Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet
Tokio Game Show 2006 - news originale

Tokio Game Show 2006

Condividi:         gama 05 Ottobre 06 @ 13:00 pm

Tokio Game Show 2006

Tempo di grandi eventi per tutti gli amanti dei videogames. Subito dopo quelli organizzati da mamma N per presentare la sua nuova nata, e poco prima del XBOX360 di Microsoft, ecco una delle principali fiere multipiattaforma organizzate ogni anno, il Tokio Game Show, fiera che prende il nome dalla metropoli giapponese che lo ospita.

Tutte le case produttrici di console erano presenti, Nintendo, Sony e Microsoft, ma cosa avranno presentato di interessante per gli amanti di questo mondo affacciato all'ennesimo e sicuramente non ultimo cambiamento?

Microsoft
Nella terra del sol levante, Microsoft é in una situazione tragica, le vendite di XBOX360 non decollano, nonostante la console sia pure venduta in perdita. La causa di tanto disinteresse da parte dei giapponesi sembra essere la mancanza di giochi compatibili con essi e coi loro gusti, infatti i due mercati, giapponese e americano, hanno preferenze totalmente diverse, diversità che la giovane azienda, non ha mai tenuto adeguatamente in considerazione.
Ma Zio Bill ha dimostrato d'essere più che deciso a rimediare agli errori passati, e oltre a confermare l'ennesimo, e personalmente inutile, abbassamento del prezzo della versione Core (la più semplice priva di determinati optional, quali hard disk interno e cavo per l'alta definizione) della sua console, ha mostrato in anteprima tre titoli tipicamente per il mercato giapponese.

"Blue Dragon" e "Lost Odyssey" sono due JGDR (Giochi di ruolo alla giapponese) entrambi prodotti da Sakaguchi e, udite udite, il grande Akira Toriyama quale designer per il primo dei due. Le meccaniche di gioco sembrano essere le classiche del genere senza portare particolari innovazioni. Il terzo titolo, che va a toccare i bassi istinti di ogni maschietto, é il sequel del più che discusso "Dead or Alive Xtreme Beach Volleyball" dove le eroine dell'omonimo picchiaduro sono intente a giocare a pallavolo e altri minigiochi vari in tenuta prettamente estiva o, a dipendenza dei punti di vista, più prettamente al limite della nudità. È comunque presto per dare giudizi, ma il solo fatto d'avere finalmente nel proprio parco titoli questi software potrebbe aiutare, e non di poco, la terribile situzione in cui XBOX360 si trova in terra nipponica.

Nintendo
Per mamma N questa fiera non ha mai ricoperto una particolare importanza, tanto che spesso e volentieri ne risulatava totalmente assente. Quest'anno si é presentata giusto per portare avanti il suo messaggio "Wii Move You", derivato dalle sue, già nominate, recenti manifestazioni dei giorni precedenti al Tokio Game Show. Sono stati però presentati due giochi che hanno particolarmente catturato l'interesse del pubblico, "Bleach Wii" e "Trauma center second opinion". Il primo é un picchiaduro dove l'uso delle spade sarà controllato direttamente dal Wiipad presentando inoltre una grafica piacevole. Il secondo invece risulta un pseudo-remake dell'omonimo episodio approdato da tempo sulla console portatile della grande N, dove ci si immedesimerà in un neo-chirurgo alle prese contro una nuova malattia. Si sarà chiamati ad eseguire varie operazioni chirurgiche, tra cui tagli col bisturi e punti di sutura, tutti controllati col Wiipad garantendo un immersione senza pari.

Presentate inoltre nuove immagini, dalla resa grafica incredibile, di "Dragon Quest Monster Joker" per Nintendo DS. Il gioco tratto dall'omonima serie avrà come scopo il creare un proprio team di mostri con la possibilità di giocare con chiunque nel mondo coll'ormai collaudato nintendo Wi-fi connection, oltre che seguire la classica saga principale in "single-player".

Sony
Non per ultima Sony ha affilato le armi, e dopo un periodo pieno di rinvii, ridimensionamenti e problemi di produzione della sua console e, secondo molti scopiazzature varie, finalmente riesce a convincere, anche se forse non completamente. Mentre tutte le sue concorrenti hanno optato di base per utilizzare i propri eventi per aumentare l'hype verso le loro console, Sony ne approfitta e fa del Tokio Game Show il proprio trampolino di lancio.
Benché molti giochi non sono stati presentati se non in semplici immagini, tre titoli presentati con filmati "in-game" dimostrano l'enorme potenziale della nuova Playstation. Dopo l'enorme successo dei primi tre capitoli "Metal Gear Solid 4" sorprende ancora non solo per l'enorme impatto grafico ma anche per le sue novità in fatto di giocabilità, mimetizzarsi sarà sempre più importante, tanto importante quanto facile grazie alla nuova tuta ideata dall'ormai amico di Snake, Otacon, quest'ultimo aiuterà Snake anche con altre sue invenzioni tra cui un piccolo androide molto simile ad un AT-AT di Star Wars.

Altro gioco presentato è "Virtua Fighter 5" di Sega, e nonostante non vi siamo grosse novità a livello di gameplay e di personaggi presenti, l'mpatto grafico risulta il migliore finora presentato sul monolite nero.
Discutibile invece la scelta su Gran turismo HD, dove verranno commercializzate pare due versioni. La prima, ultima grande brutta abitudine di svariate Software House, si tratta di un semplice remake del 4 capitolo uscito su PS2. La seconda invece segue le orme di un suo vecchio predessore "Gran turismo Prologue" dove il numero di tracciati e auto disponibili saranno limitati. Limitati si fa per dire, dato che sarà possibile scaricare, naturalmente previo pagamento, sia nuovi circuiti che nuove vetture. Quest'ultima sa molto di commercialata bella e buona, sarà poi da vedere come la prenderanno gli utenti, dove dovranno sborsare per avere un titolo incompleto e mettere successivamente ulteriormente mano al portafogli per aggiornare un parco macchine scarso fin dall'inizio.
Poca considerazione invece per la portatile Sony, che naviga in acque buie e tempestose, dopo i recenti rumor che parlavano addirittura di una sua morte ufficiale per questo novembre, la Psp non sembra avere molta attenzione neppure dal proprio creatore.

In conclusione quest'anno Sony ne esce quale principale vincitore, anche grazie al parziale interesse di Nintendo e Micorsoft, più attente alle proprie presentazioni private. Questo comune disinteresse potrebbe comunque in futuro minare l'interesse nei confronti delle fiere multipiattaforma seguite dagli appassionati, anche se, inutile negarlo, ormai Internet continua a dimostrarsi sempre più affidabile e veloce, e i siti d'informazione in merito si sprecano.



Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: