Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Condividi:        

Excel e riferimenti relativi...

Hai problemi con i file Zip, vuoi formattare l'HD, non sai come funziona FireFox? O magari ti serve proprio quel programmino di cui non ricordi il nome! Ecco il forum dove poter risolvere i tuoi problemi.

Moderatori: Dylan666, hydra, gahan

Excel e riferimenti relativi...

Postdi cassioli » 04/02/05 09:31

Devo fare una cosa cosi' complicata che non so nemmeno che titolo dare al topic... :roll:

Vorrei fare in modo che in una cella Excel compaia la somma di un certo numero di caselle di una colonna. Pero', il numero non è fisso, ma variabile. E questo numero è calcolato da una formula in un'altra cella.

Cioè:

* Le celle da A1 a A10 possono contenere o meno dei valori, nel senso che possono essere piene solo le prime 2, o le prime 4, o le prime 8, fino a un massimo di 10 (niente "buchi" intermedi).

* La cella B1 mi calcola quante delle 10 celle sono piene (questo lo so fare... forse)

* La cella C1 mi deve contenere la somma delle celle da A1 a A[numero calcolato in B2]

Si puo' fare?
cassioli
Utente Senior
 
Post: 1014
Iscritto il: 05/03/04 11:02

Sponsor
 

Postdi cassioli » 04/02/05 09:32

Dimenticavo:
la stessa "formula relativa" (se esiste) si puo' usare anche nella definizione di un nome che identifica un intervallo di celle?
cassioli
Utente Senior
 
Post: 1014
Iscritto il: 05/03/04 11:02

Postdi pjfry » 04/02/05 09:35

se le sommi tutte non va bene? quelle vuote dovrebbero valere 0, no?
Avatar utente
pjfry
Moderatore
 
Post: 8240
Iscritto il: 19/11/02 17:52
Località: terni

Postdi cassioli » 04/02/05 09:39

pjfry ha scritto:se le sommi tutte non va bene? quelle vuote dovrebbero valere 0, no?

Ho detto SOMMA per non complicare ulteriormente la cosa...
Mi serve di sapere fino a che riga e' piena una tabella, e usare questo valore per fare dei calcoli su quella tabella.
cassioli
Utente Senior
 
Post: 1014
Iscritto il: 05/03/04 11:02

Postdi Garde » 04/02/05 09:54

Un primo passettino.
La formula CONTA.NUMERI(A1:A10) ti dice quante celle piene ci sono in quella colonna (solo numeri pero)
Garde
Utente Senior
 
Post: 220
Iscritto il: 21/01/04 10:35

Postdi Garde » 04/02/05 10:00

Non so se sarò in grado di aiutarti, ma se specifichi meglio cosa ti serve (visto che la semplice somma come scritto da pjfry non ti basta) magari possiamo escogitare qualcosa.
Garde
Utente Senior
 
Post: 220
Iscritto il: 21/01/04 10:35

Postdi cassioli » 04/02/05 10:09

Garde ha scritto:Non so se sarò in grado di aiutarti, ma se specifichi meglio cosa ti serve (visto che la semplice somma come scritto da pjfry non ti basta) magari possiamo escogitare qualcosa.

evabbe', beccatevi tutta la pappardella (per me era meglio la versione semplificata...):

Ho una tabella con un numero variabile di righe.

Ho un'altra tabella che calcola statistiche sui contenuti della prima tabella.
Per farlo, fa riferimento alla prima tabella tramite un NOME (menu inserisci/nome/definisci). Questo nome deve "coprire" solo le righe piene della tabella, che possono aumentare man mano che viene aggiornata.

Inoltre, devo controllare se una colonna della prima tabella contiene celle vuote: lo faccio con CONTA.VUOTE, ma quindi devo specificare il solo intervallo di righe "generalmente piene", altrimenti la formula mi conterà anche le celle vuote... delle righe completamente vuote!

E abbastanza complicato, adesso? :lol:
cassioli
Utente Senior
 
Post: 1014
Iscritto il: 05/03/04 11:02

Postdi Garde » 04/02/05 10:12

Ok. Me la sono cercata! :aaah :D
Garde
Utente Senior
 
Post: 220
Iscritto il: 21/01/04 10:35

Postdi archimede » 04/02/05 11:13

cassioli ha scritto:Ho una tabella con un numero variabile di righe.

Ho un'altra tabella che calcola statistiche sui contenuti della prima tabella.
Per farlo, fa riferimento alla prima tabella tramite un NOME (menu inserisci/nome/definisci). Questo nome deve "coprire" solo le righe piene della tabella, che possono aumentare man mano che viene aggiornata.
Quindi ridefinisci il NOME quando aggiungi righe?
cassioli ha scritto:Inoltre, devo controllare se una colonna della prima tabella contiene celle vuote: lo faccio con CONTA.VUOTE, ma quindi devo specificare il solo intervallo di righe "generalmente piene", altrimenti la formula mi conterà anche le celle vuote... delle righe completamente vuote!
Non so se ho capito bene, ma non sarebbe sufficiente una formula tipo: "somma tutti gli importi della colonna B la cui corrispondente cella nella colonna A non sia vuota"?

Alessandro
archimede
Moderatore
 
Post: 2755
Iscritto il: 07/11/02 12:41
Località: Genova

Postdi cassioli » 04/02/05 12:01

archimede ha scritto:
cassioli ha scritto:Ho una tabella con un numero variabile di righe.

Ho un'altra tabella che calcola statistiche sui contenuti della prima tabella.
Per farlo, fa riferimento alla prima tabella tramite un NOME (menu inserisci/nome/definisci). Questo nome deve "coprire" solo le righe piene della tabella, che possono aumentare man mano che viene aggiornata.
Quindi ridefinisci il NOME quando aggiungi righe?

Vorrei provarci, si'.

cassioli ha scritto:Inoltre, devo controllare se una colonna della prima tabella contiene celle vuote: lo faccio con CONTA.VUOTE, ma quindi devo specificare il solo intervallo di righe "generalmente piene", altrimenti la formula mi conterà anche le celle vuote... delle righe completamente vuote!
Non so se ho capito bene, ma non sarebbe sufficiente una formula tipo: "somma tutti gli importi della colonna B la cui corrispondente cella nella colonna A non sia vuota"?

No, perche' devo anche tener conto delle righe COMPLETAMENTE VUOTE.
Ma questo sono riuscito a farlo:
Codice: Seleziona tutto
=M90-CONTA.VUOTE(SCARTO(SPRs!A1;20;0;M90;1))+1

La cella M90 contiene il massimo numero di righe che puo' avere la tabella.

Codice: Seleziona tutto
SCARTO(SPRs!A1;20;0;M90;1)
è un intervallo che racchiude tutte le celle della prima colonna della tabella: l'intervallo ha come riferimento la cella A1, e parte dalla riga 20 (la mia tabella inizia alla riga 20) e dalla stessa colonna (offset=0), e arriva alla riga imostata in M90 e va "a destra" di una colonna (cioè, l'intervallo è formato da UNA colonna).

Conto le righe vuote in questa colonna, e poi faccio "l'inverso", per sapere quali sono le righe PIENE.

Puff! :roll:

Ora vedo se funziona anche per l'intervallo-nome.
cassioli
Utente Senior
 
Post: 1014
Iscritto il: 05/03/04 11:02

Postdi archimede » 04/02/05 12:20

cassioli ha scritto:
archimede ha scritto:
cassioli ha scritto:Inoltre, devo controllare se una colonna della prima tabella contiene celle vuote: lo faccio con CONTA.VUOTE, ma quindi devo specificare il solo intervallo di righe "generalmente piene", altrimenti la formula mi conterà anche le celle vuote... delle righe completamente vuote!
Non so se ho capito bene, ma non sarebbe sufficiente una formula tipo: "somma tutti gli importi della colonna B la cui corrispondente cella nella colonna A non sia vuota"?
No, perche' devo anche tener conto delle righe COMPLETAMENTE VUOTE.
Mi sfugge la differenza tra una riga in cui la cella della colonna A è vuota e una riga completamente vuota... Sarà perchè non ho inquadrato bene il tuo problema.

[OT]
Noto che in questo forum (anche in altri, ma qui mi pare di più) c'è la tendenza a richiedere aiuto dando una versione "semplificata" del problema, cioè fornendo informazioni parziali se non addirittura fuorvianti. Capisco che spesso può essere faticoso mettere su un esempio completo e, nel contempo, conciso dei propri quesiti; però bisognerebbe forse considerare che questo atteggiamento è un po' "disincentivante" per chi vorrebbe rispondere: oltre ad essere più arduo capire qual è il problema, si ha anche il timore di sforzarsi a trovare una soluzione per poi scoprire, due post più tardi, che in realtà c'erano altri fattori di cui tener conto. Insomma, forse chi chiede aiuto farebbe un favore a se stesso e agli altri se cercasse di razionalizzare ed esplicitare il più possibile i termini della questione.

Naturalmente senza alcuna intenzione censoria...
[/OT]

Alessandro
archimede
Moderatore
 
Post: 2755
Iscritto il: 07/11/02 12:41
Località: Genova

Postdi cassioli » 04/02/05 12:32

archimede ha scritto:
cassioli ha scritto:
archimede ha scritto:
cassioli ha scritto:Inoltre, devo controllare se una colonna della prima tabella contiene celle vuote: lo faccio con CONTA.VUOTE, ma quindi devo specificare il solo intervallo di righe "generalmente piene", altrimenti la formula mi conterà anche le celle vuote... delle righe completamente vuote!
Non so se ho capito bene, ma non sarebbe sufficiente una formula tipo: "somma tutti gli importi della colonna B la cui corrispondente cella nella colonna A non sia vuota"?
No, perche' devo anche tener conto delle righe COMPLETAMENTE VUOTE.
Mi sfugge la differenza tra una riga in cui la cella della colonna A è vuota e una riga completamente vuota... Sarà perchè non ho inquadrato bene il tuo problema.

Per la somma del numero di celle vuote forse poteva pure andar bene basarsi sul solo contenuto della prima colonna.
Ma la formula mi serviva anche per ficcarla dentro alla definizione del NOME che racchiude la tabella sulla quale devo calcolare la statistica.

Comunque, ho provato a mettere la formula SCARTO(), che ho scritto prima, nella definzione del nome, e... FUNZIONA! :)

[OT]
Noto che in questo forum (anche in altri, ma qui mi pare di più) c'è la tendenza a richiedere aiuto dando una versione "semplificata" del problema, cioè fornendo informazioni parziali se non addirittura fuorvianti. Capisco che spesso può essere faticoso mettere su un esempio completo e, nel contempo, conciso dei propri quesiti; però bisognerebbe forse considerare che questo atteggiamento è un po' "disincentivante" per chi vorrebbe rispondere: oltre ad essere più arduo capire qual è il problema, si ha anche il timore di sforzarsi a trovare una soluzione per poi scoprire, due post più tardi, che in realtà c'erano altri fattori di cui tener conto. Insomma, forse chi chiede aiuto farebbe un favore a se stesso e agli altri se cercasse di razionalizzare ed esplicitare il più possibile i termini della questione.

Naturalmente senza alcuna intenzione censoria...
[/OT]

Alessandro

E' che, quando lavori in un'azienda, non sai mai quanto del tuo lavoro puoi rendere pubblico in un forum senza violare la clausola del segreto industriale, da cui dipende... la validità del tuo contratto! :D

Ergo, se vado a raccontare a tutto il mondo cosa faccio e come lo faccio nella mia azienda, la mia azienda potrebbe anche seccarsi... :roll:
cassioli
Utente Senior
 
Post: 1014
Iscritto il: 05/03/04 11:02

Postdi pjfry » 04/02/05 12:37

cassioli ha scritto:E' che, quando lavori in un'azienda, non sai mai quanto del tuo lavoro puoi rendere pubblico in un forum senza violare la clausola del segreto industriale, da cui dipende... la validità del tuo contratto! :D

Ergo, se vado a raccontare a tutto il mondo cosa faccio e come lo faccio nella mia azienda, la mia azienda potrebbe anche seccarsi... :roll:

concordo :roll:
Avatar utente
pjfry
Moderatore
 
Post: 8240
Iscritto il: 19/11/02 17:52
Località: terni

Postdi archimede » 04/02/05 12:57

pjfry ha scritto:
cassioli ha scritto:E' che, quando lavori in un'azienda, non sai mai quanto del tuo lavoro puoi rendere pubblico in un forum senza violare la clausola del segreto industriale, da cui dipende... la validità del tuo contratto! :D

Ergo, se vado a raccontare a tutto il mondo cosa faccio e come lo faccio nella mia azienda, la mia azienda potrebbe anche seccarsi... :roll:

concordo :roll:
Sarà la mia limitata esperienza in aziende di una certa dimensione, ma faccio fatica a comprendere come mettere su un esempio con dati inventati possa costituire divulgazione di segreti industriali. E' chiaro che non si pretende che uno posti il codice completo del proprio applicativo, che so, di contabilità. Ma postare, ad esempio, un pezzo di foglio Excel creato sul momento o la struttura della tabella di un db Access di test mi sembrano operazioni tutto sommato innocue. Comunque non intendevo polemizzare, anzi forse avrei dovuto tenere il becco chiuso fin dall'inizio. Per cui, scusate.

Alessandro
archimede
Moderatore
 
Post: 2755
Iscritto il: 07/11/02 12:41
Località: Genova

Postdi pjfry » 04/02/05 13:03

non è tanto questione di segretezza dei dati, è che magari uno non vuole far sapere a tutti che un problema è stato risolto brillantemente solo tramite l'aiuto di internet... i miei colleghi + stretti conoscono le mie fonti, ma non mi piacerebbe far arrivare la cosa troppo in alto :undecided:
Avatar utente
pjfry
Moderatore
 
Post: 8240
Iscritto il: 19/11/02 17:52
Località: terni

Postdi cassioli » 04/02/05 14:16

pjfry ha scritto:non è tanto questione di segretezza dei dati, è che magari uno non vuole far sapere a tutti che un problema è stato risolto brillantemente solo tramite l'aiuto di internet... i miei colleghi + stretti conoscono le mie fonti, ma non mi piacerebbe far arrivare la cosa troppo in alto :undecided:

;)
cassioli
Utente Senior
 
Post: 1014
Iscritto il: 05/03/04 11:02

Postdi cassioli » 04/02/05 14:33

Tornando a noi, ecco la nota finale per i posteri che mi sono appuntato sul mio fido taccuino elettronico:

Questa formula conta le celle NON vuote in un intervallo di ampiezza variabile:

=M90-CONTA.VUOTE(SCARTO(SPRs!A20;0;0;M90;1))

SCARTO(SPRs!A20;0;0;M90;1) è l'intervallo che:
Ha come cella di riferimento la cella A20 del foglio SPRs;
Inizia 0 righe più in basso e 0 colonne più a destra (cioè, da QUESTA cella, la A20);
arriva fino a tot righe più in basso (il valore tot è quello calcolato nella cella M90) e 1 colonna a destra (cioè, l'intervallo è formato da un'unica colonna, la A).

CONTA.VUOTE() conta tutte le CELLE vuote nell'intervallo.

Per sapere il numero delle celle NON vuote, bisogna:
sapere il numero totale delle righe che la tabella puo' contenere (contenuto in M90)
sottrarre a tale numero il numero di celle vuote.



L'intervallo mobile può essere usato anche all'interno della definizione di un NOME (menu inserisci/nome/definisci):

=SCARTO(SPRs!$A$19;0;0;Reports!$B$89+1;21)

Il nome così definito racchiude l'intervallo:
Che inizia dalla cella A19 del foglio SPRs
E' largo 21 righe
E lungo tot righe; il numero di righe è dato dal contenuto della casella B89 del foglio Reports.

Se in B89 si mette il numero di righe non vuote di una data tabella, calcolato con la formula piu' sopra, il NOME includerà sempre tutte le righe piene della tabella.

(Si presuppone che la tabella non abbia buchi, ma solo righe piene tutte di seguito seguita da righe vuote fino alla fine della tabella).

cassioli
Utente Senior
 
Post: 1014
Iscritto il: 05/03/04 11:02

Postdi Garde » 05/02/05 12:00

Che vergogna :oops:
ha chiesto aiuto, ho fatto lo sborone 8) , spiega che risolvo 8)
e se lo è dovuto risolvere da solo. :oops: :oops: :oops:
Speriamo di essetri piu utile la prossima volta. Di certo stavolta lo sei stato tu a me (ho gia stamapto il codice)
:lol: :lol: :lol:
Garde
Utente Senior
 
Post: 220
Iscritto il: 21/01/04 10:35

Postdi cassioli » 05/02/05 14:41

Garde ha scritto:Che vergogna :oops:
ha chiesto aiuto, ho fatto lo sborone 8) , spiega che risolvo 8)
e se lo è dovuto risolvere da solo. :oops: :oops: :oops:

:lol: :lol: :lol:
cassioli
Utente Senior
 
Post: 1014
Iscritto il: 05/03/04 11:02


Torna a Software Windows


Topic correlati a "Excel e riferimenti relativi...":


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti