Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Cyberestorsione, il ricatto viaggia on line

Condividi:         dany 12 Maggio 05 @ 18:00 pm

È la nuova frontiera del racket. Bande di hacker offrono un periodo di protezione in cambio di qualche migliaio di dollari. Di mira le aziende che utilizzano Internet per transazioni finanziarie, e di fronte a un rifiuto per il proprio sito sono guai...

O la borsa o la vita virtuale. A modernizzare il più brutale degli aut aut provvedono bande di hacker che non sbucano certo da un vicolo al calar delle tenebre, disponendo di metodi molto più sofisticati e redditizi per vivere senza lavorare, al punto da guadagnarsi l'attenzione del Wall Street Journal, che in un articolo di Cassell Bryan-Low fa il punto sulla nuova frontiera della criminalità online: la cyberestorsione.

Il ricatto ha come obiettivo privilegiato le aziende che utilizzano internet per transazioni finanziarie di qualunque genere, dai sistemi di pagamento al gioco d'azzardo, e ricalca fedelmente il metodo tradizionale dell'onorata società: una figura di vertice dell'azienda nel mirino riceve un'email, scritta di solito in un inglese stentato, dove misteriosi personaggi offrono in cambio di qualche migliaio di dollari un periodo variabile di protezione, ovvero di assenza di grossi guai, come non tarda ad accorgersi chi oppone un rifiuto.

Infatti i ricattatori sono in grado di oscurare per giorni il sito dell'azienda che fa affari su internet, servendosi soprattutto di virus bot, programmi che creano reti di migliaia di computer, dette tecnicamente "bot-net", controllabili dall'esterno, in modo da impedire l'accesso al sito in questione e mandarne in fumo i guadagni.

continua news tratta da mytech.it



Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: