Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Occhi al cielo o su Internet per osservare Venere

Condividi:         ale 08 Giugno 04 @ 06:30 am

Il transito di Venere, quando il pianeta arriverà di fronte al sole infrapponenendosi con la Terra, è così raro che nessun vivente ha mai testimoniato questo evento celestiale.

Poco prima delle 15 ora locale (le 7 del mattino in Italia) a Sydney un piccolo punto nero è apparso sul sole per iniziare il suo viaggio sulla sua superficie lungo sei ore.

In tutto sono stati registrati cinque transiti di Venere. L'ultimo è avvenuto nel 1882 e Cook testimoniò il fenomeno nel 1769 dopo aver ancorato la sua nave, la Endeavour, nella baia di Matavai, a Tahiti.

Cook navigò nel sud Pacifico per testimoniare il transito e provare segretamente a scoprire il Great South Land (Australia), in nome dell'Inghilterra.

Cook disse che un cielo chiaro e senza nuvole creò l'opportunità perfetta per osservare il transito completo. "Abbiamo visto distintamente nell'atmosfera un'ombra sul corpo del pianeta", raccontò.

Ma una illusione ottica chiamata "effetto black-drop", che fa apparire Venere come una serie di puntini neri che attraversano il sole, rese difficile per Cook misurare accuratamente quando il pianeta era al centro del sole.

Gli amanti delle stelle in Australia oggi sono stati benedetti con un cielo quasi senza nubi.

"E' una vista sorprendente. E' piuttosto eccitante", ha detto Jos Roberts, che ha riunito 40 astronomi amatoriali nella sua casa a nord di Sydney per osservare il transito. "Mi sento molto privilegiato di essere vivo al momento giusto, di essere nel posto giusto e di non avere nuvole o monsoni".

Gli astronomi hanno osservato il transito attraverso 15 telescopi di varie dimensioni.

L'intero transito sarà osservabile in Europa, nord ed est Africa e in Asia, ad eccezione per il lontano Oriente. Al contrario, non sarà visibile nel nord America Occidentale, compresa la California, l'est del Pacifico, incluse Hawaii, Sud America ed Antartico.

Gli orari del fenomeno sono riportati sul sito Internet della Nasa e su diversi altri siti, anche italiani.

Il transito di Venere si ripeterà nel 2012. Dopo di che si farà attendere per altri 120 anni.

Senza occhiali idonei non fatelo...io per poco non ci vedevo più prima :-p

Fonte:www.mytech.it



Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: