Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Il flop del calcio di Rosso Alice

Condividi:         Rosaspina 1 15 Novembre 04 @ 16:00 pm

"Nella conferenza stampa di presentazione dei dati finanziari di Telecom Italia, Riccardo Ruggiero, amministratore delegato della Business Unit Wireline (la telefonia fissa e Internet), ha comunicato con una certa enfasi l'esistenza di trattative in corso tra Telecom Italia e le principali squadre di calcio come Juventus, Inter, Milan e altre, per acquisire i diritti per la trasmissione via Adsl sul portale Rosso Alice. In questi stessi giorni una massiccia campagna di telemarketing sta disturbando gli italiani per offrire loro a prezzi ridotti, rispetto a quelli presentati dal portale Rosso Alice, l'abbonamento alle partite di calcio o l'acquisto di una singola partita.

Nonostante il già basso costo (prima delle promozioni) di 48 euro per vedere sul Pc di casa le partite, è un dato di fatto che gli abbonamenti e le vendite delle partite via Adsl siano molto al di sotto delle previsioni di Telecom. Uno dei motivi è senz'altro la mancanza nel pacchetto delle squadre maggiori, a cui si tenta di rimediare acquisendo i diritti anche a carissimo prezzo; ma certamente influisce il fatto che è molto scomodo vedere una partita sul Pc anzichè sul televisore di casa, spesso dotato di uno schermo ben più adatto; inoltre con l'Adsl a 640 Kbit/s la velocità e la definizione dell'immagine non sono ancora paragonabili al piacere della trasmissione in diretta dalla Tv satellitare di Sky o dalle fibre ottiche di Fastweb. Agli italiani piace il calcio e sono disposti anche a spendere, ma qualità e comodità sono aspettative che l'Adsl di Telecom Italia evidentemente non riesce ancora a soddisfare."

Fonte: ZeusNews



Un commento a "Il flop del calcio di Rosso Alice":
iucaa iucaa il 16 Novembre 04 @ 14:12 pm

La cablatura in fibra ottica delle principali città italiane era stata prevista già negli anni '80 dall'allora Amministratore Delegato di Telecom Pascale e con questo avrebbe anche preso piede anche Stream (Televisione senza cavo: ricezione in qualità digitale, niente più orrende antenne sui tetti, video on deman), poi i successivi Amministratori "geni" che si sono susseguiti alla guida hanno fatto solo i ragionieri: hanno pensato bene solo al bilancio e a pareggiare i conti con gli azionisti, questi sono i risultati, senza investimenti non si va da nessuna parte, e intanto la Cina avanza da fare paura....

Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: