Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Microsoft (forse) ha fermato Eolas

Condividi:         Nikk 04 Marzo 05 @ 22:00 pm

La Corte d'Appello stabilisce che il browser Viola è potenzialmente prior art. Potrebbe quindi invalidare il brevetto rivendicato da Eolas, brevetto temuto al massimo grado dal Web Consortium.

Il brevetto dell'Università di Berkeley e gestito da Eolas su add-on e plug-in per i browser web potrebbe presto essere dichiarato invalido, per la gioia di sviluppatori, operatori e del World Wide Web Consortium. Oltreché di Microsoft, che a causa delle capacità del proprio browser è stata condannata in primo grado a versare ad Eolas 521 milioni di dollari.

La notizia giunta nelle scorse ore si riferisce alla sentenza d'appello del lungo processo voluto da Eolas, una sentenza che premia Microsoft su un punto fondamentale.

I giudici hanno infatti stabilito che in primo grado è stato fatto un errore non prendendo in considerazione come potenziale prior art l'ormai celeberrimo browser Viola sviluppato nel 1993....

...continua la news tratta da Punto-Informatico.it



Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: