Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Guide: passo per passo

Condividi:        

Rippare un CD con Linux : grip

Generale
PREMESSA: se non conoscete il significato di qualche parola consultate il nostro Glossario.

Con l'avvento e la massiccia diffusione dei lettori MP3 è sempre più sentito il problema di poter convertire la compilation preferita trasferendola dal CD originale sul proprio hard disk, oppure una penna USB, oppure in un nuovo CD dati anche solo per un backup (i CD musicali costano ancora molto e danneggiarli può rendere il brano inascoltabile).
In ambiente Linux è possibile estrarre le traccie dal CD musicale e trasferirle sull'hard disk nel formato compresso preferito (.mp3, .ogg, .wav) con un semplice click. Per fare questo basta aver installato grip. Grip è un player molto semplice ma trova il suo miglior utilizzo come cd – ripper; sviluppato per Gnome, è possibile installarlo ed utilizzarlo anche sotto KDE.


INSTALLAZIONE.
Il programma può essere reperito presso il sito di sviluppo anche in formato pacchettizzato oppure è probabile trovarlo nei CD di installazione della propria distribuzione. In Mandriva (ricordo che è il nuovo nome della distribuzione Mandrake), che pienamente supporta KDE, è possibile installarlo dal Centro di Controllo > Gestione Software > Elenca il software disponibile ed installa pacchetti software. Nel campo “Cerca” indicare “grip” e procedere alla sua installazione come in figura. Il programma sarà perfettamente integrato nel menù alla voce Multimedia > Audio. E' sempre possibile procedere anche da console con il comando urpmi grip, come in figura.
Per chi volesse effettuare la conversione in formato mp3 è necessario installare il programma lame. Questo programma non è inserito nella distribuzione in quanto Mandriva ha scelto una politica molto conservativa nei confronti degli eventuali brevetti sul formato ed alla legislazione nazionale dei singoli paesi a difesa degli stessi. Pertanto il file in questione può essere reperito al Penguin Liberation Front al link http://ftp.club-internet. ... lame-3.96.1-1plf.i586.rpm , spetterà quindi all'utente verificare la possibilità di installare il suddetto file. Una volta scaricato il file, da root, basterà digitare il comando rpm -ivh lame-3.96.1-1plf.i586.rpm e l'encoder è pronto.
Nulla vieta comunque di utilizzare il formato .ogg Vorbis, un formato libero da brevetti supportato da winamp e praticamente da quasi tutti i player software.


CONFIGURAZIONE.
Una volta avviato grip è bene procedere alla sua configurazione mediante la linguetta con la label “Configurazione”. Selezionare la sotto-voce “CD” e verificare il dispositivo come in figura. Ricordo brevemente il seguente schema:
/dev/hda -> dispositivo su primo canale IDE modalità master;
/dev/hdb -> dispositivo su primo canale IDE modalità slave;
/dev/hdc -> dispositivo su secondo canale IDE modalità master;
/dev/hdd -> dispositivo su secondo canale IDE modalità slave.
Nella sotto-voce “Codifica” selezionare “Codificatore”. Qui è possibile scegliere quale encoder sfruttare: utilizzeremo come esempio “lame”. Se la voce “Codifica l'estensione del file” non fosse cambiata in .mp3, procedere alla variazione inserendo il valore dell'estensione del file corretto ottenendo quanto indicato in figura. I parametri --ta, --ty, ecc... sono parametri che verranno passati a lame per codificare il file temporaneo .wav nonché per generare il nome del file definitivo. L'elenco completo di detti parametri è reperibile al manuale in linea del programma mediante il comando man lame digitato da console. E' bene ricordare che se la compilation è registrata (nella buona parte dei CD musicali), grip otterrà le informazioni dei brani mediante il protocollo CDDB.
Vediamo ora Configurazione > Codifica > Opzioni: abilitare la voce “Cancella i file .wav dopo la codifica”. Grip estrae le traccie audio e le salva su hard disk nel formato .wav; procede quindi alla codifica delle stesse nel formato desiderato. Al fine di ridurre lo spazio impiegato sulla memoria di massa è bene attivare questa opzione che procederà alla eliminazione automatica del file temporaneo (si ricordi che un file .wav occupa spazio quasi dieci volte di più di un formato .mp3 o .ogg). L'opzione “Crea i file .m3u” permette di creare un file speciale ovvero una playlist: una lista di tutti i brani. Cliccando su questo file verrà avviato il player predefinito che eseguirà la compilation rippata. Si otterrà quanto indicato in figura. Se si vuole registrare all'interno del file .mp3 le informazioni sull'autore, il nome del brano, ecc... è bene visitare la voce “Configurazione > ID3”; infatti è necessario attivare le opzioni “Aggiungi gli identificativi ID3 ai file codificati” e “Identificativo solo per i file terminanti in '.mp3' “ per inserire in coda al file i dati necessari.
Non è necessario modificare ulteriori impostazioni e si è pronti per rippare il CD audio.


USO.
Inserire nel dispositivo indicato in fase di configurazione il CD audio da rippare. Automaticamente grip procederà al caricamento della compilation ed in caso sia in funzione una connessione internet, avvierà la ricerca delle informazioni del CD inserito fornendo direttamente i dati alla voce “Traccie”. Si selezioni quindi la voce “Estrazione” che presenta alcuni tasti corrispondenti alle azioni che si voglio intraprendere. Grip permette di trasferire sull'hard disk i vari brani senza codificarli mantenendoli in formato .wav (con il pulsante “Estrai solamente”) o di estrarli e codificarli simultaneamente (con il pulsante “Estrai e codifica”) o di interrompere le operazioni. Procederemo a estrarre e codificare i brani pigiando “Estrai e codifica”. Se non si è selezionato alcun brano, una finestra ci chiederà se rippare tutto il CD; se è nostra intenzione rispondere “Yes”. Si avvieranno quindi entrambe i processi come indicato in figura. La faccina stilizzata accanto al livello di estrazione del brano sta ad indicare all'utente se tutto va bene: un sorriso è tutto Ok, una smorfia indica problemi nella lettura della traccia.
Alla voce “Status” potete verificare eventuali problemi riscontrati da grip.


CONCLUSIONI.
Quello indicato è il metodo più veloce per ottenere tutta la compilation in un solo click e nel formato prescelto: inserire il CD – selezionare “Estrazione” - cliccare su “Estrai e codifica”; come promesso. Grip è un programma molto duttile e tutte le informazioni sul suo utilizzo, configurazione ed altro (compreso tutti i significati delle faccine) lo trovate direttamente all'interno del programma alla voce “Aiuto”.
Buon rip a tutti.


Generale: zendune [22.683 visite dal 27 Giugno 05 @ 23:01 pm]