Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Cala il sipario sulla terza edizione dell'Italian Web Awards

Condividi:         ale 1 24 Novembre 04 @ 12:00 pm

PREMIO WEB ITALIA
Terza edizione di Italian Web Awards
VINCE ETRO, ONORE A CERAMI
Per chi c'è stato e per chi non c'era

Le emozioni
Confusi, prima che emozionati, i ragazzi di Arachno chiamati a salire per ben quattro volte sul palco: hanno stravinto questa edizione di Italian Web Awards con il sito http://www.etro.it , casa virtuale dell'omonima azienda, premiato anche nella categoria impresa, economia e finanza "per la ricchezza e completezza dei contenuti - come si legge nella motivazione - l'originalità dell'alfabEtro, l'attenzione estrema ai particolari. Un sito che sa valorizzare il senso del made in Italy". A Franco Calcagnò e Sergio Sini di Arachno era già andato, poco prima, il riconoscimento come miglior Web Agency e il bottino non finisce qui: l'agenzia ha ritirato una statuetta anche nel premio delle regioni (con il sito http://www.exte.it ).
A dividere il palco e l'emozione c'era nientedimeno che Vincenzo Cerami, uno che di oscar se ne intende: a lui è andato l'altro riconoscimento più prestigioso, la menzione d'onore della giuria, che già lo scorso anno aveva incontrato il cinema, premiando con la menzione d'onore il sito del film omonimo, http://www.iononhopaura.it . Il sito http://www.vincenzocerami.com ha vinto perché "veste perfettamente i panni del grande sceneggiatore. Semplice e lento. Come un film ben scritto. Divertente, autoironico, intelligente, raffinato". Cerami ha parlato del suo rapporto con il web e con la scrittura on line, sollecitato da Carlo Massarini, per il terzo anno al timone della cerimonia di consegna degli oscar del web, lo scorso sabato 20 novembre nell'elegante cornice di Palazzo Sirena a Francavilla al Mare.

I vincitori
Sito dell'anno: http://www.etro.it , menzione d'onore (premio della giuria): http://www.vincenzocerami.com , premio delle regioni: http://www.italia.gov.it , premio giuria giovani: http://www.djtommyvee.com .
Gli Awards di categoria sono andati a
http://www.soultube.org (arte e cultura),http://www.etro.it (impresa, economia, finanza), http://www.kitchens.it (informazione, editoria), http://www.comune.molinella.bo.it (pubblica amministrazione), http://www.fondoambiente.it (scienze, scuola, no profit), http://www.foxlife.it (tecnologie, comunicazioni), http://www.saporidilevanto.it (turismo, sport, tempo libero).
I premi speciali sono andati a
http://www.blogmatic.net (blog), http://www.marvelitalia.com (colonna sonora), http://www.riccardoilly.it (comunicazione politica), http://www.raccontolavoro.com (idea originale), Paolo Carta (professionisti/free lance) e Arachno (Web Agency).

Il premio delle Regioni
La vera novità della terza edizione del premio era rappresentata da questa sezione, nata per mettere in evidenza alcune emergenze diffuse su tutto il territorio nazionale.
Premiati 20 lavori prodotti in altrettante regioni:
Abruzzo http://www.ilcentro.it
Basilicata http://www.provincia.matera.it
Calabria http://www.provincia.crotone.it
Campania http://www.italica.rai.it ... multimedia/iweb/index.htm
Emilia Romagna http://www.regionedigitale.net
Friuli Venezia Giulia http://www.turismo.fvg.it
Lazio http://www.italia.gov.it
Liguria http://www.museigenova.it
Lombardia http://www.xtriboo.com
Marche http://www.urbinoeilmontefeltro.it
Molise http://www.exte.it
Piemonte http://www.extratorino.it
Puglia http://www.compagniadellepuglie.com
Sardegna http://www.thanit.com
Sicilia http://www.randone.com
Toscana http://www.amicidellatoscana.it
Trentino Alto Adige http://www.provincia.bz.it
Umbria http://www.comune.orvieto.tr.it
Val d’Aosta http://www.comune.aosta.it
Veneto http://www.laviaantiga.com

Il voto del pubblico
Per la prima volta all'Italian WebAwards è stato ammesso a votare anche il pubblico, e ha premiato due sorelle abruzzesi, Manuela e Patrizia Cucinella, che hanno dato vita ad una galleria virtuale (da un anno anche reale) rivolta ai giovani talenti. I premi del pubblico sono andati ai più votati nelle 7 categorie in concorso:
http://www.piziarte.net (Arte e cultura, 2050 voti), http://www.pcmobile.it (impresa, economia, finanza, 166), http://www.diablogando.it (informazione, editoria, 1287), http://www.comune.comiso.rg.it (pubblica amministrazione, 919), http://www.cercounbimbo.net (scienze, scuola, no profit, 259), http://www.varior.it (tecnologie, comunicazioni 933), http://www.rugbyteramo.com (turismo, sport, Tempo libero, 599).

I giuriati
Presieduta in forma onoraria dal Ministro Lucio Stanca, la giuria finale del premio era composta da Roberto Bonu, ideatore del premio e da Luisa Carrada, Giovanni Colnago, Gianfranco De Gregorio, Giulio De Petra, Anna Masera, Dario Palma, Francesco Pira, Roberto Santi. A loro va un grazie per il lavoro svolto, per l'impegno, per le scelte spesso coraggiose.

I ringraziamenti
Synteam New Media Agency e l'assessorato all'informatica del Comune di Francavilla al Mare non avrebbero realizzato questa edizione, patrocinata da Ministero per l’Innovazione e per le Tecnologie, Regione Abruzzo e Provincia di Chieti, senza la collaborazione di IMQ spa, del partner tecnologico Webzone srl, del media partner TelePA COM e il contributo di Arit, P&D Service, Infoteam, PHSC, Consorzio Multimedia.

I numeri
5046 siti iscritti, 2961 candidati, 1331 eccellenti, 35 finalisti di categoria, 20 finalisti premi speciali, 20 riconoscimenti regionali, 7 premi del pubblico, 7 award di categoria, 6 premi speciali, 1 premio delle regioni, 1 premio della giuria giovani, 1 premio dell'anno del pubblico, una menzione d'onore della giuria, un sito dell'anno. Se questa non è la fotografia dell'Italia del webS<caron>

Il piacere
Il piacere, in un'occasione come questa, è quello di contribuire a realizzare, per qualcuno, un piccolo sogno. E' quello di vedere i volti di persone fino a ieri solo immaginate: partecipanti, collaboratori, selezionatori sparsi in tutta Italia, colleghi della stampa, giurati. E' il piacere di incontrare persone che amano il web come mestiere, come arte, come parte della propria vita. E' quello di imparare qualcosa, di confrontare la propria esperienza, di costruire delle amicizie.
E speriamo che sia stato un piacere per tutti coloro che sono intervenuti, per chi ha vinto e chi non ha vinto, per chi arrivava da vicino e per chi ha affrontato mille peripezie, traffico, ritardi arei e di treni (chi scrive ne sa qualcosaS<caron>), e che ognuno sia tornato a casa un poco poco più ricco.

Il resto
Rimarrà nella memoria di chi c'era.


Link: http://2004.premiowebitalia.it
News di Adele Marra



Un commento a "Cala il sipario sulla terza edizione dell'Italian Web Awards":
Dylan666 Dylan666 il 24 Novembre 04 @ 14:05 pm

La prossima volta si facessero sponsorizzare dalla Macromedia dato che la maggiornaza dei siti premiati dalla giuria (tranne i regionali) sono in Flash... Proprio quelli istituzionali invece ci ricordano che l'estetica deve scendere a compormessi con funzionalità e accessibilità. Senza contare le informazioni (un sito prevalentemente animato in flash raramente va oltre le 10 schermate e ha poco testo). Invece i premi del pubblico ci fanno tornare coi piedi per terra e con i puntatori su siti comunque gradevoli ma meno appariscenti, con meno cose da guardare e più da leggere, e con pagine in cui le animazioni sono solo introduttive o comunque convivono con l'HTML puro.

Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: