Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Ecco Swift, il satellite italo-americano

Condividi:         ale 22 Novembre 04 @ 17:00 pm

Partita la missione che analizza i lampi all'origine dei buchi neri.
╚ nata dalla collaborazione tra Asi, Nasa e Gran Bretagna. Nello spazio a caccia di misteri. ╚ Swift, satellite italo-americano.

ROMA - Alla fine degli anni Sessanta, i satelliti americani lanciati in orbita per segnalare eventuali esplosioni nucleari, registrarono inaspettatamente improvvise emissioni di alta energia provenire dallo spazio. Il fenomeno, coperto da segreto militare, venne reso noto solo nel 1973, e le emissioni di energia furono chiamate "Gamma Ray burst". Ci sono voluti quasi trent'anni per capire che si tratta di lampi provenienti da galassie lontane, talmente potenti che solo il Big Bang, l'esplosione che diede origine all'espansione dell'Universo, pu˛ essere considerato maggiore.

Ora l'Agenzia spaziale italiana, in collaborazione con la Nasa e l'Astronomy reseach council britannico, ha lanciato Swift, un satellite che cercherÓ di confermare la teoria pi¨ affascinante sull'origine dei Grb: che essi nascano nel momento in cui due stelle di neutroni si fondono formando un buco nero, un oggetto di massa tale da risucchiare nella sua gravitÓ tutto quanto lo circonda, anche la luce...

...continua la news tratta da Repubblica.it



Lascia un commento

Insulti, volgaritÓ e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della cittÓ indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: