Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Dalle guide a Internet, scoprire Paesi inesistenti

Condividi:         ale 11 Dicembre 04 @ 16:00 pm

Dall'Est europeo a quello asiatico, Internet rilancia la scoperta di Paesi a lungo trascurati... perchŔ inesistenti.
╚ quanto sta accadendo dopo il successo della guida dedicata alla Molvania, sperduta ex repubblica sovietica "Terra mai raggiunta dai dentisti", diventata un best seller internazionale in libreria (pubblicata in Italia da Rizzoli) e presente online (in inglese www.molvania.com , anche in italiano, con tanto di brani musicali e filmati, all'indirizzo www.molvania.it ).

Il sito www.jetlagtravelguide.com ha lanciato da poco un'altra panoramica su un mondo "virtuale", Phaic Tan, angolo di sudest asiatico, tanto esotico quanto immaginario, giÓ in libreria nell'edizione in inglese. Autori delle guide dell'insolita collana Jetlag, parodia virtuale delle dettagliatissime guide di viaggio britanniche come le Lonely Planet, sono tre intraprendenti australiani -- uno dei quali di origine italiana -- Santo Cilauro, Tom Gleisner e Rob Sitch, che insieme a Jane Kennedy compongono lo studio di creativi "Working Dog".

UN ESTROSO ITALOAUSTRALIANO TRA GLI AUTORI Divenuto celebre con una trasmissione radiofonica di culto a Melborune, dove Ŕ nato nel 1962 ("Graham & the Colonel"), ricorda il sito Movie database, Cilauro Ŕ autore e attore televisivo, con all'attivo anche la sceneggiatura di un film uscito lo scorso anno anche in Italia ("The dish"), diretto da Rob Sitch, suo partner nell'avventura delle guide virtuali. "Sin ad allora il mio primo turbamento professionale era dire ai miei genitori che il film non era stato ancora venduto sul vitale mercato italiano... era molto deprimente per mia madre", ha detto ironicamente Cilauro, in un'intervista al magazine Italy Down Under (Italia agli antipodi, www.italydownunder.it ) dedicata agli italoaustraliani. E l'umorismo Ŕ il filo conduttore delle guide della collana Jetlag.

"Ai visitatori dell'ovest della Molvanţa viene sempre offerto un bicchierino di zeerstum, la grappa locale a base di aglio. Non accettatelo per nessuna ragione", dice uno dei consigli ai visitatori "virtuali" sul sito della guida di Molvania (www.molvania.it), accanto ad una bandiera della sedicente ex repubblica sovietica con falce, martello... e vanga, ed un "tricolore unico", per il fatto di essere solo di due colori. E che come "approfondimento" propone ai visitatori un corso di lingua molvana. "Una vera sfida. La Linguistik-Privataakademika di Lutenblag offre corsi estivi full immersion che, in dodici settimane, insegnano l'uso corretto del "triplo negativo" e la pronuncia di tredici consonanti mute".

Quanto a Phaic Tan, "paradiso" virtuale del sudest asiatico, la guida online di Jetlag Travel raccomanda in particolare la bianchissima spiaggia di Zou Kow Beach, che deve il suo candore unico al mondo ad una rara combinazione tra "effetto serra e grossa perdita di un mercantile che trasportava varechina".

News tratta da Mytech.it



Lascia un commento

Insulti, volgaritÓ e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della cittÓ indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: