Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Sarà vero?

Condividi:         ale 3 01 Ottobre 08 @ 10:00 am

Indagine rivela come il web influenza gli italiani.

Quante volte ci si chiede se ciò che stiamo ascoltando sia vero o meno.
Ad alimentare la curiosità i media, sempre alla ricerca di realtà “bizzarre”.
Una ricerca condotta da alcuni psicologi ha rivelato come Internet contribuisca a rendere gli italiani dei veri e propri “creduloni”.
I 75 psicologi incaricati dal mensile “Outside” hanno riscontrato che gli abitanti della penisola credono soprattutto all’esistenza di Ufo (68%), fantasmi (54%) e fenomeni marini come il triangolo delle Bermuda (49%).
Il web consente di far circolare le notizie velocemente, negli ultimi anni, soprattutto grazie ai siti di social networking.
La presenza di notizie false sul web crea spesso il sospetto “bufala”.
Anche se la tv (53% degli intervistati) rimane la prima fonte di “falsi miti”, Internet conquista il secondo posto (48%), seguito da giornali (29%) e film (18%).


...www.datamanager.it autorizza pc-facile.com a riportare la presente news.



3 commenti a "Sarà vero?":
Bucaniere Bucaniere il 01 Ottobre 08 @ 12:17 pm

Non vorrei scatenare una polemica, ma nella sua ricerca questo gruppo di psicologi ha tralasciato come la maggioranza degli italiani creda nell'esistenza di dio e dei suoi derivati (gesù cristo, madonna, santi, padre pio, lourdes, ecc).
Vabbè che il 98% degli italiani è battezzato, ma un minimo di obiettività in una ricerca del genere sarebbe dovuta, almeno da parte di un gruppo che dovrebbe essere di "studiosi".
La religione è atto di "credere" per eccellenza, è atto di "fede" per eccellenza, e gli italiani sono ai primi posti in europa nel credere ai fenomeni religiosi. Forse è per questo che sono particolarmente predisposti a bersi passivamente tutto ciò che gli viene somministrato...

Tralasciare questo fenomeno in uno studio di questo tipo è cosa grave, tanto che mi sento di affermare che ormai ciò che comunque è basato sul "credere" e sul "mito" (la religione) lo si sia traghettato nel mondo del reale senza che più nessuno lo faccia notare...

Male, molto molto male...

gunter gunter il 02 Ottobre 08 @ 16:39 pm

Condivido in parte le tue idee bucaniere, ma credo che non sarebbero neanche stati considerati se avessero messo in mezzo la religione. In ogni caso , credo che neanche la religione sia alla base degli "italiani farfalloni", di solito, questo genere di conseguenze si hanno a causa dell'ignoranza (qui non metto in mezzo la religione se no veramente si scatena un flame), e devo dire che tanti non cercano neanche altre fonti per crearsi un'opinione.

Bucaniere Bucaniere il 02 Ottobre 08 @ 18:46 pm

Io invece non ho timore di scatenare flames, le cose vanno dette senza paura, esiste libertà d'opinione e si possono difendere le proprie ragioni ancora senza rischio della vita.

Detto questo ti dirò che già il dire (a ragione) che se ci fosse stata di mezzo la religione in uno studio tipo questo non ci sarebbe stata considerazione dello studio stesso, è cosa grave e avvalla la mia tesi di quanto il mito e il fantastico abbia, dopo duemila anni di lavaggio del cervello, ormai tracimato gli argini.
E, soprattutto, si sia perduto l'anticorpo, necessario elemento posto a bilanciare le parti.

Mi trovo invece a dover difendere ciò che ho detto circa la religione alla base di questa "faciloneria italiana" nel bersi le cose. Il discorso è molto lungo, ma sin da lattanti siamo educati ad accettare certe certe cose, riceviamo risposte false a domande lecite, ci viene fatto apparire normale ciò che non lo è affatto. Questo in due parole, in realtà il discorso è molto complesso e concreto, ben conosciuto da chi passa la vita a studiare queste cose da migliaia di anni e applicato con scrupolo e metodo.
L'italiano è formato sin da bambino così, e ti parlo per esperienza. L'acqua appare innocua e delicata, ma col suo lento movimento, di piccole e trascurabili onde, ma continue, che passano inosservate, erode anche la roccia più dura...

Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: