Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Condividi:        

Formattare:cancella o non cancella?

Discussioni e opinioni costruttive sul mondo dell'informatica.
Per la soluzione di problemi specifici fare riferimento alle sezioni di assistenza!

Moderatori: aurelio37, axelrox

Postdi BianConiglio » 08/06/03 23:47

no, non è meglio abbondare.. :D ..basta UNA sola volta.... :D il resto è tempo sprecato...o quasi....
BianConiglio
Utente Senior
 
Post: 4710
Iscritto il: 26/12/01 01:00
Località: Varese / Lugano

Sponsor
 

Postdi nimeha » 09/06/03 00:22

kyara ha scritto:Evidence Eliminator, riscrive fino a 10 volte i cluster

Mistress ha scritto:Io uso eraser: col metodo Gutmann sovrascrive i cluster 35 volte.


Hey.. la domanda sorge spontanea... ma ne avete di roba da nascondere eh? :lol: :lol:

Ciao!!
nimeha
Utente Senior
 
Post: 585
Iscritto il: 07/03/03 17:47
Località: Savignano di Romagna ;)

Postdi Nicola » 09/06/03 12:45

concordo con BC... così rovini solo il disco o cmq lo usuri.. basta una passata di zeri :D
Nicola
Nicola
Utente Senior
 
Post: 7381
Iscritto il: 08/02/02 01:00

Postdi luna11 » 09/06/03 22:23

Ma sono programmi che rendono sicura l'eliminazione dei files.
La formattazione è un'altra cosa.
luna11
Utente Senior
 
Post: 3634
Iscritto il: 10/08/01 01:00

Postdi rebol » 20/06/03 16:25

Non mi ricordo più dove, ma da qualche parte avevo letto di strumenti (non software) che permettevano di recuperare i dati cancellati o anche sovrascritti anche più volte. In questi casi friggere il disco è l'unica cosa che rimane da fare...
HITOTSU JINKAKU KANSEI NI TSUTOMURU KOTO
HITOTSU MAKOTO NO MICHI O MAMORU KOTO
HITOTSU DORYOKU NO SEISHIN O YASHINAU KOTO
HITOTSU REIGI O OMONZURU KOTO
HITOTSU KEKKI NO YU O IMASHIMURU KOTO
rebol
Utente Senior
 
Post: 129
Iscritto il: 11/09/02 14:12
Località: In the middle of nowhere

Postdi BianConiglio » 20/06/03 18:15

mi sembra na caxxata.....se io ho un settore e ci scrivo qualcosa d'altro, la magnetizzazione precedente scompare per assumerne un altra...
BianConiglio
Utente Senior
 
Post: 4710
Iscritto il: 26/12/01 01:00
Località: Varese / Lugano

Postdi zello » 20/06/03 21:09

BianCo', sei un po' ingenuo, alle volte
Da qui (lettura che peraltro vi consiglio, se siete interessati):
...it is effectively impossible to sanitise storage locations by simple overwriting them, no matter how many overwrite passes are made or what data patterns are written.
Il faut être toujours ivre. Tout est là : c'est l'unique question. Pour ne pas sentir l'horrible fardeau du Temps qui brise vos épaules et vous penche vers la terre,il faut vous enivrer sans trêve...
Avatar utente
zello
Moderatore
 
Post: 2351
Iscritto il: 06/05/02 13:44

Postdi rebol » 21/06/03 00:23

Bianconiglio, non è una cazzata, era su un vecchio numero di Linux&Co. Per quel che mi ricordo si tratta di un procedimento che riguarda la magnetizzazione a basso livello (per questo non ho detto che è un software). Sostanzialmente la memorizzazione di dati su dischi avviene tramite la magnetizzazione di determinate superfici, ma questq non è sempre uguale. Si tratta di un fenomeno analogico che sfrutta la proprietà di determinati metalli che passano velocemente da uno stato magnetico (positivo) all'altro (negativo). Non sono un tecnico, ma dovrebbe trattarsi di una cosa chiamata "curva di isteresi a banana". Sostanzialmente, con meccanismi di lettura molto sofisticati, che a volte prevedono l'analisi diretta delle superfici magnetizzabili (quindi non si legge con le testine dell'hard disk, ma si smontano i dischi per metterli in un'altra macchina più precisa), è possibile identificare il numero di magnetizzazioni che una certa superficie ha subito, conoscendo il punto di partenza (ovvero lo stato magnetico originale nel quale si trovava il disco). In questa maniera si riesce a leggere dati cancellati o da supporti danneggiati.

Ovviamente ho fatto le cose moooolto semplici, cmq una tecnica del genere è stata usata in una struttura del posto dove lavoro (che tu conosci bene :-) ). Praticamente andò a fuoco una archivio e andarono squagliati molte memorie di massa. Ora, qualche cretino ebbe la grande idea di memorizzare i risultati di ricerche e progetti importanti in alcuni floppy che subirono processi di fusione di vario tipo. Grazie a tecniche di questo genere, e a tanti ma tanti soldi, in molti casi fu possibile recuperare parte dei dati.

Date retta a me, se proprio vi viene la finanza a casa, forse la cosa migliore è buttare l'hard disk nelle fonderie di terni.
Ma poi mi viene da chiedere. Ma con tutta la gente che ammazza e uccide che c'è la fuori, devo finire in galera per 10 mp3?
HITOTSU JINKAKU KANSEI NI TSUTOMURU KOTO
HITOTSU MAKOTO NO MICHI O MAMORU KOTO
HITOTSU DORYOKU NO SEISHIN O YASHINAU KOTO
HITOTSU REIGI O OMONZURU KOTO
HITOTSU KEKKI NO YU O IMASHIMURU KOTO
rebol
Utente Senior
 
Post: 129
Iscritto il: 11/09/02 14:12
Località: In the middle of nowhere

Postdi luna11 » 21/06/03 20:48

Ripeto: Parliamo di eliminazione dei dati o di format ?

Inoltre il metodo descritto da Rebol riguarda il recupero dei dati presenti sui supporti ma illegibili per svariati motivi dai normali lettori oppure anche i dati sovrascritti ?.
luna11
Utente Senior
 
Post: 3634
Iscritto il: 10/08/01 01:00

Postdi pjfry » 21/06/03 21:03

luna11 ha scritto:Inoltre il metodo descritto da Rebol riguarda il recupero dei dati presenti sui supporti ma illegibili per svariati motivi dai normali lettori oppure anche i dati sovrascritti ?.
anche sovrascritti,porc... :undecided:
nel link di zello (non l'ho letto tutto,ma spero di aver capito abbastanza :D ) fanno proprio quel discorso sulla magnetizzazione e si parla di un metodo quasi sicuro per far sparire i dati che consiste in 35 sovrascritture!!!
Avatar utente
pjfry
Moderatore
 
Post: 8240
Iscritto il: 19/11/02 17:52
Località: terni

Postdi rebol » 21/06/03 21:49

Si, anche sovrascritti. Ho citato quel caso solo perchè ho avuto modo di vedere il sistema in azione. Fa veramente dei miracoli. (e pensare che ero gasatissimo quando mi sono scritto il programma per recuperare le foto cancellate dalla mia fotocamera digitale :D)
HITOTSU JINKAKU KANSEI NI TSUTOMURU KOTO
HITOTSU MAKOTO NO MICHI O MAMORU KOTO
HITOTSU DORYOKU NO SEISHIN O YASHINAU KOTO
HITOTSU REIGI O OMONZURU KOTO
HITOTSU KEKKI NO YU O IMASHIMURU KOTO
rebol
Utente Senior
 
Post: 129
Iscritto il: 11/09/02 14:12
Località: In the middle of nowhere

Postdi BianConiglio » 21/06/03 22:07

quindi si parla di magnetizzazione non del tutto "sparita" mh.....e che cazz bene a sapersi, anche se non wipo mai nulla....cancello e basta..

+ info sarebbero gradite.....anche sul piano hardware piuttosto che tecnico o software
BianConiglio
Utente Senior
 
Post: 4710
Iscritto il: 26/12/01 01:00
Località: Varese / Lugano

Postdi BianConiglio » 21/06/03 22:09

A questo punto anche con un bel formattone super generale rimarrebbero questi fantasmini mh.... mi cospargo il capo di cenere :D
BianConiglio
Utente Senior
 
Post: 4710
Iscritto il: 26/12/01 01:00
Località: Varese / Lugano

Postdi piercing » 22/06/03 12:19

beh, nel processo di magnetizzazione di un supporto rimane sempre una piccola traccia di quello che c'è scritto precedentemente.

Faccio un esempio... vi ricordate le audiocassette? Quando ne riusavate una per riregistrarci sopra? negli spazi vuoti si sentiva appena una traccia di quello che avevate registrato precedentemente.

E' quindi assolutamente plausibile che lo stesso fenomeno avvenga negli HD.

Immagino però che per scovare questi dati servano apparecchiature molto molto sofisticate, non basti un accesso logico al disco (cioè tramite un software), ma bisgona proprio effettuare un trattamento specifico del segnale elettrico che viene letto dalle testine dell'HD.
Avatar utente
piercing
Moderatore
 
Post: 7569
Iscritto il: 10/04/02 10:34
Località: Roma

Postdi rebol » 22/06/03 14:28

Difatti piercing è così. Non si tratta assolutamente di un software, in quanto servono meccanismi di lettura più precisi delle testine di un hard disk. Sono delle apparecchiature specifiche che trattano direttamente le superfici magnetizzate.
HITOTSU JINKAKU KANSEI NI TSUTOMURU KOTO
HITOTSU MAKOTO NO MICHI O MAMORU KOTO
HITOTSU DORYOKU NO SEISHIN O YASHINAU KOTO
HITOTSU REIGI O OMONZURU KOTO
HITOTSU KEKKI NO YU O IMASHIMURU KOTO
rebol
Utente Senior
 
Post: 129
Iscritto il: 11/09/02 14:12
Località: In the middle of nowhere

Postdi luna11 » 22/06/03 23:27

Ma i dati sui supporti non vengono scritti in formato digitale ? , Cioè come una sequenza di 0 e di 1 ?
Perchè in questo caso bisognerebbe recuperare l'intera sequenza per poter decifrare i dati e questa sequenza deve appartenere allo stesso strato di magnetizzazione ( se ho ben capito il metodo spiegato da Rebol)
Non dubito che apparecchiature del genere esistano.
Ma che riescano a recuperare tutti i dati nella maniera descritta si.
luna11
Utente Senior
 
Post: 3634
Iscritto il: 10/08/01 01:00

Postdi piercing » 22/06/03 23:52

beh luna... in realtà non esiste la registrazione di un puro segnale digitale su un supporto che nella sua fisicità è discreto... quindi alla fine anche quello registrato su HD è un segnale analogico...

per riuscire a raggiungere la registrazione voluta non è sicuramente semplice, ma viene sicuramente contraddistinta dallo stesso "volume" di registrazione...

in tal modo è possibile, un pò come i cerchi sugli alberi, capire quale possa essere la stessa "traccia".

Capisco quindi a questo punto il perchè esistano softwares che riscrivono i dati 30 volte... a quel punto mi sà che la traccia ha un volume davvero troppo basso...

Luna io credo che dipenda dalla complessità e dal costo del macchinario, perchè non vedo assolutamente l'impossibilità di fare la cosa.... a suon di filtri e campionamenti/digitalizzazioni.
Avatar utente
piercing
Moderatore
 
Post: 7569
Iscritto il: 10/04/02 10:34
Località: Roma

Postdi Pantagru » 27/03/04 11:38

con meccanismi di lettura molto sofisticati, che a volte prevedono l'analisi diretta delle superfici magnetizzabili (quindi non si legge con le testine dell'hard disk, ma si smontano i dischi per metterli in un'altra macchina più precisa), è possibile identificare il numero di magnetizzazioni che una certa superficie ha subito, conoscendo il punto di partenza (ovvero lo stato magnetico originale nel quale si trovava il disco). In questa maniera si riesce a leggere dati cancellati o da supporti danneggiati.



Leggo questa descrizione quasi un anno dopo.
Davvero in Italia c'è qualcuno che fa queste cose? Hai visto in azione un tale strumento? Si può sapere chi lo fa?
Io immaginavo che operazioni del genere non esistessero, o le facesse semmai solo la CIA.
Pantagru
Utente Junior
 
Post: 22
Iscritto il: 01/01/02 01:00
Località: Milano

Postdi dado » 27/03/04 12:40

Sì, esistono aziende che fanno ciò (in cambio di profumati soldoni... ;) ). E' un business come un altro... :D

House: "Vede, tutti pensano che sia un paziente a causa del bastone"
Wilson: "Allora perchè non indossa un camice bianco come tutti noi?"
House: "Perchè altrimenti pensano che sia un medico".
Avatar utente
dado
Utente Senior
 
Post: 16208
Iscritto il: 21/08/01 01:00
Località: La Città dei Sette Assedi

Precedente

Torna a Discussioni


Topic correlati a "Formattare:cancella o non cancella?":


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti