Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Otteniamo abbastanza da ciò che diamo a Microsoft?

Condividi:         pjfry 10 Marzo 04 @ 11:00 am

iSuppli Corp., uno studio di ricerche di mercato, ha stabilito che un desktop di medio livello costa ai produttori circa 437$.
Circa il 30% (130$) va nel processore Intel, i dischi costano circa 100$, 50$ la memoria, altri 100$ il resto dell'hardware (case, alimentatore, circuiti...).
Resta un bel 10%, 45$, che vanno in tasca a Microsoft, a fronte di una spesa praticamente nulla.... ecco come fa la casa di Redmond a fare miliardi di dollari.
La maggior parte delle compagnie di informatica giustificano i loro alti introiti dicendo che vengono ampiamente reinvestiti in ricerca e sviluppo.
La Intel per esempio riesce a portare continue innovazioni al mercato delle CPU, con indubbi benefici per tutti.
Lo stesso vale per i produttori di memorie, volatili o di massa che siano... sempre più bit stipati in supporti minuscoli!

Cosa dire invece di Microsoft? La società di Gates investe grandi quantità di fondi in ricerca, ma la maggior parte degli studi sono rivolti a soluzioni future, quasi utopistiche.
A breve termine gli investimenti portano a piccole modifiche ai soliti programmi e ad una serie infinita di patch per correggere i propri errori.
E a questo è naturale chiedersi: perchè una società che ha il monopolio del mercato dovrebbe rischiare di destabilizzarlo sviluppando e introducendo innovazioni sostanziali?

Wall Street Journal On-Line



Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: