Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Condividi:        

file HOSTS

Hai problemi con i file Zip, vuoi formattare l'HD, non sai come funziona FireFox? O magari ti serve proprio quel programmino di cui non ricordi il nome! Ecco il forum dove poter risolvere i tuoi problemi.

Moderatori: Dylan666, hydra, gahan

Postdi piercing » 09/03/03 14:20

noise.. penso di no... non ho mai provato a fondo... ma non mi sembra di aver mai trovato un barbatrucco apposito..
Avatar utente
piercing
Moderatore
 
Post: 7569
Iscritto il: 10/04/02 10:34
Località: Roma

Sponsor
 

Postdi Namberone » 09/03/03 17:46

w2kPro sta a w2kServer come wXPpro sta a w3K o W.NET

quindi nisba con XP Pro
Namberone
Utente Senior
 
Post: 141
Iscritto il: 02/09/02 10:21

Postdi piercing » 09/03/03 17:51

namb.... è già uscito windows 3000 ?? :lol:

comunque questa situazione è dovuta all'eredità del vecchio pws.
Oggi viene usato lo stesso motore (sempre IIS) nelle due versioni dei vari sistemi operativi, ma ovviamente quello delle versioni base non ha le stesse caratteristiche della versione server.

Sono comunque da sempre convinto che in qualche maniera si possa riuscire a fare... sono troppo simili perchè sia molto complesso (magari si tratta solo di elaborare il metabase a mano).... ma le prove fatevele voi :-)))

Noise... posso sapere a che ti serve fare questa cosa? magari troviamo qualche trucchetto diverso.
Avatar utente
piercing
Moderatore
 
Post: 7569
Iscritto il: 10/04/02 10:34
Località: Roma

Postdi Namberone » 10/03/03 01:39

nelle versioni beta si.
dovrebbe essere uscita la RC2
Namberone
Utente Senior
 
Post: 141
Iscritto il: 02/09/02 10:21

Postdi Noise » 10/03/03 08:59

Piercing: Tutto è partito dalla necessità di "accorciare" l'indirizzo delle directory virtuali in locale tramite la manipolazione del file hosts, il quale però nn permette di associare un indirizzo ad una subdir, ma soltanto ad un IP, o semmai ad un IP + Una porta. Quindi ho pensato di di creare più siti, invece che più directory virtuali e mi sono reso conto che nn lo posso fare con il win 2k pro. Il fatto che ho creato diverse applicazioni ASP, dalla contabilità al gestionale, destinate ad una intranet...
Noise
Download Admin
 
Post: 453
Iscritto il: 05/11/01 01:00
Località: Earth

Postdi francy » 10/03/03 09:07

Namberone ha scritto:nelle versioni beta si.
dovrebbe essere uscita la RC2

forse la beta 2 di W2003... :lol:
Scusa Noise, ma se il tuo problema è quello che la tua "directory virtuale" non debba essere accessibile dal Path http://www.nomesito.it/directory...
impostala come predefinita, fa in modo che il tuo sito invece di puntare sulla "Inetpub\wwwroot" punti alla tua cartella C:\mia cartella...
non so se volevi una soluzione di questo tipo...
Ultima modifica di francy su 11/03/03 11:37, modificato 1 volte in totale.
francy
Utente Senior
 
Post: 464
Iscritto il: 03/12/02 11:11
Località: Udine

Postdi Nicola » 10/03/03 13:20

magari provate ad installare IIS con il CD di Win2kServer, chissà che non installi quella versione...
Nicola
Nicola
Utente Senior
 
Post: 7381
Iscritto il: 08/02/02 01:00

Postdi Namberone » 10/03/03 20:49

francy ha scritto:
Namberone ha scritto:nelle versioni beta si.
dovrebbe essere uscita la RC2

forse la beta 2 di W2003... :lol:


secondo te la RC2 e' una polizza auto?
Windows Server 2003 Release Candidate 2
http://www.microsoft.com/windowsserver2003/default.mspx
Namberone
Utente Senior
 
Post: 141
Iscritto il: 02/09/02 10:21

Postdi piercing » 11/03/03 02:03

Nicola ha scritto:magari provate ad installare IIS con il CD di Win2kServer, chissà che non installi quella versione...


non credo proprio... per una serie abbastanza lunga di motivi...
tra l'altro il 2000pro con il suo bravo IIS installato gestisce in pieno tutte le features del 2000srv (collocato in remoto su un altro PC). Il controllo credo sia fatto proprio dal sistema operativo.

Forse esiste un programmino che riesce a farlo... (sto raccogliendo informazioni).

Vorrei solo mettere in guardia Noise da un approccio di questo tipo... cerca di capire bene la differenza tra sito e cartella virtuale... non è solo un barbatrucco per accorciare i nomi (cosa di cui, tra l'altro, mi piacerebbe capire meglio il motivo... i siti più complicati che ho fatto erano di 30 pagine e gestivano DB di 300 tabelle, e non più di due sottocartelle, generalmente fisiche e non virtuali per non essere rimappate quando bisogna installare il sito in esercizio...). Tanto per dire una differenza... la prima che mi viene in mente: le variabili di sessione non sono interscambiabili tra siti diversi... basta come differenza?

Ma qual'è il problema di usare nomi lunghi? esistono le variabili apposta...
Avatar utente
piercing
Moderatore
 
Post: 7569
Iscritto il: 10/04/02 10:34
Località: Roma

Postdi Noise » 11/03/03 12:15

Piercing: ho sviluppato 2 e presto 3 gestionali web in asp e aspx per diverse attività collegate in un'unica rete intranet. Ancora tutto sta in fase di progetto, ma mi piacerebbe che quando la intranet sarà definitivamente settata i 2 gestionali siano installati su un'unico server, e che le pagine dei due programmi siano accessibili da due indirizzi diversi e non da sottocartelle diverse dello stesso nomecomputer... tutto qui. È per questo che il titolo di questo post è File HOSTS, perchè con quel file, settato ovviamente allo stesso modo su tutti i PC della Intranet, pensavo di risolvere il mio problema. Se non c'è soluzione, pazienza. Ci adatteremo.
Noise
Download Admin
 
Post: 453
Iscritto il: 05/11/01 01:00
Località: Earth

Postdi piercing » 11/03/03 13:02

Noise... fai una bella pagina di portale... non mi pare molto professionale dover rimappare i file hosts dei client ;)

io a prescindere da tutto ti consiglio di fare lo sviluppo su una macchina IDENTICA a quella d'esercizio (quindi anche con lo stesso sitema operativo). I motivi di questa cosa fanno parte delle mie esperienze in merito (per un solo driver diverso una volta sono stato dodici giorni fermo, tanto per dirne una).

Comunque vatti a cercare su Google "NTSwitch"... e non dire che te l'ho detto io, visto che non so quanto possa essere legale una cosa del genere.
Di fatto un prodotto del genere invalida una licenza... e questo è certo.
Avatar utente
piercing
Moderatore
 
Post: 7569
Iscritto il: 10/04/02 10:34
Località: Roma

Postdi Nicola » 11/03/03 13:25

ma questo NTSwitch (che ho gia' trovato qualche mese fa su Google) dovrebeb aggiungere features dell'altro prodotto?
Nicola
Nicola
Utente Senior
 
Post: 7381
Iscritto il: 08/02/02 01:00

Postdi piercing » 11/03/03 13:27

di fatto trasforma una versione professional in una server
Avatar utente
piercing
Moderatore
 
Post: 7569
Iscritto il: 10/04/02 10:34
Località: Roma

Postdi Namberone » 11/03/03 13:44

Perche' nella tua rete intranet non metti un server DNS?
in questo modo puoi fare come ti pare e creare nuove ZONE nel "Forward Lookip Zones"
http://www.pincopallo 192.168.0.1
http://www.pincopalla 192.168.0.1
e poi giochi un po' con IIS
Namberone
Utente Senior
 
Post: 141
Iscritto il: 02/09/02 10:21

Postdi Nicola » 11/03/03 13:46

se la rete è piccola e soprattuto sprovvista di server non conviene.. e poi non bastano i nome netbios? si installa netbios, si attiva la risoluzione netbios sulla macchina e si da un nome.. ;)
Nicola
Nicola
Utente Senior
 
Post: 7381
Iscritto il: 08/02/02 01:00

Postdi Noise » 11/03/03 14:24

piercing ha scritto:Comunque vatti a cercare su Google "NTSwitch"... e non dire che te l'ho detto io, visto che non so quanto possa essere legale una cosa del genere.
Di fatto un prodotto del genere invalida una licenza... e questo è certo.
.....
di fatto trasforma una versione professional in una server

Licenza? Cos'è una licenza? :D :D
Grazie...
:D
Noise
Download Admin
 
Post: 453
Iscritto il: 05/11/01 01:00
Località: Earth

Postdi Noise » 31/03/03 18:17

Scrivo dopo un po' di tempo perchè ho trovato una soluzione al mio vecchio problema, che magari può tornare utile a qualcun'altro!
Ecco come ho risolto:
Se ad esempio ho una cartella virtuale localhost/pippo e voglio che questa sia aperta digitando semplicemente "pippo" (o anche http://www.pippo.xx) dal mio browser, basta inserire questa stringa nel file Hosts:

Codice: Seleziona tutto
127.0.0.1            pippo


Poi nella home del sito predefinito (quella che risponde al 127.0.0.1) basta mettere questa stringa ASP:
Codice: Seleziona tutto
<%
if Request.ServerVariables("SERVER_NAME") = "pippo" then
response.redirect("http://localhost/pippo/pagina.asp")
end if
%>


Questa operazione può essere fatta n volte per tutte le cartelle virtuali del server.
Il risultato sarà visibile solo sul server, per far sì che anche i clients vengano reindirizzati alle directory virtuali, bisogna editare il file hosts di ogni computer.

Ovviamente il server deve supportare pagine ASP e la pagina di Home deve avere estensione .asp
Noise
Download Admin
 
Post: 453
Iscritto il: 05/11/01 01:00
Località: Earth

Precedente

Torna a Software Windows


Topic correlati a "file HOSTS":


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti