Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Vodafone: riparte raccolta batterie e cellulari

Condividi:         ale 16 Settembre 04 @ 16:00 pm

Vodafone ha lanciato un concorso a premi legato alla raccolta di batterie e cellulari usati. L'annuncio segue un'iniziativa partita nel giugno del 2001, che in tre anni ha permesso la raccolta di oltre 7 tonnellate di cellulari, batterie e accessori usati, per garantirne il corretto smaltimento nel rispetto e tutela dell'ambiente.

Coloro che da oggi 15 settembre al 15 ottobre si recheranno presso uno dei punti vendita Vodafone One per cestinare un vecchio telefonino, una batteria esaurita o un accessorio potranno partecipare al concorso e vincere un cellulare Sony Ericcson Z 1010.

La raccolta è rivolta sia ai clienti Vodafone sia a quelli di altri operatori, che possono depositare gli apparati e le batterie non più funzionanti nei raccoglitori presenti nelle principali sedi Vodafone, in 750 negozi Vodafone One e 94 negozi appartenenti alla grande distribuzione organizzata e in 130 punti di assistenza.

Il progetto, si legge in un comunicato Vodafone, si inserisce nell'ambito della nuova Direttiva del Parlamento Europeo (2002/96/CE - 27 gennaio 2003 Raee) sull'incentivo al riutilizzo e riciclo dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche e su politiche di sensibilizzazione dei consumatori per uno smaltimento corretto.

La direttiva dovrà essere applicata dagli stati membri da agosto 2005. L'iniziativa è realizzata in collaborazione con Cobat (Consorzio Obbligatorio Batterie al Piombo e Rifiuti Piombosi) e Citiraya Italia (Electronics Recycling Specialists), organizzazioni che operano per il corretto smaltimento di materiali fortemente inquinanti.

News tratta da Webmasterpoint.org



Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: