Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Telefonia. Come diventare utenti Tele2 senza saperlo

Condividi:         ale 23 Maggio 07 @ 15:30 pm

Telefonia. Come diventare utenti Tele2 senza saperlo

Attenzione agli operatori di Tele2 che chiamano a casa per promuovere contratti di telefonia.

Ci sono giunte moltissime segnalazioni di utenti che si sono ritrovati clienti di Tele2 loro malgrado. Funziona così. Gli operatori, nel chiedere il consenso, rassicurano il potenziale cliente che nessun servizio sarà attivato fino a quando lo stesso non riceverà, firmerà e spedir indietro un contratto firmato. In realtà, il cliente sta stipulando telefonicamentà un contratto, valido a tutti gli effetti. Qualche mese dopo, il cliente (a cui spesso non è arrivato alcun contratto cartaceo) riceve la prima bolletta e scopre di essere divenuto utente di Tele2. Ma a quel punto è troppo tardi per esercitare il recesso senza spese e lunghe trafile burocratiche che spesso portano anche all'interruzione del servizio telefonico.

Come difendersi.

Prima di tutto, mai stipulare un contratto telefonicamente, perchè si accettano tutte le clausole senza averle lette. Dire sempre di no all'operatore, specialmente quando questi chiede di registrare la conversazione ed il vostro consenso. Se si è interessati all'offerta, chiedere esclusivamente l'invio delle condizioni contrattuali (o dove poterle reperire su Internet), dicendo che eventualmente sarete voi a chiamare per attivare il servizio.

Se invece si è già dato il proprio consenso a seguito di una conversazione telefonica:

- se non sono trascorsi ancora 10gg lavorativi da quando il servizio è stato attivato, si potrà recedere senza alcuna spesa inviando al gestore una raccomandata A/R.
- se sono trascorsi più di 10 gg lavorativi da quando il servizio e' stato attivato, inviare immediatamente al gestore una lettera raccomandata A/R di messa in mora, in cui si chiede il ripristino del gestore precedente ed un risarcimento del danno. Fare anche una segnalazione dell'accaduto ed una richiesta di intervento al garante delle Comunicazioni.

Infine, la migliore arma dell'utente è la conoscenza dei propri diritti, che spieghiamo in questa scheda pratica, dove sono disponibili anche moduli per mettere in mora il gestore.

Pietro Yates Moretti, consigliere Aduc
Comunicato Stampa Aduc.it



Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: