Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Spotlight, un nuovo rivoluzionario motore di ricerca Mac

Condividi:         ale 06 Luglio 04 @ 15:00 pm

Spesso può essere più facile trovare qualcosa in Internet usando un motore di ricerca come Google, che scandaglia oltre 4 miliardi di siti, che non trovare qualcosa di preciso all’interno dei nostri dischi rigidi.

In Mac OS X Tiger, ultimo nato in casa Apple, è ora introdotto un nuovo rivoluzionario motore di ricerca interno, Spotlight, che è in grado di indicizzare una serie di metadati, tra cui: tipo di file, ultima lettura, ultima modifica, autore, data di creazione e parole chiavi.

Spotlight in pratica estrae tutti questi metadati in background e velocemente, e li inserisce in un indice ad elevata performance, permettendo per esempio di trovare dato il nome di una persona, tutti i file relativi, come le e-mail a lui inviate o i documenti a lui scritti.

Sono indicizzati i formati video MP3, AAC, MOV, quelli grafici JPEG, GIF, TIFF, PNG, EXIF, i file di testo, i formati RTF, PDF, i documenti di Microsoft Word e Excel, le e-mail, la rubrica, le presentazioni Keynote, le immagini Photoshop (file .PSD), le applicazioni e cartelle e sottocartelle.
È comunque possibile tramite i cosiddetti importer, includere un nuovo tipo di file che potrà così essere indicizzato.

Ken Bereskin, il direttore di Marketing di Mac OS X, dice che Spotlight è stato sviluppato in due anni, quindi ancor prima di Panther ed incorpora tecniche complesse ispirate al sistema di ricerca di iTunes.
Per saperne di più, visitare il seguente indirizzo.

Articolo tratto da Programmazione.it


News correlate a "Spotlight, un nuovo rivoluzionario motore di ricerca Mac":


Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: