Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Hacker russi, per polizia una minaccia crescente

Condividi:         ale 29 Luglio 04 @ 12:00 pm

Giovani e capaci hacker russi costituiscono una minaccia crescente per il mondo globale degli affari: lo ha dichiarato oggi la polizia russa a margine di una serie di arresti che la scorsa settimana hanno bloccato un sistema di estorsioni online che è costato oltre 70 milioni di dollari ad alcune società britanniche.

La Russia, con la sua forza lavoro altamente istruita e una polizia inefficiente, è diventata tristemente famosa per criminalità e pirateria informatica.

"Prima la gente temeva la mafia russa, ora teme gli hacker russi", ha detto oggi il luogotenente-generale Boris Misoshnikov al presidente Vladimir Putin, secondo l'agenzia di stampa Itar-Tass.

La scorsa settimana, la polizia britannica ha annunciato di aver neutralizzato un piccolo gruppo di hacker russi che avevano estorto denaro a banche britanniche e a società di scommesse.

"Tutte le società che gestiscono denaro sono minacciate, nessuna è al sicuro", ha dichiarato Yevgeny Yakimovich, capo della sezione 'K' del ministero degli Interni, che combatte i crimini tecnologici. Secondo Yakimovich il caso della scorsa settimana è solo la punta dell'iceberg.

Nella pratica il piccolo gruppo, che ha operato per circa un anno provocando alle società colpite un danno di 73 milioni di dollari, prendeva di mira i computer sovraccaricandoli di informazioni.

Piuttosto che perdere un giorno di lavoro, le società pagavano grosse somme agli hacker perché smettessero di bloccare i loro computer. I giovani russi hanno guadagnato circa 40 mila dollari prima di essere fermati.

Uno dei problemi incontrati dalla polizia nel combattere questo tipo di crimini è che gli hacker possono risiedere in luoghi anche molto lontani.

Quelli arrestati nell'operazione russo-britannica operavano da Mosca, San Pietroburgo e nella città di Saratov, sul Volga, e potrebbero non essersi mai incontrati di persona.

"Ogni anno il numero di crimini cresce. L'anno scorso sono stati 233 mentre quest'anno sono già 600", ha detto Yakimovich.

La polizia ha dichiarato che la maggior parte degli hacker sono giovani e istruiti, hanno lavori più o meno indipendenti e non coincidono con la maggior parte dei profili di criminale utilizzati dalla polizia.

News tratta da Mytech.it


News correlate a "Hacker russi, per polizia una minaccia crescente":


Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: