Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

News in pillole 02 dic.2003

Condividi:         ale 02 Dicembre 03 @ 20:00 pm

Cina, graziata per la prima volta una cyber-dissidente
"Dopo più di un anno di reclusione la cinese Liu Di è stata rilasciata sotto cauzione. Con uno pseudonimo che significa "topo d'acciaio", la ventitreenne di Pechino aveva pubblicato su Internet insieme ad altre due coetanee un documento a contenuti fortemente critici nei confronti del regime cinese. Secondo quanto riportato dai media tedeschi, la liberazione della giovane dissidente è da considerarsi un "regalo" per Gerhard Schoeder, premier della Repubblica Federale Tedesca, in visita pochi giorni fa nel Paese della Grande Muraglia".

Anche Wind River darà il suo sostegno a Linux
"Wind River, una società nota soprattutto nel settore dei sistemi embedded, ha annunciato l'ingresso negli Open Source Development Labs (OSDL), un consorzio avente l'obiettivo di accelerare l'adozione di Linux nelle imprese.
Wind River darà il suo contributo al progetto Carrier Grade Linux, una variante di Linux per il mercato networking: l'azienda metterà a disposizione più di vent'anni di esperienza maturata nel campo del software embedded per supportare i propri clienti nei mercati telecom networking".

Microsoft intende dotare ogni macchina del suo T-Box
"Dopo essersi prefissata l'obiettivo di rendere indispensabile un computer in ogni abitazione, Microsoft ora punta a far sì che ogni veicolo al mondo sia dotato di apparecchiature elettroniche che utilizzino il suo software.
Le autovetture che utilizzeranno questo sistema "parleranno" ai loro proprietari indicando ad esempio la necessità di un cambio d'olio o la presenza di ingorghi suggerendo percorsi alternativi.
Partendo dal presupposto che sistemi Microsoft sono già presenti su svariate autovetture di alcune delle maggiori case automobilistiche (BMW, Citroen, Fiat, Volvo, Hyundai, Mitsubishi, Subaru, Toyota), che il mercato è invaso da strumenti di navigazione che forniscono servizi e informazioni di varia natura agli automobilisti e che ormai sono anni che molte funzionalità dei veicoli sono regolate da microprocessori, la software house di Seattle conta che il suo sistema T-Box (attualmente sembra il nome definitivo) entro un paio di anni sia pronto per la distribuzione, con lo scopo di rendere disponibile un sistema di comunicazione globale che lasci libere le mani
degli automobilisti.
Il sistema sarà dotato di un processore, di RAM e di un hard-disk. L'obiettivo finale è di rendere più sicura la guida integrando efficentemente tutti gli strumenti di comunicazione che stanno diventando ormai indispensabili per la nostra vita (cellulari, palmari, portatili, eccetera) e connetterli ai network che ci circondano".



Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: