Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Podcasting: mi faccio la radio in Rete

Condividi:         ale 09 Dicembre 04 @ 19:00 pm

Non si legge, non si guarda: la nuova frontiera del Blog, si ascolta.
I weblog hanno trovato il concorrente che i photoblog non hanno saputo rappresentare: si tratta del Podcasting, ovvero la radio personale trasmessa via web.

Molto più che una sorta di "ultima moda" per chi naviga in Internet, il "Podcasting" (il termine nasce dalla contrazione delle parole "iPod" e "broadcasting") ha fatto la sua prima apparizione pochi mesi fa, alla fine di settembre, sul weblog di Doc Searls in un articolo intitolato "DIY Radio with Podcasting": in poche settimane, il motore di ricerca Google passo da otto voci a oltre settantatremila (alla fine di ottobre) di quella che è stata definito anche "la radio fai-da-te".
Attraverso il Podcasting, chiunque può produrre e distribuire musica sul web che tutti gli utenti - a loro volta - possono scaricare, assemblare e comporre secondo i propri interessi.

La tecnologia di questa novità si deve ad un video jockey di Mtv, Adam Curry, ed è sostanzialmente molto semplice: Podcasting è un sistema che permette di scaricare in modo automatico contributi audio, chiamati "Podcast", pubblicati da siti di news o blog utilizzando un semplice client gratuito; un feed RSS (dotato di enclosure unito ad un client che a intervalli regolari scarica il feed e ne ricava i puntatori ai nuovi brani audio pubblicati) lo rende poi anche molto potente.

I siti Internet e gli audiobloggers che ospitano radio fai-da-te sono già molto numerosi e sono già apparse le radio-tematiche, ovvero quelle che trasmettono solo colonne sonore di film piuttosto che brani legati al mondo del calcio o dello spirito, per quella che - più che una nuova tecnologia o un nuovo protocollo - si presenta come una nuova modalità d´impiego di tecnologie già esistenti, la cui differenza principale rispetto ai sistemi già presenti su Web è data dall´automatismo delle operazioni di download dei nuovi contenuti e dalla possibilità di creare un palinsesto personalizzato.

Naturalmente, in Rete sono già presenti siti, blog e directory che raccolgono i Podcast pubblicati nel mondo, tra questi ricordiamo soprattutto ipodder.org, contenente una directory che raccoglie i Podcast divisi per argomenti e nazione, e audio.weblogs.com, che elenca in ordine cronologico gli ultimi Podcast pubblicati; in Italia, il primo sito a lanciare la nuova "moda" (e a pubblicare un Podcast arrivato già alla quinta trasmissione) è stato Qix.it. Tutto da ascoltare.

News tratta da Netmanager.it



Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: