Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Condividi:        

Gli americano non hanno mezze misure...

Discussioni e opinioni costruttive sul mondo dell'informatica.
Per la soluzione di problemi specifici fare riferimento alle sezioni di assistenza!

Moderatori: aurelio37, axelrox

Postdi ciaba » 30/06/03 23:21

perchè l'open source fatica a prendere piede? perchè TUTTI usano roba microsoft


......mi sembrava di aver risposto a una domanda,.....e dato che questo è un forum di discussione non vedo come sia uscito dal seminato......
ciaba
Utente Senior
 
Post: 256
Iscritto il: 11/05/03 17:11

Sponsor
 

Postdi BianConiglio » 01/07/03 00:06

:P non è una critica, non prendete tutto sul personale ;)
solo che data la mole di messaggi offtopic che rispondono ad altri offtopic il discorso sta degenerando ;)
BianConiglio
Utente Senior
 
Post: 4710
Iscritto il: 26/12/01 01:00
Località: Varese / Lugano

per non uscire dal seminato (non troppo, almeno :-)

Postdi marlon » 01/07/03 09:07

Ciao Pjfry, ciao tutti.


- p2p -

Hai ragione a dire che posso trovare spazio gratuito per metterci quel che mi pare e diffonderlo per il mondo.
Ed è altrettanto vero che le ricerche col p2p le faccio più o meno solo sul nome.

Però non puoi negare che per fare un sito, anche banale, e per gestire upload e download, anche con strumenti automatizzati, occorrono più conoscenze tecniche che non lasciare i file da condividere in una cartella sul tuo PC e lanciare il solito programma col quale cerchi la roba in giro.

p2p significa Point-to-Point.
Da punto a punto.
Il fatto che al punto di partenza, quello che mette a disposizione i file, ci si possa arrivare in tanti, credo fosse da considerarsi secondario rispetto all'idea che avevano in mente quando si sono messi in testa di realizzare la tecnologia.

Se il file lo nomino "ABC123-xyz" e ti comunico il dato, è probabile che solo tu possa reperirlo.
Ciò apre anche la porta a scambio di file ben peggiori del programmino copiato (es.: filmati pedofili o semplicemente scambio di file tra pirati informatici, vedi la bufera che era nata 3 settimane fa...).

Non si può paragonare il p2p al web anche per una questione di anonimato e possibilità di "aprire e chiudere" l'accesso ai dati semplicemente accendendo e spegnendo un PC.

Certo se hai il server in casa puoi fare altrettanto, ma restiamo su un piano tecnico diverso.

D'altra parte il Web già c'era: com'è che si è diffuso ANCHE il p2p?


- TECNICHE DI DIFFUSIONE -

Hai ragione.
In certi casi il fatto che si lasci intenzionalmente spazio ai pirati porta alla diffusione di un prodotto.

Non sarà mica un caso che la Microsoft abbia cominciato VERAMENTE solo da qualche anno a rendere la vista un po' più difficile ai pirati?

Il fatto che si trovasse da sempre roba Microsoft copiata in giro, ha alimentato sia la diffusione che la conoscenza della materia.
Dubito che il lassismo iniziale, quando ancora non era uno standard così consolidato, sia stato una conseguenza della distrazione di M$...

In altri termini: hanno usato tecniche tutto sommato paragonabili.


- CLUSTER -

L'esempio era per confermare la tua affermazione che la gente, ai soldi, ci guarda.
E per confermare anche la mia idea che eccedere con i listini non porta né un bene né un vantaggio alla M$.

Riguardo alle alternative ce ne erano e ce ne sono.
Sul piano teorico, però.

Non sei quasi mai libero (questo mio Cliente non lo è...) di scegliere quello che vuoi né ciò che costa meno.

Nel loro caso sarebbe stato possibile mettere in piedi il Cluster con una soluzione Novell NetWare 6.x (che già avevano in casa) e spostare i dati da M$ SQL Server a Oracle (da comprare).

Oppure mettere in piedi il cluster con Linux ed usare un altro DataBase Open.

Il problema è che loro sono vincolati dal programma applicativo che usano, che gira su piattaforme M$.
La software house che lo produce ha dichiarato che "nemmeno pagando lo migreremo su altre piattaforme DB".

L'esempio con Oracle era reale.
Oracle e Novell non sono Open (anche se la prossima versione di Novell NetWare avrà anche un kernel Linux) e costano parecchi soldi.

Ma per tanti che fossero, sarebbero avanzati ancora 8/10.000 Euro per pagare la software house per migrare la cosa.

Ma loro non hanno voluto sentire ragioni ed il progetto, ad oggi, è abortito.


Purtroppo non parti quasi mai da zero e quasi mai ti trovi a risolvere problematiche banali come lo sharing di spazio su disco (file server) o di risorse di stampa ed internet.

Al momento, come ho scritto, trovo che il pur valido Linux resti relegato ad impieghi di nicchia ed è un grossissimo peccato ed uno stupido sbaglio.

Tra l'altro c'è da dire che se del budget stanziato dalle aziende solo una minima parte viene assorbito dal costo del S.O., restano più risorse libere per altre cose. Costi di installazione (leggi SERVIZI AD ALTO VALORE AGGIUNTO per chi lifa), integrazione e manutenzione per primi.

Ma tant'è.

ciao

M.
marlon
Utente Senior
 
Post: 190
Iscritto il: 27/05/03 10:08
Località: PO

Postdi pjfry » 01/07/03 10:44

@ciaba : non volevamo parlare di SO, almeno non dalla genesi ad ora (anche se poi se ne parla per forza...)
discutevamo dell'incidenza che avrebbe una ipotetica (praticamente impossibile,ovviamente ;) ) fine del p2p sul mercato...
marlon ha scritto:D'altra parte il Web già c'era: com'è che si è diffuso ANCHE il p2p?
perchè i siti warez ad un certo punto hanno iniziato a chiuderli ;)
Avatar utente
pjfry
Moderatore
 
Post: 8240
Iscritto il: 19/11/02 17:52
Località: terni

Postdi Nicola » 01/07/03 12:00

pjfry ha scritto:
marlon ha scritto:D'altra parte il Web già c'era: com'è che si è diffuso ANCHE il p2p?
perchè i siti warez ad un certo punto hanno iniziato a chiuderli ;)

concordo. il p2p e` un`alternativa pal web molto versatile per condividere molti files e per avere anche molti mirrors.. e sicuramente meno `chiudibile` :)

cancellati i messaggi del SETI e relative risposte.
Nicola
Nicola
Utente Senior
 
Post: 7381
Iscritto il: 08/02/02 01:00

Postdi ciaba » 01/07/03 21:48

...probabilmente non mi sono spiegato chiaramella......
La grande diffusione del p2p è avvenuta(almeno in fattore numero), con Napster(lo sò ne esistevano all'epoca anche altri e più datati), ma il vero fenomeno mass-mediatico é avvenuto lì(passare poi dagli Mp3 ai software è stato tutt'uno). Che SO c'era in giro??...se non mi sbaglio già il Win98 e comunque il 95 éra già diffusissimo. Ergo il processo di colonizzazione mentale era già a buon punto. Cosa se ne deduce??...Che "chi primo arriva primo alloggia" (e detta lo standard),.....Linux é un altro standard(che però ora stà migrando verso M$), e se il p2p sparisse la gente continuerebbe a lavorare ancora per diversi anni con software M$ perchè la rete globale mondiale alla sua nascita é stata strutturata quasi totalmente con i Pc di zio Cancelli. E tutto il software (tranne alcune isole felici), è stato pensato per questa piattaforma.....

Sono andato ancora OT??.....Magari ho detto qualche inesattezza ma credo di aver risposto..... :oops:
ciaba
Utente Senior
 
Post: 256
Iscritto il: 11/05/03 17:11

FUORI DAL SEMINATO...

Postdi marlon » 02/07/03 13:12

HO CAPITO!

Ho finalmente capito perché sono uscito dal semitato parlando di Canapa!

(a questo punto occorre che ridiate, se avete capito la sottile ironia che lega "Canapa" e "Seminato"... :-))).

A parte le cazzate.

Son d'accordo con Ciaba e con Nicola sia nelle affermazioni che nel ritenere che il p2p ha preso effettivamente piede per il grande pubblico con Napster e con gli MP3.
Di fatto, oserei dire, quando qualche giornalista ha pensato di portare l'esistenza di Napster sotto gli occhi di tutti.

Era magari tempo che la gente lo usava, ma la grande massa degli utenti non skillati ne hanno saputo attraverso la stampa o la TV.


Riguardo alle tattiche per dominare il mercato, delle quali sicuramente Micro$oft è maestra, ho fatto un breve giro sul web ed ho trovato pressoché subito un link che tratta non solo della ditta del nostro amato Zio Guglielmo ma anche di altre cose PESANTEMENTE OT.

Mi sembra interessante invitare chi ne è interessato a darci un'occhiata.
Pjfry: se ti servono spunti sei servito ;-)

http://www.tmcrew.org/csa/l38/multi/microsoft/index.htm


Spero che mi scuserete per essere nuovamente uscito dal seminato (accipicchia, che ribelle che sono!).


Una annotazione: sebbene abbia parlato di canapa e riporti un link che appartiene ad un sito che parla di MultiNazionali e Globalizzazione, vi pregherei di non bollarmi come un attivista o un "disobbediente" (anche se non ci vedrei poi niente di male).

Semplicemente non mi piacciono le etichette.

Per la filosofia del "occorre che la gente sia consapevole", mi par giusto usare questo fantastico mezzo che è Internet per andare a guardare un po' più in là di quello che ci viene raccontato.

Chi si firma abitualmente "Knowledge is power"?

Ha ragione!

Marlon
marlon
Utente Senior
 
Post: 190
Iscritto il: 27/05/03 10:08
Località: PO

Postdi Mikizo » 02/07/03 13:40

in tema di "knowledge is a weapon"...

il sito anti-Microsoft ha scritto:Last update December 1998

ergo non è che sia molto aggiornato...
Non è per criticare, giusto per segnalarlo...
In rete, sullo stesso argomento, c'è di meglio e di più aggiornato.

Per il resto, on mi inserisco nella discussione perchè mi sembra già abbastanza "deragliata" rispetto al primo topic e al titolo. ;)
Avatar utente
Mikizo
Download Admin
 
Post: 8517
Iscritto il: 05/01/02 01:00
Località: Outside

Re: FUORI DAL SEMINATO...

Postdi pjfry » 02/07/03 13:42

marlon ha scritto:Son d'accordo con Ciaba e con Nicola sia nelle affermazioni che nel ritenere che il p2p ha preso effettivamente piede per il grande pubblico con Napster e con gli MP3.
Di fatto, oserei dire, quando qualche giornalista ha pensato di portare l'esistenza di Napster sotto gli occhi di tutti.

Era magari tempo che la gente lo usava, ma la grande massa degli utenti non skillati ne hanno saputo attraverso la stampa o la TV.
siete d'accordo quindi con il fatto che se non si poteva scaricare roba illegale non avrebbero avuto tutto 'sto successo i p2p o no?
marlon ha scritto:Riguardo alle tattiche per dominare il mercato, delle quali sicuramente Micro$oft è maestra, ho fatto un breve giro sul web ed ho trovato pressoché subito un link che tratta non solo della ditta del nostro amato Zio Guglielmo ma anche di altre cose PESANTEMENTE OT.

Mi sembra interessante invitare chi ne è interessato a darci un'occhiata.
Pjfry: se ti servono spunti sei servito ;-)

http://www.tmcrew.org/csa/l38/multi/microsoft/index.htm

grazie ma ultimamente ne ho letta parecchia in giro di questa roba... in genere sono dati inconfutabili, non mi metto certo a discutere... (ah,tra l'altro avrai visto 'pirates of silicon valley', immagino... non ci volevo credere che si può diventare fantamiliardari così :eeh: )
però... in tutto questo topic ho discusso il fatto che secondo me la dichiarazione da cui siamo partiti non era tanto assurda vista da certi punti di vista... e non mi convincerete di certo che il p2p è l'ultima libertà che ci è concessa e che se lo sconfiggono diventiamo tutti degli schiavetti :lol:

marlon ha scritto:Spero che mi scuserete per essere nuovamente uscito dal seminato (accipicchia, che ribelle che sono!).

Una annotazione: sebbene abbia parlato di canapa e riporti un link che appartiene ad un sito che parla di MultiNazionali e Globalizzazione, vi pregherei di non bollarmi come un attivista o un "disobbediente" (anche se non ci vedrei poi niente di male).

Semplicemente non mi piacciono le etichette.
no ciccio ormai ti sei scoperto, finisci dritto nella lista mccarthy :D ;)
marlon ha scritto:Per la filosofia del "occorre che la gente sia consapevole", mi par giusto usare questo fantastico mezzo che è Internet per andare a guardare un po' più in là di quello che ci viene raccontato.

Chi si firma abitualmente "Knowledge is power"?

Ha ragione!

Marlon

ma chi frengo??? ma che ne sà quello??? :lol: :lol: :P (ciao frè ;) )
Avatar utente
pjfry
Moderatore
 
Post: 8240
Iscritto il: 19/11/02 17:52
Località: terni

Postdi ciaba » 02/07/03 16:32

siete d'accordo quindi con il fatto che se non si poteva scaricare roba illegale non avrebbero avuto tutto 'sto successo i p2p o no?


...si in teoria sono daccordo.....ma sai...il p2p é uno strumento(come già é stato detto), é come la posta normale o quella elettronica,.. sono da sempre stati usati per le cose più svariate. Mi sembrano ipocriti quando parlano di programmi copiati, mp3 gratuiti eccc.....non gli ho mai sentiti dire una parola(potrebbe éssere una mia lacuna), sulla pedofilia e simili......triste cosa.....cosiderando che anche un programma copiato ti permette di lavorare e produrre e quindi di creare ricchezza........e se l'economia gira(grazie al signor Rocco :D )............
ciaba
Utente Senior
 
Post: 256
Iscritto il: 11/05/03 17:11

Postdi pjfry » 02/07/03 17:02

ciaba ha scritto:
siete d'accordo quindi con il fatto che se non si poteva scaricare roba illegale non avrebbero avuto tutto 'sto successo i p2p o no?


...si in teoria sono daccordo.....ma sai...il p2p é uno strumento(come già é stato detto), é come la posta normale o quella elettronica,.. sono da sempre stati usati per le cose più svariate. Mi sembrano ipocriti quando parlano di programmi copiati, mp3 gratuiti eccc.....non gli ho mai sentiti dire una parola(potrebbe éssere una mia lacuna), sulla pedofilia e simili......triste cosa.....cosiderando che anche un programma copiato ti permette di lavorare e produrre e quindi di creare ricchezza........e se l'economia gira(grazie al signor Rocco :D )............
non c'è dubbio che sono ipocriti, e non c'è dubbio che sono i soldi che muovono le cose... però quindi un altro effetto collaterale della guerra al p2p sarebbe la chiusura di almeno un canale di scambio di cose schifose...
certo che è uno strumento che può essere usato in tanti modi, ma se è evidente che viene usato al 95 % per passarsi roba illegalmente tutto il resto sono solo chiacchiere,IMHO...
Avatar utente
pjfry
Moderatore
 
Post: 8240
Iscritto il: 19/11/02 17:52
Località: terni

Postdi Frengo78 » 03/07/03 00:58

Ciao PJ. :D

Sono contento che la mia firma di tanto in tanto venga presa come spunto di riflessione. Condividere la conoscenza e possederla per me è una cosa importantissima dato che l'ignoranza significa mille difficoltà insormontabili. Non vale solo per l'informatica ma nella vita di tutti i giorni

Ho un po' perso di vista questo topic tant'è che non ricordo manco piu da dove si era partiti a discutere. Colpa delle vacanze e del nuovo lavoro che assorbono tempo e moltiplicano le cose da fare. Tornerò a pieno regime presto. Scusatemi
Knowledge is a weapon
Frengo78
Utente Senior
 
Post: 8985
Iscritto il: 16/07/02 08:41
Località: Torino

Postdi ciaba » 03/07/03 17:54

ma se è evidente che viene usato al 95 % per passarsi roba illegalmente tutto il resto sono solo chiacchiere,IMHO...

....ma chi ti dice che viene usato al 95% così........ci sono persone che si scambiano cultura, informazioni, dati scentifici, letteratura, musica(non Mp3) ecc....senza bisogno di programmi particolari, velocemente senza le caselle di posta e da computer a computer. Se poi per i deficenti si dovessero eliminare tutte le cose che non vanno...Però non si investe solo per eliminare i software pirata(che se in Italia venisse abolito metà delle aziende chiuderebbero), lasciando che tutto il resto passi. Non ho ancora sentito di case di software o di musicisti mandati sul lastrico per colpa del software pirata.................ma si può dire che nessun bambino o animale(perchè c'è anche quello), abbia mai subito delle violenze pesantissime messe poi in piazza per dei minorati cerebrali?? Stiamo parlando di cose non confrontabili........la futilità contro la bestialità.
ciaba
Utente Senior
 
Post: 256
Iscritto il: 11/05/03 17:11

Postdi pjfry » 03/07/03 18:05

non capisco però qual'è il problema... non sarai d'accordo che lottino contro il p2p finchè non diranno che lo fanno per aiutare i bambini? è solo una questione di motivazioni,e il fine non conta? mi sà che non ho capito...
per lo scambio di cultura,files ecc.... boh,io non ne sò niente, sicuramente ci sarà qualcuno che li usa così ma come si dicono quali files scambiare? secondo me è questo il punto... se io ho 10 amici\conoscenti\collaboratori con cui voglio condividere delle cose mie dovrò dirgli cosa scaricare,credo, perchè non le troverebbero con la semplice ricerca in mezzo a tutta la roba che c'è... inoltre queste cose mie si diffonderebbero solo a chi mi\le conosce, perchè uno che non ne sà niente non và a cercare roba sconosciuta,no? per questo uso allora può entrare in voga quel progetto di cui abbiamo parlato qualche mese fà (microsoft,guarda caso..) di un p2p ristretto a comunità piccole, ma sul p2p globale che c'è adesso resto della mia opinione,anche se la percentuale l'ho buttata a caso :D
Avatar utente
pjfry
Moderatore
 
Post: 8240
Iscritto il: 19/11/02 17:52
Località: terni

Postdi ciaba » 03/07/03 20:11

...Se io ho un file da 50MB come lo faccio arrivare??...... per posta??...stiamo freschi....Ma anche per mandartene uno più piccolo devo sempre affidarmi alla posta (che é spiata da tutti perchè il fine è il controllo globale), oppure devo avere un sito, coni relativi programmi e due OO.............Voglio mandarti la fotocopia di un libro (illegale fotocopiare un libro ma tutti a suo tempo l'hanno fatto), o la traduzione di 500 pagine della Divina Commedia, oppure il Trattato Astronomico sulle Presenze Terrestri nelle Lune di Giove"(rinomato volume di 1479 pagine) con cosa te lo faccio arrivare???.........Tutti problemi risolti....ti dico dov'é(con i messaggi privati del soft p2p), e tu te lo scarichi....Hai paura perché sono cose che non vuoi condividere?? non ce le metti! ;) ..........La riservatezza??..........com'é quel gioco inventato da Bianco coniglio per trovare il nome delle persone(alla faccia della privacy ma non me ne volere :D ), attraverso i dati che sono in rete??......
......Non sono daccordo finche non fanno le cose per non prendere per il c@lo la gente...non é una questione di motivazioni..................Se devi impegnarti per qualcosa e fai il drammatico(e mi rivolgo ai lor signori legislatori internazionali), che questo qualcosa sia veramente serio.......altro che software pirata.
ciaba
Utente Senior
 
Post: 256
Iscritto il: 11/05/03 17:11

Postdi pjfry » 03/07/03 20:28

ah già ora mi ricordo, eri te che non riuscivi a mandare gli mp3 per posta :lol: vedo che alla fine il mio consiglio dello spazio web non ti è piaciuto tanto eh? :D
di sicuro non mi convinci che il p2p è l'unico modo per fare quello che volevi, e non è neanche il migliore (ftp...) ma non è un questo il problema ...
però ti rendi conto che sei arrivato ad un controsenso? stai dicendo che se domani il senatore dice 'lotta spietata al p2p in nome dei bambini' allora lo appoggi, ma se lo fà in nome delle majors no... ma che te ne frega??? il risultato è lo stesso o no? :-?
Avatar utente
pjfry
Moderatore
 
Post: 8240
Iscritto il: 19/11/02 17:52
Località: terni

Postdi ciaba » 03/07/03 20:33

perchè non le troverebbero con la semplice ricerca in mezzo a tutta la roba che c'è... inoltre queste cose mie si diffonderebbero solo a chi mi\le conosce, perchè uno che non ne sà niente non và a cercare roba sconosciuta,no?

....questo passaggio me lo sono dimenticato ma ci tengo perchè é interessante....
Allora: se sai il nome del File(almeno che non sia equivoco, o facilmente confondibile per somiglianza con altre cose), lo trovi.
Per quanto riguarda la diffusione capillare delle informazioni,... questo é un problema che riguarda anche i siti Web. Infatti non di rado capita di scovare delle "isole felici", piene zeppe di notizie o programmi o link, che magari stavi cercando da mesi e un pò ti ci arrabbi. Ergo i piccoli gruppi non funzionano bene perchè non sono organizzati tra loro come vorrebbe lo spirito del Web. Diciamo che l'ideale sarebbe un p2p con un bel forum internazionale diviso per settori dove chiedere info.
Ti ho fatto un poema .....ma credimi non è niente in confronto al famoso "Trattato Astronomico sulle Presenze Terrestri nelle Lune di Giove" :D
ciaba
Utente Senior
 
Post: 256
Iscritto il: 11/05/03 17:11

Postdi pjfry » 03/07/03 20:49

ciaba ha scritto:
perchè non le troverebbero con la semplice ricerca in mezzo a tutta la roba che c'è... inoltre queste cose mie si diffonderebbero solo a chi mi\le conosce, perchè uno che non ne sà niente non và a cercare roba sconosciuta,no?

....questo passaggio me lo sono dimenticato ma ci tengo perchè é interessante....
Allora: se sai il nome del File(almeno che non sia equivoco, o facilmente confondibile per somiglianza con altre cose), lo trovi.
Per quanto riguarda la diffusione capillare delle informazioni,... questo é un problema che riguarda anche i siti Web. Infatti non di rado capita di scovare delle "isole felici", piene zeppe di notizie o programmi o link, che magari stavi cercando da mesi e un pò ti ci arrabbi. Ergo i piccoli gruppi non funzionano bene perchè non sono organizzati tra loro come vorrebbe lo spirito del Web. Diciamo che l'ideale sarebbe un p2p con un bel forum internazionale diviso per settori dove chiedere info.
Ti ho fatto un poema .....ma credimi non è niente in confronto al famoso "Trattato Astronomico sulle Presenze Terrestri nelle Lune di Giove" :D
lo leggerei volentieri ma... non lo trovo :D :lol:
dimmi la fine, ci sono terrestri o no? 8)
cmq, andiamo molto OT ma dipende tanto dal p2p... infatti con winmx o overnet puoi benissimo conoscere un nome unico del file ma se ce l'ha uno solo puoi passare giorni senza trovarlo... con emule o direct connect invece ci sono i server(hub) in cui + o - ci si può raccogliere secondo la tipologia di roba sharata (anche se con emule poi la ricerca esce fuori dal server, ma ad essere sullo stesso ci si trova prima :D )
non credo che alla fine ci convinceremo l'un l'altro cmq... io resto dell'idea che se devo creare una comunità di pochi amici che si scambiano roba legale posso farlo anche senza p2p, mentre senza p2p sarebbe moooolto + difficile scaricare roba illegale (com'era una volta,quando i siti warez aprivano e chiudevano nel giro di pochi giorni...)
Avatar utente
pjfry
Moderatore
 
Post: 8240
Iscritto il: 19/11/02 17:52
Località: terni

Postdi ciaba » 03/07/03 20:52

però ti rendi conto che sei arrivato ad un controsenso? stai dicendo che se domani il senatore dice 'lotta spietata al p2p in nome dei bambini' allora lo appoggi, ma se lo fà in nome delle majors no... ma che te ne frega??? il risultato è lo stesso o no?


...mi stai chiedendo perche appoggio chi é contro la violenza su bambini anche di pochi mesi, e perchè non appoggio chi é contro il danno economico(discutibile) di società miliardarie...??? Prendi una bilancia e metti sù le due cose,.................per me non sono uguali??
E il risultato è che se chiudono il p2p i software, la musica, le informazioni ecc..non saranno scambiate più,...............ma le altre cose, ben peggiori, resteranno.
ciaba
Utente Senior
 
Post: 256
Iscritto il: 11/05/03 17:11

Postdi pjfry » 03/07/03 20:55

ciaba ha scritto:
però ti rendi conto che sei arrivato ad un controsenso? stai dicendo che se domani il senatore dice 'lotta spietata al p2p in nome dei bambini' allora lo appoggi, ma se lo fà in nome delle majors no... ma che te ne frega??? il risultato è lo stesso o no?


...mi stai chiedendo perche appoggio chi é contro la violenza su bambini anche di pochi mesi, e perchè non appoggio chi é contro il danno economico(discutibile) di società miliardarie...??? Prendi una bilancia e metti sù le due cose,.................per me non sono uguali??
E il risultato è che se chiudono il p2p i software, la musica, le informazioni ecc..non saranno scambiate più,...............ma le altre cose, ben peggiori, resteranno.

no no non travisare quello che dico, certo che non sono uguali,per chi mi hai preso!?!? però hai detto te che nel p2p gira pure quella roba,no? quindi se li chiudono ci sarebbe almeno un vantaggio, quale che sia il motivo che li ha spinti a farlo...
Avatar utente
pjfry
Moderatore
 
Post: 8240
Iscritto il: 19/11/02 17:52
Località: terni

PrecedenteProssimo

Torna a Discussioni


Topic correlati a "Gli americano non hanno mezze misure...":


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti