Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Colpire gli spammer

Condividi:         webmaster 1 21 Novembre 03 @ 14:00 pm

Ho letto un articolo interessante oggi (che però non riesco proprio a ritrovare) che parla di un interessante modo per infastidire gli spammer.
Come sappiamo la resa di uno spammer (cioè quella stupida porzione di umanità che accetta di acquistare da uno spammer) è di circa lo 0,001%. Per quanto questo numero possa sembrare piccolo diventa sufficiente a procurargli un buon reddito quando si considera che uno spammer invia qualche decina di milioni e-mail alla volta.

Trovati i potenziali acquirenti, lo spammer rivende questi nominativi ad una società e viene pagato in base al numero dei potenziali clienti. E' importante notare che solitamente lo spammer non vende nulla, ma lavora sempre per conto di terzi - viagra, società mutui, siti porno...
L'idea che l'articolo propone è quella di rispondere alle e-mail di spam che ci pervengono. Sì, avete letto bene, rispondere (ovviamente con indirizzi già compromessi). Facendo coì verrebbe lui stesso inondato di messaggi "fasulli", cioè da finti compratori.

A questo punto lo spammer viene colpito in due possibili modi.
Se si accorge dell'inganno (a causa di una resa troppo alta) deve perdere delle ore a dividere i clienti veri dai falsi (cioè noi). Alla lunga questo gli verrebbe a costare parecchio.
Se invece non se ne accorge e vende i nominativi, la società che li compra si ritrova in mano dei nominativi scadenti rispetto a prima. Alla lunga pagherà lo spammer di meno.
In entrambi i casi lo spammer ci perde!

Purtroppo però, per quanto "bella" quest'idea dubito che sia fattibile, in quanto ci vogliono migliaia di persone che decidono di rispondere. Infatti pochi volenterosi non riuscirebbero nell'intento senza usare tattiche da vigilante!


News correlate a "Colpire gli spammer":


Un commento a "Colpire gli spammer":
midori midori il 24 Novembre 03 @ 12:46 pm

Peccato che gli spammer che mettono la loro vera e-mail nel messaggio siano pochi...
Quello che ho fatto io quando una certa pubblicità mi ha rotto è stato rintracciare le e-mail dei "mandanti" per immetterle nel circuito dello spam. Ma alla fine è un concentto sbagliato, non si fa altro che aumentare lo spam...

Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: