Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
Glossario informatico
0-9 - A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z

Condividi:        

Glossario informatico: AutoCAD

Glossario informatico: una raccolta di tutti i termini informatici riguardanti Internet, l'informatica e i PC.

Autore della definizione: maxmula

Software di grafica vettoriale prodotto dall'americana AutoDesk, utilizzatissimo nell'ambito della progettazione CAD.
L'utente di AutoCAD ha a disposizione un enorme numero di funzioni che permettono di tracciare pressoché ogni tipo di linea (retta o curva, retta perpendicolare, parallela o tangente a altra retta che sia), di manipolare le funzioni elementari e di applicare effetti di retinatura come se stesse utilizzando un tecnigrafo.

La prima versione di AutoCAD risale al 1982; da allora quasi ogni anno, AutoCad e' stato rimodernato e migliorato, cosi' da divenire, di fatto, lo standard nel campo dei software per il disegno tecnico, grazie anche alla sua flessibilità, alla vasta disponibilità di librerie di simboli pronti, che permettono di creare progetti in qualsiasi campo (Ingegneria civile, meccanica, elettronica ecc.), in 2D e in 3D.

Una particolarità di questo software e' l'{{interfaccia utente}} con la caratteristica "linea di comando" ("inventata" prima del mouse e copiata da tutti gli altri): attraverso questa è possibile utilizzare tutte le funzioni di disegno (tracciamenti, spostamenti, ecc.) ed immettere tutti i parametri che permettono di manipolare con precisione ogni simbolo.

Sempre dalle prime versioni di AutoCAD deriva il particolare modo di assegnare colori diversi agli oggetti: a quei tempi le uniche periferiche in grado di stampare su fogli di grande formato erano dei plotter a pennino, così, anziché scegliere i colori da una tavolozza punta-e-clicca (come nei programmi più orientati alla grafica "decorativa"), essi sono assegnati ad un certo numero di "penne", che poi si useranno nel progetto.

Una curiosità (che per chi usa questo programma ogni giorno, è ordinaria amministrazione): fin dagli inizi, il colore di sfondo del "foglio" è il nero (il colore più riposante tra i 16 che i monitor del 1982 riuscivano a visualizzare), per cui le linee che devono essere stampate con l'inchiostro nero vengono rappresentate in bianco mentre il vero bianco è solitamente rimpiazzato da un altro colore (una linea bianca su un foglio bianco, in effetti, è ben poco visibile).
Va detto, però, che da tempo l'utente ha la facoltà di scegliere il colore di sfondo del video, anche se le impostazioni tradizionali sono di solito le preferite.

AutoCAD, si diceva, è di fatto divenuto lo standard per quanto riguarda l'interfaccia utente ed i formati dei file. Tra i vari software concorrenti (di solito meno complessi e quindi meno costosi) si distinguono quelli del progetto IntelliCAD, che garantiscono una quasi totale compatibilità coi formati di progetto più diffusi (DWG e DXF), definiti proprio da AutoDesk.

Nel 2010 ha inoltre preso vita il progetto LibreCAD, che si propone di creare un applicativo Free il più possibile compatibile con lo standard. Al momento (2011) è disponibile solo in versione Beta e presenta ampi margini di miglioramento sotto diversi aspetti; Certamente ne sentiremo parlare nei prossimi mesi.
Per maggiori informazioni: http://librecad.org/cms/home.html


Cerca anche su: Google, Wikipedia.
Questa definizione non è completa?
  • Migliorala tu stesso e contribuisci alla crescita del glossario.
  • Scrivi all'Oracolo di pc-facile.com e lui ti risponderà via e-mail entro 48 ore lavorative.
  • Invia questa definizione a un amico.