Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Internet: dagli Usa un sito ribelle

Condividi:         ale 24 Luglio 04 @ 13:00 pm

Chiavi d'accesso senza registrazione
Mentre le aree con accesso riservato crescono sul Web, un insolito sito Internet ha deciso di andare controtendenza e di offrire un prezioso e controverso servizio per chi vuole accedere a uno spazio "protetto" senza effettuare le canoniche registrazioni e lasciare i propri dati. Battezzato "Bugmenot", il portale viene definito "ribelle" perché fornisce user e password di numerosissimi spazi Web diveramente inaccessbili.

Lunga la lista dei siti "liberati" dal vincolo. Secondo una prima stima del suo stesso fondatore, infatti, Bugmenot.com conta già oltre 14mila chiavi d'accesso. Tra i siti più ricercati spiccano soprattutto i giganti americani dell'informazione quali nytimes.com, washingtonpost.com, latimes.com, ajc.com e chicagotribune.com.

Messa a punto da un anonimo australiano, l'idea di base del progetto si batte contro l'obbligo di fornire dati e informazioni personali per accedere al Web. Il cyberspazio, secondo l'autore del sistema, non è un parco chiuso in cui le chiavi d'accesso si acquistano a discapito della propria privacy.

"Fornire i propri dati per accedere al Web -si legge su bugmenot.com- rappresenta un rischio per la privacy, è contrario allo spirito della Rete, è una perdita di tempo e, infine, rappresenta una seria minaccia per il futuro". "Immaginatevi se tutti i siti -prosegue il misterioso autore australiano- richiedessero una registrazione per accedere ai loro contenuti...".

Tecnicamente parlando si tratta di un sito dall'interfaccia semplice sullo stile di Google. Per avere le chiavi d'accesso al sito che si desidera visitare è sufficiente digitare l'indirizzo del portale nell'apposito form centrale e cliccare il tasto "Show Logins". Se il sito scelto è nella speciale lista di Bugmenot sullo schermo compariranno user e password ricercati. Se invece l'url desiderata non è tra quelle già "liberati" da Bugmenot, il portale vi chiederà di aiutarlo a far crescere il suo elenco. Altro che zone protette, Internet è nato libero: parola del ribelle Bugmenot.

News tratta da Tgcom.it


News correlate a "Internet: dagli Usa un sito ribelle":


Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: