Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
Glossario informatico
0-9 - A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z

Condividi:        

Glossario informatico: Bricked

Glossario informatico: una raccolta di tutti i termini informatici riguardanti Internet, l'informatica e i PC.

Autore della definizione: maxmula
Letteralmente: "Trasformato in un mattone" (dall' Inglese)


Si dice che un dispositivo elettronico è "Bricked" quando questo si blocca durante l'aggiornamento del suo Firmware.

Il caricamento di un nuovo firmware (in gergo si dice "flashing") è sempre una procedura critica a causa del rischio che comporta in caso di fallimento: spesso, in un caso del genere, l'apparecchio non è più recuperabile poiché non dispone nemmeno delle più elementari funzioni che possano consentire l'interazione con l'utente; Diventa allora un oggetto che "ha la stessa utilità di un mattone", ovvero può servire solo come fermacarte o poco più.

Per scongiurare un'eventualità del genere sarebbe bene mettere in pratica alcuni accorgimenti che garantiscano una sia pur relativa sicurezza, dettati principalmente dal buonsenso:

- Leggere attentamente la documentazione e le note di rilascio relative al firmware che si vuole installare.

- Non aggiornare il firmware a meno che non sia strettamente necessario abilitare nuove funzionalità o correggere bug nel funzionamento.

- Non spegnere né disconnettere l'apparato dal computer mentre è in corso l'aggiornamento.
Se la connessione avviene via cavo, assicurarsi che il cavo sia affidabile (un cavo danneggiato può corrompere i dati in transito o causare disconnessioni in modo casuale)

- Se il dispositivo funziona a batterie, collegarlo ad una sorgente di alimentazione fissa (le batterie potrebbero scaricarsi poprio "sul più bello"); se questa non è disponibile, assicurarsi almeno che le batterie siano completamente cariche prima di iniziare la procedura.

- Installare esclusivamente firmware specifico per il modello di dispositivo in questione. Solitamente il programma di flashing esegue una verifica di compatibilità prima di procedere alla scrittura, questo però non mette al sicuro da installazioni di firmware per lo stesso apparato ma di una versione diversa (destinato, ad esempio, a Paesi che utilizzano standard di funzionamento diversi dal proprio)

- Se il programma di flashing ne offre la possibilità, provvedere a salvare una copia di backup del firmware attualmente caricato, che tornerà utile nel caso in cui, ad aggiornamento avvenuto, si decidesse di tornare alla vecchia versione.


Alcuni dispositivi integrano anche sistemi di protezione contro l'eventualità di Bricking.
In alcuni modelli di scheda madre per PC, ad esempio, è disponibile una seconda copia del BIOS: qualora un aggiornamento fallisse, sarà possibile riavviare la scheda attivando il BIOS "di scorta" e riprovare.

In altri casi, invece, è possibile tentare il cosiddetto "Debrick", ovvero ripristinare l'apparecchio tramite particolari operazioni, sequenze di tasti da premere o spostamento di contatti elettrici direttamente sulla scheda elettronica, così da riportarlo almeno allo stato di "pronto a ricevere comandi".

Nel caso in cui anche queste procedure di recupero fallissero, sarà inevitabile il ricorso all'Assitenza Tecnica del costruttore o, peggio ancora, la sostituizione del dispositivo guasto.



Cerca anche su: Google, Wikipedia.
Questa definizione non è completa?
  • Migliorala tu stesso e contribuisci alla crescita del glossario.
  • Scrivi all'Oracolo di pc-facile.com e lui ti risponderà via e-mail entro 48 ore lavorative.
  • Invia questa definizione a un amico.