Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Dare una voce ai siti web, la scommessa di Speakage

Condividi:         Rosaspina 17 Febbraio 04 @ 14:30 pm

Sarebbe una vera rivoluzione: il sito parlante. Ma in termini di velocità di caricamento, chi è tagliato fuori dall'adsl come potrà fare? "Entro il prossimo anno, aprire una pagina web e non sentirne la voce sarà come accendere una tv senza l'audio. E' questa la previsione di Speakage (www.speakage.com), che punta a trasformare in business l'esigenza di comunicare online anche con l'audio. Secondo i risultati di un'indagine Swg commissionata dalla stessa società, la larga maggioranza degli utenti interpellati (il 65%) vorrebbe la voce sul Web, mentre il 25% si dichiara indifferente e solo un 6% contrario. "Il parlato è la naturale evoluzione del Web...La voce accoppiata alle pagine web permette una comunicazione più diretta ed efficace rispetto al solo testo e immagini", spiega Marco Camisani Calzolari, ingegnere informatico, 34 anni, conisciuto con lo pseudonimo "Uno Puntozero" come autore di originali siti Internet in italia e all'estero. "C'è la convinzione che i contenuti multimediali si possano ricevere solo da chi ha una connessione veloce, ma la tecnologia utilizzata da Speakage.com dimostra il contrario. Infatti il solo audio 'pesa' pochissimo e può essere ricevuto con un semplice collegamento telefonico via modem", afferma ancora Camisani Calzolari. Come informa una nota, Speakage.com, azienda proprietaria del copyright, ha sede a Londra da cui produce parlato in inglese, anche per i siti Usa. Sul sito www.speakage.com è possibile scaricare gratuitamente alcuni speakage generici, per dare la possibilità a tutti di far parlare il proprio sito. Il sito italiano (http://www.speakage.com/speakage/ita/index.htm) propone già una serie di pacchetti con demo online, che consentono di dar voce al proprio sito (attraverso bottoni, oppure una mascotte o un personaggio reale che percorre il sito), oppure con banner o e-mail parlanti, oltre a fornire voci per l'e-learning. Le voci, spiega Speakage, non sono quelle fredde dei risponditori elettronici bensì quelle di celebri speaker della radio e della tv." Fonte: YahooNews



Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: