Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Programmi grafici open source

Condividi:         ale 02 Agosto 04 @ 19:00 pm

GIMP (Gnu Image Manipulation Program) è la ben nota alternativa al blasonato Adobe Photoshop, l'unico in grado di tenergli testa, disponibile per Windows, MacOS X, Unix, Linux e FreeBSD.
Chi ha gia usato Photoshop troverà famigliare l'interfaccia di GIMP, che è di tipo SDI (Single Document Interface), cioè ogni immagine richiede una finestra separata nello schermo.

Ovviamente Gimp va bene per la grafica bitmap (raster), ma non per chi ha bisogno di usare grafica vettoriale. Chi ha lavorato in ambiente windows conosce a riguardo FreeHand e Corel Draw. Fortunatamente esistono programmi di questo tipo anche per Linux, come Sodipodi e Inkscape, di cui il secondo è un fork del primo ed anche migliore, ma che comunque non si avvicina neanche lontanamente a FreeHand, dato che offre solo delle primitive di base. Di positivo ha la capacità di esportare i lavori in formato SVG (Scalable Vector Graphics), lo standard xml per le immagini vettoriali e poi essendo appena alla versione 0.39 promette bene.

Per quanto riguarda la grafica 3D, Blender3D è una valida alternativa al commerciale 3D Studio Max o a Maya, essendo un ambiente completo per modellare, renderizzare e creare animazioni 3d interattive e in realtime. Blender3D inoltre esporta in formato VRML e tramite degli script Python permette di importare file di altri programmi 3d, tra cui PovRay.

Infine chi usa AutoCad può provare il programma open source qcad, di cui vengono distribuiti i sorgenti ma senza nessun supporto, oppure i binari per Windows, Linux, Solaris e MacOS X ma a pagamento.

News tratta da Programmazione.it



Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: