Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet
Apple, è vittoria in aula sugli upgrade di iTunes e iPod - news originale

Apple, è vittoria in aula sugli upgrade di iTunes e iPod

Condividi:         ale 3 17 Dicembre 14 @ 12:00 pm

Apple, è vittoria in aula sugli upgrade di iTunes e iPod

Apple non è responsabile di pratiche anticoncorrenziali.
Così hanno detto i giudici, Apple non è responsabile e quindi la causa che la vede imputata per fatti avvenuti nella metà del 2000, è vinta e l'azienda non dovrà corrispondere il miliardo di Dollari richiesto dall'accusa.

I fatti: l'accusa asserisce che dal 2006 al 2009 Apple avrebbe introdotto su iTunes 7.0 e iPod dei sistemi illegittimi capaci di impedire l'acquisto di contenuti da altri store; in aula è stato portato un video di Jobs che parlava dell'aggiornamento in questione. L'azienda si è difesa argomentando sul come gli update fossero pensati a garantire la sicurezza dei contenuti scaricati e quindi il veto introdotto per impedire agli utenti di scaricare brani contraffatti o pericolosi.

La giuria sentita l'accusa - che ha perso due importanti testimoni - e ascoltando la difesa ha deciso che Apple non può ritenersi colpevole e che l'aggiornamento in questione è da ritenersi un puro upgrade del prodotto, genuino in ogni suo aspetto.



3 commenti a "Apple, è vittoria in aula sugli upgrade di iTunes e iPod":
Eduardo Eduardo il 22 Dicembre 14 @ 09:03 am

Il motivo principale per cui non compro più apple, dall'Apple II dell'anno 1980, è proprio questo. Il sistema chiuso ed il fatto che altri mi dicano ciò che posso o non posso fare. Sarò un informatico antidiluviano, ma qualsiasi limitazione, necessità di permesso, da parte di un qualsiasi produttore mi fa venire l'orticaria e cambiare. Questo è uno dei motivi per cui tutti i pc e le reti sotto la mia responsabilità, escluso quelli di prova, sono ancora con windows XP e ci rimarranno, in attesa, che Microsoft smetta certe pratiche limitative, o completare la ricerca di sw adatti per il passaggio su altri sis.op.

Albidu Albidu il 22 Dicembre 14 @ 16:02 pm

Sono perfettamente d'accordo con ogni parola di Eduardo.Io dopo tanti anni di uso iniziale di Apple dall'Apple IIe fino all'ultimo PowerPC 933, l' OS pur essendo proprietario era facillmente assistibile (facevo assistenza tecnica) e l'ultimo OS 9.2.2 era affidabile, gestibile, semplice ma completo.Le macchine, pur costando care, avevano un tempo di vita e svalutazione lunghissimo.Ora, peggio ancora di Microsoft, "costringono" la mia libertà ad i loro voleri ed interessi in modo ancora più "legale" ed inaggirabile di MIcrosoft.Beh, da quel lontano momento sono passato a PC (sicuramente più complesso di OS 922, ma complesso come lo Unix di OSX), ancora uso il mitico Windows XP e se mai dovessi fare un upgrade non voglio nemmeno sentir nominare Windows 8 (devi registrarti su un account hotmail, altrimenti la mail che inserisci alla prima accensione non permette l'aggiornamento gratuito ad 8.1 da quella follia che è lo Store, pieno di fronzoli e niente sostanza), al massimo passerei a Windows 7 64bit (per la velocità dell'OS), togliendo tutti i fronzoli possibili (uso ancora le finestre di Windows 98, tanto erano sottili e sintetiche, senza bordi esagerati, solo estetici, che nulla aggiungono alla fruibilità).Se esistessero le due grandi famiglie di software, passerei immediatamente a Linux, provato ed installato, di una velocità e friendly in un modo incredibile.

Frediano Frediano il 22 Dicembre 14 @ 19:36 pm

Circolava una storiella sui ciclisti Windows, Linux e Apple....



Il ciclista Windows prende la bicicletta, e parte per la sua gita in
campagna.

Ogni tanto salta la catena, scende e la deve rimettere a posto, ma a
parte questo

riesce a godere del panorama.



Il ciclista Linux, prima di poter partire deve accendere un fucina,
fondere del metallo,

forgiarsi il manubrio ed montarlo sul telaio. Quando ha fatto deve
cucire del cuoio

per farsi la sella.. quando ha finito, anche lui poi parte e si gode
il panorama.

La catena non salta mai, anche perché è chiusa in un carter (con
sopra scritto "root")

che a lui è severamente vietato aprire....



Il ciclista Apple prende la sua biciclettina con le ruotine
stabilizzatrici ai lati della

ruota posteriore (assolutamente non toglibili...), viene guidato da
mamma Apple

(potrebbe farsi male se lasciato da solo...), e può percorrere solo
il vialetto

predisposto per lui nel giardino. Se appena si lamenta e dice che
vorrebbe andare

su strade di sua scelta, viene preso a schiaffoni da mamma Apple,
che gli dice

che solo lei sa quello che è bene per lui, e che lui è un ingrato a
non accorgersene...

Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: