Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

La lunga mano di Mpaa colpisce gli swapper europei

Condividi:         ale 16 Dicembre 04 @ 15:00 pm

Neppure il tempo di annunciare un nuovo (l'ennesimo) giro di vite, ed ecco scattare le manette ai polsi di una quarantina fra gestori e supporter di servizi di file sharing in Finlandia e Olanda. Deus ex machina, Motion picture association of america.

"E non dite - potrebbero ora tuonare vertici e portavoce di Motion picture association of America - che non vi avevamo avvertiti".
Destinatari della minacciosa esclamazione sarebbero senza dubbio i circa 40 responsabili di servizi basati su o correlati a Bit Torrent, Edonkey e Direct Connect arrestati oggi dalle forze dell'ordine finlandesi e olandesi, nel corso di una massiccia operazione anti-pirateria che ha toccato - con conseguenze sin qui ignote - anche il suolo transalpino.

Giusto nei giorni scorsi e dopo ripetuti allerta Mpaa aveva reso pubblici su vari organi di informazione i propri bellicosi propositi di intervento contro lo scambio illegale di file video. Propositi che si sono concretizzati, come mostrano i seguenti casi, in maniera pressoché immediata.

In Finlandia, un'operazione condotta coralmente dalla locale polizia e dall'Interpol con il decisivo contributo del provider Internet Elisa, ha condotto all'arresto di 34 persone, tutte coinvolte nella gestione di un sito che sfruttava le tecnologie di Bit Torrent e al quale faceva capo un totale di circa 10 mila utenti. A costoro il servizio offriva la possibilità di scaricare film, videogiochi o clip ed è per la natura illecita di queste operazioni di download che gli amministratori fermati rischiano adesso sino a due anni di carcere, senza contare i probabili procedimenti legali in arrivo dai detentori del diritto d'autore.

Pressoché contemporaneamente, nei Paesi Bassi, l'organizzazione contro la pirateria Brein e i servizi investigativi della Tributaria nazionale provvedevano al blocco di undici server e al contestuale arresto di otto persone. Il tutto, nel quadro di un'azione diretta contro i siti Releases4u e Share Connector, capaci di fornire l'accesso a film, musica e giochi a un totale di circa 50 mila navigatori attraverso il collegamento a macchine appartenenti alla rete di Edonkey.
Nella liberale Olanda, il blitz è stato preceduto (questo è quel che dicono le fonti) da tentativi di intavolare una trattativa con i responsabili dei due siti, sfociati però in un nulla di fatto.

di Antonio Munari - MyTech



Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: