Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

ElastiC, un linguaggio interpretato simile al C

Condividi:         Nikk 22 Dicembre 04 @ 11:00 am

ElastiC un linguaggio di programmazione interpretato, tutto italiano, che si ispira principalmente al glorioso C, ma anche a Python, un pochino a Smalltalk e a Scheme. Il suo autore si chiama Marco Pantaleoni. ElastiC distribuito sotto licenza GPL (codice sorgente in C) ed contraddistinto dalle seguenti caratteristiche: allocazione automatica della memoria tramite garbage collector, namespace gerarchici, pu essere incorporato nel linguaggio C e soprattutto il codice bytecode prodotto portabile.

Rispetto al linguaggio C esiste il tipo di dati primario string unitamente ad una serie di keywork, quali: hash, package, bytecode, stack, primitive function, primitive method. Altri tipi sono handler, @nil, che l'equivalente null in C, undefined ed infine error.
Da alcune parole chiave facile intuire che si tratta di un linguaggio object oriented.

Gli array sono dinamici e possono essere annidati; non ci sono file header ma package (moduli), come il package basic che va usato per esempio con la funzione printf. Non manca l'operatore in, che restituisce vero o falso, a seconda che un elemento si trovi o no in un hash o array.

L'interprete ec si occupa di eseguire i file sorgenti di estensione omonima, il compilatore ecc genera il bytecode, mentre tramite ecdump possibile disassemblare lo stesso codice bytecode, generato con ecc.

Questo linguaggio open source e distribuito secondo la seguente licenza.

tratto da Programmazione.it


News correlate a "ElastiC, un linguaggio interpretato simile al C":


Lascia un commento

Insulti, volgarit e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della citt indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: