Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Ecco perché Google vuole le guide turistiche di Frommer's

Condividi:         webmaster 15 Agosto 12 @ 12:00 pm

L'acquisizione di Frommer's servirà a potenziare i contenuti geolocalizzati, ma a Google servono anche contenuti professionali per battere Siri.

Quando sei una compagnia danarosa e omnicomprensiva come Google, abituata a spaccare il dindarolo a ogni spron battuto, tra un’acquisizione e l’altra ti può capitare di rilevare qualcosa di totalmente insolito. Ad esempio, una compagnia che da 55 anni pubblica guide turistiche cartacee. Ieri, la storica Frommer’s ha annunciato che l’intera azienda comincerà presto a ruotare nell’orbita di Mountain View.

Secondo il New York Times l’accordo sarebbe stato stipulato per la cifra di 23 milioni di dollari (noccioline, per Google). Una mossa che potrebbe lasciare sorpresi, se solo non andasse a inserirsi in un solco che Google ha marcato da tempo, prima con l’acquisizione di ITA Software (700 milioni), compagnia specializzata in flight search, e più recentemente di Zagat (150 milioni), il servizio di recensioni per ristoranti i cui risultati sono ora integrati in Google+.

Al momento, il catalogo Frommer’s conta 300 guide cartacee, la collana ha inoltre un sito dove è possibile trovare contenuti digitali gratuiti e una limitata serie di titoli adattati per la vendita in formato e-book. L’eventualità che Google abbia deciso di cimentarsi nella vendita di guide turistiche è fuori discussione, la cosa più probabile è che i contenuti di Frommer’s (così come i suoi redattori) vengano riciclati per potenziare Google Maps e Google+ Local, un po’ come è successo con Zagat...



Continua a leggere questa notizia su mytech.panorama.it.


Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: