Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet
Anonymous vuole riaprire Demonoid - news originale

Anonymous vuole riaprire Demonoid

Condividi:         webmaster 10 Agosto 12 @ 07:00 am



A seguito della notizia della chiusura di Demonoid - uno dei più popolari e rispettati siti di torrent -, Anonymous ha attaccato vari siti del governo usando la sua tattica preferita: un attacco DDoS (Distributed Denial of Service).

Il gruppo ha attaccato la RAI Ucraina, l'Agenzia per il Copyright Ucraino e l'Associazione contro la Pirateria Ucraina.

L'attacco, benché ha messo offline i siti per qualche ora, è ormai terminato e i siti sono di nuovo raggiungibili. "Questi attacchi sono più fastidiosi che altro e non fanno dei reali danni: i siti non sono hackati e i dati non sono compromessi," ha dichiarato Alan Woodward dell'Università del Surrey, "sono semplicemente irraggiungibili per qualche ora."

L'iniziativa, denominata OpDemonoid, è stata annunciata su AnonPR (il sito che fa da portavoce al gruppo), ha un suo account su Twitter e su YouTube c'è già un video.

In realtà Demonoid è irraggiungibile già dalla settimana scorsa, ma i media non se n'erano accorti finché una testata locale, il Kommersant ne ha parlato. Secondo l'articolo gli agenti si sarebbero presentati negli uffici della Colocall, l'ISP che ospitava i server di Demonoid, avrebbero copiato i dati e avrebbero chiuso il sito.

Molti degli utenti sono ora preoccupati che la polizia possa perseguirli penalmente, ma come ha indicato Ernesto van der Sar, amministratore del sito, "È molto improbabile che la polizia persegua più di una manciata di utenti. Farlo avrebbe un costo altissimo."

Sembra che la richiesta d'intervento provenga da Città del Messico tramite l'Interpol, ma che una tale richiesta parta dal Messico sembra strano a molti e si sospetta invece che i mandanti siano a Washington.

Anonymous ha dichiarato di voler riaprire il sito di torrent-sharing, ma anche loro hanno ammesso che ci vorrà pazienza per raggiungere questo obiettivo. La loro strategia sembra incentrata nel cercare privati che vogliano ospitare un mirror del server. Non so quanto questa strategia sarà vincente.



Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: