Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Papā denuncia il P2P, ma non suo figlio

Condividi:         gama 08 Dicembre 06 @ 06:00 am

Papā denuncia il P2P, ma non suo figlio

Puō uno degli uomini chiave dell'industria musicale avere un downloader pirata in casa? Pare di sė, e l'interessato, il CEO di Warner Music, lo ammette con estrema naturalezza

La notizia ha fatto il giro della rete, rimbalzando dal Manteblog a Engadget, approdando infine su arstecnica: Edgar Bronfman, potente CEO di Warner Music (una delle grandi sorelle dell'industria musicale americana e internazionale), ha candidamente ammesso di aver beccato uno o pių dei suoi sette figli a scaricare musica con il file sharing. "Sono abbastanza sicuro che lo abbiano fatto, e sono abbastanza sicuro del fatto che ne abbiano sofferto le conseguenze" ha detto, confermando poi che sė, il download in effetti c'č stato senza ombra di dubbio.

Warner č una delle principali sostenitrici delle campagne di RIAA, l'associazione dei discografici americani, con cui si contrasta da anni l'utilizzo delle piattaforme di peer-to-peer per lo scambio illecito di contenuti protetti dal diritto d'autore...


...continua la lettura di questa notizia.
Punto-informatico.it autorizza pc-facile.com a riportare la presente news.



Lascia un commento

Insulti, volgaritā e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della cittā indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: