10%...sarà tutto bilanciato a 40% e 40%.

La scelta di usare il Cluster va fatta non solo per il multithreading, ma soprattutto per la necessità di avere una High Availability, Alta Disponibilità, ovvero che il tempo di caduta, downtime, di un server non scenda mai sotto una certa soglia altrimenti si pagano grosse penali, a seconda del tipo di contratto stipulato. Si parla di 90.000 $ per server di prenotazioni aeree in un'ora oppure di 3 M di $ per server che gestiscono carte di credito, sempre in un'ora.

I 2 nodi sono connessi tramite o 1 cavo SCSI, oppure uno di rete, Gigabit di solito oppure con le fibre ottiche. Si trovano spesso con dei Rack, contenitori, di HD uniti in RAID 5 fautl tolerance per garantire integrità e sicurezza ottimali.

Installare un Cluster a casa con ADV SRV è facile, basta avere un cavo cross, 2 NIC, un po' di pazienza nel capire come funzia la prima volta...il resto è vita. :D ;)
Ch®is ˜˜ www.glgroup.it˜˜ {~Up You® Life~}™ Semper Fidelis
Avatar utente
kadosh
Moderatore
 
Post: 3791
Iscritto il: 24/09/01 01:00
Località: Roma

Postdi h23 » 09/05/03 19:19

una sola parola:
WOW 8)
sei davvero un guru della materia! :D
Inoltre sei stato anche molto chiaro!!!
Ho giusto qualche domandina da farti, ma ora vado di fretta.
A dopo
Ciao & grazie :D
"Noctis aeternae chaos, aversa superis regna manesque impios dominunque regni tristis et dominam fide meliore raptam, voce non fausta precor." (Seneca, Medea)
h23
Utente Senior
 
Post: 1349
Iscritto il: 16/12/02 17:30
Località: 404 - file not found

Postdi pjfry » 09/05/03 20:03

la faccio iiiiiiiiiiiio la domanda (con il classico tono da sborone :D )
kadosh non hai chiarito (o mi è sfuggito...) quali programmi possono sfruttare questo clustering : si tratta solo di servizi creati appositamente o ci pensa automaticamente il SO a dividere il carico?
Avatar utente
pjfry
Moderatore
 
Post: 8240
Iscritto il: 19/11/02 17:52
Località: terni

Postdi kadosh » 09/05/03 20:18

Puoi dividere il carico di qualsiasi applicazione, basta che la stessa non dipenda da un solo servizio, ovvio :D
Ora ad esempio mi trovo a gestire tra le varie un DB di Oracle in cluster su tre macchine con Fail Safe con 2000 ADV SRV o con 2003 Enterprise Edition, servizio di clustering proprietario Oracle, mentre in passato ho gestito cluster su NT4 di singoli servizi che dovevano essere presenti solo su un nodo, o altri esistenti su entrambi i nodi ma con funzioni di ridondanza. ;)
Ch®is ˜˜ www.glgroup.it˜˜ {~Up You® Life~}™ Semper Fidelis
Avatar utente
kadosh
Moderatore
 
Post: 3791
Iscritto il: 24/09/01 01:00
Località: Roma

Postdi pjfry » 09/05/03 21:40

quindi diciamo che l'idea di h23 di far lavorare il seti alla stessa WU sfruttando 2 processori non è fattibile, a meno che non esista un client fatto apposta per fare una fft per parte... ma probabilmente non esiste perchè il progetto è già distribuito :D
Avatar utente
pjfry
Moderatore
 
Post: 8240
Iscritto il: 19/11/02 17:52
Località: terni

Postdi h23 » 09/05/03 23:17

Ecco le mie domandine:
1- ADV SRV e' un'aplicazione di w2000 o e' proprio una versione di w2000? Nel primo caso mi pare di aver capito che parliamo cmq di 2000 server e non di 2000 pro, giusto?

I 2 nodi sono connessi tramite o 1 cavo SCSI, oppure uno di rete, Gigabit di solito oppure con le fibre ottiche.

2- ammesso che la soluzione piu' semplice e' fare la connessione con un cavo cross, volendolo fare con uno SCSI, come fungerebbe? (dubbio tremendo: ma un cavo SCSI e' lo stesso che collega la MoBo al hd, al cd etc, vero?? :oops: )

RAID 5 fautl tolerance

3- andando molto a senso posso desumere che sia una sorta di ESP per hd... e' cosi?

2 NIC

4- perdona le grandi lacune ma sono un newbie di questo campo... :oops:
Cos'e' un nic? un nodo?

un po' di pazienza nel capire come funzia la prima volta...

5- in proposito sapresti consigliarmi qualche sito e/o guida? (possibilmente in italiano)

Puoi dividere il carico di qualsiasi applicazione, basta che la stessa non dipenda da un solo servizio

-5 intendi dire che devono essere applicazioni complesse che abbiano piu' di un thread? E qui mi riallaccio all'ultima domanda di pj: questo vuol dire che, ad esempio, se il lavoro svolto dal client seti su una WU e' gestito da un solo thread, il lavoro non puo' essere ripartito sulle due cpu?

OOOPS... Mi sono accorto solo ora che, nel casino, non ho mai ringraziato GAD... :oops:
Allora permettetemi di lanciare questo urlo: GRAZIE GAD!!! :D

"Noctis aeternae chaos, aversa superis regna manesque impios dominunque regni tristis et dominam fide meliore raptam, voce non fausta precor." (Seneca, Medea)
h23
Utente Senior
 
Post: 1349
Iscritto il: 16/12/02 17:30
Località: 404 - file not found

Postdi kadosh » 10/05/03 00:11

Allora...con ordine:

1) Win 2000 Advanced Server è una versione ulteriore di Windows, supporta Clustering e Load Balancing mentre il 2000 Server no.

2) Il cavo SCSI si userebbe solo se i 2 PC condividessero un Rack con degli HD in comune, quind servirebbe un Controller SCSI su entrambi i nodi molto serio ergo...usa i cavi di rete e basta, niente HD SCSI o diventi poverello. ;)

3) ESP per HD?Non ho idee su cosa sia, cmq il RAID 5 lo trovi spiegato nella sezione Security del sito, c'è un mio Tutorial; stringendo è un modo per usare tanti HD senza perdere info.

4) NIC = Network interface Card = Scheda di Rete :D

5) Se un eseguibile è rapportato ad un solo thread non potrà essere gestito da più CPU certo.
Ch®is ˜˜ www.glgroup.it˜˜ {~Up You® Life~}™ Semper Fidelis
Avatar utente
kadosh
Moderatore
 
Post: 3791
Iscritto il: 24/09/01 01:00
Località: Roma

Prossimo

Torna a Assistenza Hardware


Topic correlati a "MoBo in serie: e' possibile?":


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti