Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet
eBay, rumeni vendono a nome della Polizia - news originale

eBay, rumeni vendono a nome della Polizia

Condividi:         ale 14 07 Aprile 08 @ 09:10 am

Telefono Antiplagio e Telefono Antiebay denunciano che una banda di rumeni sta svendendo su ebay.it a 64 euro ciascuno, con tanto di negozio online, articoli di valore a nome della Polizia, tra cui due pc portatili, un tv-plasma 42 pollici, una XBOX 360, una PSP e una console PS3.

Come segnalato da ebayabuse.it, i titoli delle compravendite sono "asta della Polizia" e l'utente che le propone, con account "clarkeysells", usa la formula "compralo subito", mettendo a disposizione dei navigatori poche ore per l'acquisto. Anche i rumeni quindi, sicuri dell'impunità e di potersi iscrivere su ebay.it ogni volta che vogliono, hanno capito che usare dati, nomi e recapiti di fantasia nel sito di aste telematiche più famoso del web è semplice, così come è semplice mettere in atto le truffe più disparate.

Probabilmente eBay fa poco o nulla per arginare questi abusi, nonostante continui ad affermare che i controlli sulle registrazioni, sulla piattaforma, sui pagamenti ecc. siano rigorosi. Ma ancora più strano a questo punto è il fatto che eBay goda del patrocinio della stessa Polizia nel sito compraconbuonsenso.it, che la Polizia lavori gratuitamente per eBay e che entrambe non siano in grado di tutelarsi e di salvaguardare il proprio buon nome. Tant'è vero che, cosi' come i rumeni stanno strumentalizzando la Polizia, su ebay.it continua indisturbato a fare bella mostra di sé un ciarlatano, sedicente sensitivo, che sostiene di essere "il cartomante di eBay": eBay da parte sua non l'ha mai smentito e non ha mai cancellato le sue aste deliranti, che evidentemente fruttano non poco.

A tale proposito Telefono Antiplagio e Telefono Antiebay denunciano la disinvoltura di eBay e della sua banca online Paypal nel trattenere mesi e mesi il denaro di molti utenti, che ovviamente rende interessi, per quei motivi di sicurezza che gli stessi utenti non riescono ad intravedere nelle compravendite.

Le "aste della Polizia" sono riportate qui.
L'asta del "cartomante di eBay" è invece pubblicata qui.

www.antiplagio.org - www.antiebay.net.


News correlate a "eBay, rumeni vendono a nome della Polizia":


14 commenti a "eBay, rumeni vendono a nome della Polizia":
ezio ezio il 07 Aprile 08 @ 10:03 am

Perche spacciate per vostra una notizia che e' di ebayabuse? la denuncia e partita da ebayabuse
Ancora sta storia del drop shipping che palle....

ale ale il 07 Aprile 08 @ 10:05 am

non è spacciata per nostra: il sito d'origine della news è specificato nel comunicato stampa di Telefono Antiplagio e Telefono Antiebay.

ezio ezio il 07 Aprile 08 @ 10:11 am

mi riferisco a antiplagio non a voi
il drop shippping a danno di ebayabuse lo fa da sempre antiplagio

Tycho Tycho il 07 Aprile 08 @ 11:04 am

quoto ezio

Telefono Antiplagio Telefono Antiplagio il 07 Aprile 08 @ 12:51 pm

Telefono Antiplagio ha sempre citato la fonte (per tutti come per ebayabuse) anche in questo caso. Se poi alcuni organi di informazione non la riportano, non sappiamo che fare: protestate con loro. Piuttosto, perché anche voi non inviate comunicati-stampa ai media? Se poi lo fate e non li pubblicano protestate sempre con loro, non con noi. Giovanni Panunzio, resp. Telefono Antiplagio - Telefono Antiebay

io io il 07 Aprile 08 @ 19:33 pm

segnalo ogni giorni 2-3 aste su ebay, messe in vendita con account rubati. ho segnalato anche quelle a 64 euro
ma chi se ne frega ?
dei rumnei mettevano in vendita... ma fatemi il piacere.

ebaypal ebaypal il 07 Aprile 08 @ 21:50 pm

Mi scusi, non si capisce nulla di quello che scrive, ne' dove vuole arrivare.

Anonimo Anonimo il 09 Aprile 08 @ 09:29 am


avete solo trovato un poveraccio che ci provava
quelli ci riescono sono pur sempre gli italini, e lo fanno a scala macroscopica (se avete presente la truffa da 80.000 euro partita da torino al fine 2006, che mi torna subito in mente)

non avete salvato l'economia
di cosa vi vantate ?

Anonimo Anonimo il 14 Aprile 08 @ 09:01 am

Certo che chi ci casca è un pollo all'ennesima potenza.
Come si fà a credere ad una panzana del genere???

ginetto ginetto il 18 Aprile 08 @ 13:40 pm

penso che ognuno sia responsabile di ciò che fa,comunque è vero che chi ci casca probabilmente è un pò colpevole.io vendo e compro su e-bay ma fin'ora non ho mai avuto problemi nè con paypal nè con venditori-acquirenti.
la merce arriva veloce e in ottimo stato.

ginetto ginetto il 18 Aprile 08 @ 13:46 pm

quante volte ho pensato anche io:ma se mettessi in vendita dei biglietti per concerti,ritiro i soldi e non li spedisco oppure dico che li ho spediti ma le poste li hanno persi...cosa succederebbe??? pensate che mi vengano a trovare a casa o a cercare per 30,40 euro??? farebbero una denuncia ai carabinieri? sarebbe troppo facile truffare persone in questo modo,o no?però c'è chi lo fa,senza farsi dei problemi.io avevo venduto un oggetto,avuto i soldi ma poi a casa è nata una discussione perchè non volevano che quell'oggetto fosse venduto.ho dovuto ritornare i soldi all'acquirente.ma se me li fossi tenuti??probabilmente l'acquirente,che abita a 1000 kim.circa da me se la sarebbe presa in quel posto.

Presidente Presidente il 20 Aprile 08 @ 13:22 pm

Macchè poveraccio che ci provava... lo dobbiamo giustificare pure! In un paese civile la legge va rispettata, sia dagli italiani che dagli stranieri (i quali non sono obbligati a rimanere in Italia se non possono/sanno mantenersi col lavoro onesto). La verità è che tutto questo garantismo verso i balordi ha reso l'Italia il ritrovo della feccia di tutto il mondo, mentre in altri paesi (dove le leggi vengono fatte rispettare) le pene sono più severe e sicure.

Giorgio Giorgio il 22 Aprile 08 @ 09:53 am

Da molto tempo compro e vendo su ebay, sono un power seller e ho avuto soltanto un problema comprando un hard disk che dovevatrovarsi a Genova, ma che non esisteva. La truffa era stata messa su' da un AMERICANO (si, avete letto bene) che viveva in quella zona e che si faceva pagare solo con Postepay (pollo io....).
Segnalavo continuamente ad ebay le sue aste, ma loro non facevano nulla per chiuderle. Sono arrivato al punto che ogni volta che trovavo una sua asta, scrivevo un messaggio a tutti quelli che avevano fatto un'offerta per avvisarli che ero stato truffato e che non ero l'unico (alcuni che avvisavo, mi dicevano di aver gia' fatto il pagamento e poirimanevamo in contatto).
Alla fine, dopo alcune denunce all polizia postale, e' stato preso.
Ebay non aveva fatto assolutamente NULLA!!!!
Ora questa nuova truffa che, udite udite, non ha NIENTE a che fare con la Romania e con i romeni.
Credo di aver gia' capito di chi si tratta (un utente ITALIANO di ebay gia' coinvolto in altre truffe) che, visto il grande odio nei confronti dei romeni, ha ben pensato di sfruttare questa cosina.
Ho gia' sporto denuncia alla polizia postale, chiarendo i miei sospetti e la stessa polizia postale mi ha chiesto di non divulgare nessuna notizia che riguardi nome o account del sospetto.
Vi scrivo tutto questo perche' vi prego di non puntare sempre il dito verso gli albanesi, i romeni, i marocchini o altri, extracomunitari o comunitari.
Purtroppo le truffe le sappiamo fare MOLTO bene anche a casa nostra!
Ricordatevi che l'Italia oltre a esportare mozzarella con diossina, vino con etanolo e olio di oliva contraffatto, ha esportato in tutto il mondo la MAFIA e abbiamo insegnato come fare i soldi illegalmente.
Quindi in parte la colpa e' anche un po' nostra!
Chiamatemi pure comunista, ma sappiate che non lo sono.
G

Alberto Alberto il 22 Aprile 08 @ 09:57 am

Giorgio, hai PERFETTAMENTE ragione!!!
Le truffe sono fatte per la maggior parte a casa nostra.
Nessuno si ricorda il venditore di gioielli di Valenza Po' che si vedeva in televisione?
Era finito anche su striscia, perche' vendeva 11 anelli a 100 euro e non erano d'oro.
Ha preso una denuncia, un processo e non puo' piu' apparire in video in Italia. In piu' la sua ditta e' stata chiusa.
Poco tempo fa, girando un po' sui canali satellitari, l'ho trovato che vende le stesse porcherie in Romania.
E cosi' possiamo vedere che noi italiani facciamo le stesse cose che magari fanno loro... perche' tutto il mondo e' paese!!!

Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: