Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Shopping online: negli Usa conviene

Condividi:         ale 13 29 Novembre 04 @ 09:00 am

Anche sul Web i saldi di fine anno
Il giorno dopo il Thanksgiving day, negli Usa scatta sempre la corsa ai regali di Natale. Anche quest'anno davanti alle vetrine e agli ingressi dei centri commerciali migliaia di persone si accalcano a caccia di affari irripetibili e di prodotti sottocosto. Ma come fare a evitare le solite code e aprofittare delle numerose occasioni a stelle e strisce anche a chilometri di distanza? Una soluzione c'è, è disponibile 24 ore su 24 in ogni parte del mondo, e si chiama shopping online.

I nomi americani più noti del settore sono soprattutto Froogle.com, Pricegrabber.com, ShopZilla.com e ShopCartUSA.com, ma vediamo nel dettaglio perché conviene acquistare online negli Usa proprio in questo periodo. Il primo motivo si chiama dollaro. Con l'euro alle stelle e il cambio favorevole, infatti, le transizioni su Iternet spesso portano dei vantaggi non trascurabili che possono incidere sul prezzo finale dei prodotti.

Escludendo per un attimo il discorso relativo ai costi di spedizione (ammortizzabili meglio attraverso acquisti plurimi) così negli Usa lo stesso prodotto potrebbe costare meno che in tutti i negozi europei. Se a questa convenienza di cambio si aggiungono poi i saldi di stagione a stelle e strisce, il gioco è fatto.

Un'unica precauzione: attenzione alle truffe e ai raggiri. Prima di effettuare qualsiasi transizione online, infatti, occorre prestare particolare attenzione non solo all'affidabilità del portale, ma anche ad alcuni piccoli ma preziosi particolari quali eventuali tasse aggiuntive, indirizzi fisici e numeri telefonici di riferimento.

Un altro modo per verificare l'attendibilità degli shop online la si può trovare anche direttamente nei numerosi newsgroup dedicati agli acquisti. Un esempio per tutti: andate all'indirizzo deja.com, digitale il nome del sito Web interessato e potrete leggere tutto sul suo conto (anche in questo caso occorre molta cautela nella valutazione dei giudizi, ma almeno avrete un'impressione generale del portale).

Per quanto riguarda l'uso della carta di credito è necessario invece tenere d'occhio i sistemi di sicurezza utilizzati, i tempi di riconsegna dei prodotti difettosi e la politica dei rimborsi. Per i più diffidenti nei confronti dello shopping online, infine, all'indirizzo safeshopping.org è disponibile una preziosa guida all'acquisto redatta direttamente dall'American Bar Association's. Buono shopping a tutti...

News tratta da Tgcom.it



13 commenti a "Shopping online: negli Usa conviene":
magilvia magilvia il 03 Dicembre 04 @ 19:41 pm

Attenzione però! Sulle importazioni gravano le tasse anche del 20% che possono rendere l'acquisto sfavorevole.
Inoltre come la mettiamo con la garanzia ? Io non sono disposto a comprare un cellulare o un portatile che mi costringe a rispedirlo in america per usufruire della garanzia! I costi di spedizione in questi casi sono spesso sulle spalle dell'utente.
Terza e ultima considerazione: ma perchè andare a comprare proprio in america (!!!) quando possiamo molto più comodamente comprare online in europa senza tasse e ben protetti dalle leggi europee ???

ale.com ale.com il 07 Dicembre 04 @ 14:08 pm

perche' in USA puo' costare MOLTO meno.
si deve comunque tenr conto che oltre al 20% di IVA gravano anche tasse di importazione e diritti di riscossione da parte del corriere.
ah.. nota: salvo alcune eccezioni (i cosiddetti quad-band) acquistare cellulari in USA e' stupido principalmente perche' funzionano a frequenze diverse dalle nostre.
per quanto riguarda la garanzia e' il caso di informarsi prima dell'acquisto presso la casa produttrice, non e' detto che si debba spedire l'oggeto in USA.

andrea andrea il 04 Dicembre 06 @ 20:12 pm

quindi non tutti i cellulari acquistati dagli usa funzionano? solo i quad band???ma che vuol dire?grazie

Marco Marco il 24 Novembre 07 @ 14:08 pm

a me sembrerebbe abbastanza logico acquistare in america solo se il prodotto comprensivo di iva e non
fosse almeno il 40% in meno dello stesso prodotto azquistato in europa/italia altrimenti non ne varrebbe la pena anche e soprtattutto per la questione garanzia
che il cliente dovendosi sobbarcarsi i costi di un'ipotetico malfunzionamento non vada a superare il totale come avendolo acquistato in europa

francesca francesca il 06 Settembre 08 @ 16:42 pm

ma sono sicuri questi siti?chiedono pagamenti tramite moneygram è sicuro che li spediscono?

webmaster webmaster il 06 Settembre 08 @ 16:45 pm

no, non si può essere mai sicuri.
è sempre bene acquistare dai siti più famosi.
bisogna ricordarsi però che basta una denuncia ai carabinieri e alla propria banca per aver i soldi della carta di credito rimborsati in caso di problemi.

gunter gunter il 06 Settembre 08 @ 19:40 pm

Il gsm e gprs negli stati uniti ha uno standard leggermente diverso in particolare una delle frequenze utilizzabili per la comunicazione è differente, ergo non sono completamente compatibili.

io io il 12 Luglio 09 @ 02:28 am

Appena comprato un notebook e altre 2-3 cose dalla California ( eBay ). I tizio non spediva la roba in Italia ( ha già avuto qualche problema con la spedizione, il dazio, le cose sono tornate indietro...non avevo capito tanto bene ). Allora mi ha mandato il contatto dell'agenzia ( italo/americana ) che spedisce la merce da LA in Italia. Hanno controlato tutto prima di spedirmi la roba, riempito la garanzia al posto mio e aiutatomi con il giochetto con cui ha risparmiato parechio sul sdoganamento...shoppinginusa[@libero.it]

io io il 12 Luglio 09 @ 02:29 am

scusate - sbagliato

shoppinginusa[@libero.it]

nickbyte nickbyte il 12 Luglio 09 @ 13:54 pm

webmaster ha scritto:
no, non si può essere mai sicuri. è sempre bene acquistare dai siti più famosi.

bisogna ricordarsi però che basta una denuncia ai carabinieri e alla propria
banca per aver i soldi della carta di credito rimborsati in caso di problemi.


non diciamo stupidaggini ....
il mezzo di pagamento (carta di credito) non ha nessuna responsabilità e pertanto non rimborsa un bel nulla.

gunter gunter il 12 Luglio 09 @ 17:06 pm

Beh più che altro dipende dalla propria banca. La maggior parte ha un'assicurazione che rimborsa in caso di truffa dimostrata con denuncia ai carabinieri o polizia.

Rick99 Rick99 il 01 Dicembre 11 @ 18:26 pm

Devo dire la verita’, io mi sono trovato benissimo con viaddress.com, anche da siti che non vogliono spedire in Italia, pensano a tutto loro tu acquisti e loro te lo mandano a casa.

Johnlatrus Johnlatrus il 14 Dicembre 11 @ 23:51 pm

Sì, conviene comprare online dagli Usa perché è un mercato immenso e quindi concorrenziale; può però capitare che non sia prevista la spedizione in Italia; in quel caso c'è viaddress.com che ti dà un indirizzo locale al quale farti spedire la merce acquistata e da lì verrà smistata in Italia. In quel caso è molto comodo.

Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: