Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Guide: passo per passo

Condividi:        

Salvare i Windows Update, Service Pack e Internet Explorer

Utilità
PREMESSA: se non conoscete il significato di qualche parola consultate il nostro Glossario.
1. Salvare i Windows Update

COSA SONO
I Windows Update sono degli aggiornamenti gratuiti distribuiti dalla Microsoft per aggiungere correzioni o piccoli miglioramenti nei propri sistemi operativi. Alcuni di essi sono patch per colmare bug o problemi di sicurezza, altri sono versioni più aggiornate di programmi già forniti col sistema operativo (Windows Media Player per esempio) o piccole utilità (come i supporti multilingue per Internet Explorer).


DOVE PRENDERLI
Gli aggiornamenti del sistema operativo sono prelevabili da questo sito:
http://update.microsoft.com

In alternativa basta cliccare sull'opzione Windows Update che si trova in cima al tasto "Start" oppure nel menù "Strumenti" di Internet Explorer.

ATTENZIONE: per poter procedere è importante visitare la pagina dei Windows Update UNICAMENTE con Internet Explorer. Poiché gli aggiornamenti presenti sul PC vanno confrontati con quelli disponibili sul sito Microsoft (operazione assolutamente anonima, non c'è nessuna violazione della privacy) questo può avvenire solamente col browser che è integrato con Windows (IE appunto). Altri programmi (Firefox, Opera, Netscape ecc.) non vanno bene.


PERCHÉ SALVARLI
Spesso questi update sono file molto grandi e richiedono molto tempo per essere scaricati. Metterli da parte e salvarli su un CD o DVD o altro supporto vuol dire non doverli ri-scaricare in caso di formattazione, e avere la possibilità di installarli su più computer senza effettuare da ciascuno il download via Internet. Inoltre, siccome le patch spesso sanano vulnerabilità riguardanti la navigazione web, potrete reinstallare off-line le correzioni senza dover riesporre il PC al rischio di worm o altri attacchi più di una volta.


COME FARE
La procedura è molto semplice, anche se la Microsoft ha reso l'opzione un po' "nascosta".

Per Windows 2000/XP
Accedete alla homeage del Windows Update e nella colonna di sinistra cliccate su "Utilizza opzioni Amministratore": nella pagina che apparirà cliccate in cima sul link "Catalogo di Windows Update".
Potete anche accedere direttamente alla pagina da qui:
http://v4.windowsupdate.microsoft.com/catalog/it/

Per Windows 98/ME
Lanciate il Windows Update andando sul sito indicato anche prima. Nella colonna di sinistra cliccate su "Personalizza Windows Update" e nella scehrmata successiva selezionate l'opzione Visualizzazione del collegamento al Catalogo di Windows Update nella sezione Vedere anche. Per confermare il tutto premete il pulsante "Salva impostazioni" in alto a destra.
Ora nella colonna di sinistra, alla voce "Vedere anche" apparirà un nuovo link, chiamato Catalogo di Windows Update
Finalmente accederete alla parte del Windows Update dedicata allo scaricamento degli aggiornamenti. In particolare nella colonna di sinistra troverete queste utili funzioni:

Trova aggiornamenti per i sistemi operativi Microsoft

Trova aggiornamenti driver per le periferiche e i dispositivi hardware

Vai al raccoglitore di Download

Visualizza cronologia download

Vediamole nel particolare:

1. Trova aggiornamenti per i sistemi operativi Microsoft
Da qui possiamo scegliere di farci mostare tutti gli update per una specifica versione di Windows a partire da Windows 98. Un seconda opzione ci fa specificare in quale lingua vogliamo gli aggiornamenti, nel caso la nostra installazione non fosse in lingua italiana.
Cliccando su Opzioni di ricerca avanzate possiamo restringere la nostra ricerca nell'archivio o a un periodo di tempo determinato dalla data di pubblicazione, o per una parola di ricerca, o per il tipo di bug che va a sanare.

2. Trova aggiornamenti driver per le periferiche e i dispositivi hardware
Con questo possiamo selezionare il tipo di periferica che ci interessa, la marca, il nostro sistema operativo, la lingua e le keyword che ci interessano, alla ricerca di driver o correzioni che facciano al caso nostro (nel caso dei driver però in genere nulla è meglio di quello che si trova sui siti specifici dei sigoli marchi)

3. Vai al raccoglitore di Download
Da qui è possibile digitare o selezionare il percorso per il download e verificare cosa abbiamo scaricato o in che cartella è andato a finire.

4. Visualizza cronologia download
Consente di visualizzare la cronologia dei download eseguiti dal Windows Update.
In pratica se state mettendo le patch un po' per volta e vi siete dimenticati se quella X l'avete appena messa o no potete controllare qui. All'uscita dal sito l'elenco si svuoterà (in pratica è valido solo per la sessione corrente).


SALVATAGGIO SUL DISCO
Una volta trovato quello che cerchiamo, cliccando sul bottone "Aggiungi" in cima alla descrizione dell'update che volgiamo prendere, l'elemento si aggiungerà alla lista facendo aumentare il numero vicino al link "Vai al raccoglitore di download". Una quando avremo terminato le aggiunte selezioniamo proprio questo link: vedremo l'elenco di quanto abbiamo deciso di scaricare e potremo indicare la cartella del nostro disco fisso nel quale depositare i file.
Finito il trasferimento ci ritroveremeno al percorso specificato una carella solitamente chamata WU con all'interno un file XML che riassume i file presenti, e una serie di cartelle nelle quali è stato suddiviso il materiale che abbiamo prelevato. Insieme ad ogni file di installazione dell'aggiornamento ci sarà anche un collegamento a Internet chiamato ReadMore, che ci porterà alla pagina con i dettagli sulle vulnerabilità coperte da quanto ci accingiamo a installare.


Utilità: Dylan666 [105.107 visite dal 13 Giugno 05 @ 23:01 pm]