Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Gnome e Mozilla uniti contro Longhorn

Condividi:         ale 29 Aprile 04 @ 19:00 pm

Mercoledý 21 Aprile si Ŕ tenuto un incontro tra alcuni rappresentanti di Mozilla e di Gnome il cui scopo era di considerare una unione di forze volta a proteggere i propri rispettivi software dal pericolo incombente, rappresentato dal nuovo sistema operativo della Microsoft, nome in codice Longhorn. Mozilla Ŕ un progetto di sviluppo di un browser mentre Gnome (acronimo di GNU Network Object Model Environment) Ŕ un'interfaccia utente per sistemi Linux e Unix. Quello che li accomuna, oltre all'inimicizia nei confronti di Microsoft, Ŕ l'essere open-source.

Alla base dei timori che serpeggiavano durante l'incontro vi Ŕ la promessa della casa di Redmond, di fondere in Longhorn il browser Web con il desktop ad un livello altissimo. Risale giÓ all'anno scorso la volontÓ da parte di Microsoft di abbandonare le versioni indipendenti di IE per concentrare tutte le energie nello sviluppo di Longhorn. In effetti non Ŕ pi¨ stata rilasciata nessuna major release di IE da molto tempo ormai.

Ma i continui ritardi che stanno condizionando l'uscita di Longhorn (slittata ormai alla prima metÓ del 2006) non possono che giovare agli sviluppatori open-source. Intanto, mentre sul lato giudiziario Microsoft deve fronteggiare una decisione dell'Unione Europea dello scorso mese che la costringe a fornire una versione del suo sistema operativo senza Media Player, sul lato tecnologico ha portato avanti XAML, Avalon ed il .Net Web service framework: una combinazione esplosiva di componenti che giustifica pienamente le paure del mondo open-source.

Fonte: www.programmazione.it


News correlate a "Gnome e Mozilla uniti contro Longhorn":


Lascia un commento

Insulti, volgaritÓ e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della cittÓ indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: