Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Il testo dell'accordo segreto sul copyright non è più segreto

Condividi:         ale 2 25 Marzo 10 @ 11:00 am

Se state seguendo la vicenda dell'ACTA (Anti-Counterfeiting Trade Agreement), il nuovo accordo internazionale che è così delicato che è vietato parlarne e non è permesso conoscerne il testo ma mira (fra le altre cose) a rendere illegale ogni tentativo di eludere un lucchetto digitale (DRM) e a trasformare i provider in poliziotti della Rete, è scaricabile tramite The Pirate Bay...



Continua a leggere questa notizia su attivissimo.blogspot.com.


2 commenti a "Il testo dell'accordo segreto sul copyright non è più segreto":
mex mex il 26 Marzo 10 @ 00:31 am

le richieste delle soc. non sono rivolte a reprimere la pirateria, sono rivolte a scardinare la costituzione (la legge è uguale per tutti) per proteggere le loro opere ,si deve investire, in programmi, che impediscano il copiare, la proprietà delle loro opere. Quando vado sui mezzi pubblici, o al supermercato, e metto il portafoglio nella tasca posteriore dei pantaloni, con visibili,che spuntano da esso,dei biglietti da 50 euro, e me li rubano;posso pretendere che tutte le persone che incontro mi esibiscano i loro soldi, per vedere se sono i miei??? penso che la strada maestra sia quella che ai messo in evidenza(vedi trusted computing),ad esempio ,gli autori che giustamente vorranno avvalersi del diritto di autore , incideranno i loro brani su supporti che impediscano la violazione della copyright, e leggibili solo con hardware in grado di decodificarlo. I brani, o gli autori che invece desiderano donare alle comunità le loro opere , li divulgheranno ,(come avviene oggi) su supporti normali.

gigi64 gigi64 il 28 Marzo 10 @ 14:55 pm

mex, il tuo sogno si abbatterà sempre miseramente sull'"ultimo miglio" della riproduzione digitale, ovvero la sua trasformazione in segnale analogico per essere ascoltato o visto dall'essere umano.
nessuna protezione digitale potrà mai impedire la registrazione dall'altoparlante o da un monitor di un segnale che può restare blindato solo nel dominio digitale.. e paradossalmente i formati audio-video ad altissima risoluzione disponibile oggi rendono possibile farlo senza perdita qualitativa.. fino a quando non renderanno obbligatorie le orecchie e gli occhi digitali, in stile l'uomo da sei milioni di dollari, il punto debole del trusted computing e dei lucchetti digitali resteranno sempre i dispositivi di acquisizione analogica montati sulle nostre teste..

Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: