Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet
Tribunale Spagnolo condanna amministratori di due siti ad un anno di prigio - news originale

Tribunale Spagnolo condanna amministratori di due siti ad un anno di prigio

Condividi:         ezechiel2517 19 Ottobre 11 @ 09:00 am

Gli amministratori di due siti per il file sharing sono stati condannati a pagare una multa e a scontare un anno in prigione per aver condiviso link a materiale coperto da copyright.

Rompendo una lunga serie di cause nelle quali si finiva sempre a tarallucci e vino, un tribunale spagnolo ha deciso che l'atto di linkare costituiva una forma di comunicazione a fine di profitto. Il legale che difendeva uno dei due accusati ha ovviamente contestato la decisione, dicendo che la decisione pu˛ essere compresa solo da un punto di vista politico.

In comune con molti altri siti simili, FenixP2P.com e MP3-es.com non offrivano molti contenuti originali, ma linkavano altri siti nei quali i contenuti erano effettivamente ospitati. Questo tipo di decisione Ŕ andata contro il trend che ha visto casi simili, sempre nel paese iberico, finire con una nulla di fatto e con l'annullamento delle accuse. Il fatto quindi che il tribunale di VizCaya abbia sentenziato che i due amministratori dei due siti debbano scontare una pena in carcere Ŕ sorprendente.

Il tribunale di Vizcaya ha interpretato l'atto di linkare in modo diverso dagli altri. Sebbene abbia ammesso che nessuno dei due siti ospitava materiale protetto da copyright, ha fatto notare come i siti organizzavano e rendevano disponibili ai propri utenti link che permettevano ai propri utenti il download di materiale con proprietÓ intellettuale e che per questi link intendevano fare profitto attraverso l'advertising.


News correlate a "Tribunale Spagnolo condanna amministratori di due siti ad un anno di prigio":


Lascia un commento

Insulti, volgaritÓ e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della cittÓ indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: