Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Condividi:        

Duplicazione cd e dvd

Discussioni e opinioni costruttive sul mondo dell'informatica.
Per la soluzione di problemi specifici fare riferimento alle sezioni di assistenza!

Moderatori: aurelio37, axelrox

Postdi Frengo78 » 31/07/02 11:47

x basanet. Hai indicato due volte come fonte punto-informatico. Ma dov'è il linkino?
Knowledge is a weapon
Frengo78
Utente Senior
 
Post: 8985
Iscritto il: 16/07/02 08:41
Località: Torino

Sponsor
 

Postdi basanet » 31/07/02 14:01

X Frengo
La tua osservazione è più che legittimia, ma... non mi ricordo più il link! :(
Appena ho un attimo di tempo (lo prometto!) li cerco sul sito (http://www.punto-informatico.it)... solo un attimo di pazienza!
A presto!
* basanet *
basanet
Utente Senior
 
Post: 204
Iscritto il: 05/12/01 01:00
Località: Udine

Postdi Frengo78 » 31/07/02 15:29

si non ti preoccupare, puoi fare domani cio che non hai fatto oggi. :lol:
Knowledge is a weapon
Frengo78
Utente Senior
 
Post: 8985
Iscritto il: 16/07/02 08:41
Località: Torino

Pensierino

Postdi meneceo » 31/08/02 12:55

Ma chi vi ha detto che non esiste alcuna garanzia su cd, dvd, vhs e altri supporti? Questo è del tutto falso! Dal punto di vista "fisico", essi sono "beni mobili" a tutti gli effetti. Pertanto vale anche qui la normale garanzia sui vizi recentemente estesa a ben due anni dalla data di acquisto.
E poi: una cosa è fare una compilation di canzoni estratte da cd regolarmente acquistati per poi ascoltarsela in casa o in macchina (il c.d. "uso domestico"); un'altra è piazzare un annuncio del tipo "vendo cd etc. etc.". La GdF non verrà mai a contestarvi di girare con una compilation fatta in casa! Se lo facesse potreste tranquillamente (spero) dimostrare di aver regolarmente acquistato i diritti sulle singole canzoni che la compongono, esibendo i cd originali. Certo che se vi pizzicano con un "tower" di 40 masterizzatori e venti casse di cd duplicati, hai voglia a parlare di "uso domestico"!!!! Come è stato giustamente detto, a cambiare è lo scopo. Se tu acquisti un disco, in realtà paghi i diritti per la riproduzione e l'ascolto - a livello privato - delle canzoni in esso contenute. Se "oltrepassi lo steccato", esercitando diritti che non hai (come la diffusione in pubblico o la rivedita), allora sei perseguibile civilmente e penamente. Lo stesso meccanismo vale x il software, poichè la normativa è del tutto analoga.
Quello su cui potremmo discutere senza fine, invece, è il "file sharing"...
meneceo
Newbie
 
Post: 7
Iscritto il: 31/08/02 12:32

Re: Pensierino

Postdi Triumph Of Steel » 31/08/02 13:33

meneceo ha scritto:Ma chi vi ha detto che non esiste alcuna garanzia su cd, dvd, vhs e altri supporti? Questo è del tutto falso! Dal punto di vista "fisico", essi sono "beni mobili" a tutti gli effetti. Pertanto vale anche qui la normale garanzia sui vizi recentemente estesa a ben due anni dalla data di acquisto....


Su questo ci credo ben poco...
è come se io dopo 10 mesi, andassi con il mio bel CD degli Iron al Virgin, o alle Messaggerie Musicali, o dove ho acquistato il CD, e dicessi:
Me lo cambia? Il CD salta! Sono ancora in garanzia!
Come minimo mi fanno saltare a me!!

cmq un giorno proverò.. e ti farò sapere! :roll: :eeh: ;)
Avatar utente
Triumph Of Steel
Moderatore
 
Post: 7852
Iscritto il: 22/08/01 01:00

Postdi Mikizo » 31/08/02 13:56

Ah Ah ToS bella barzelletta...
conosco il Virgin di Milano (parte della mia mercanzia viene proprio da lì) e credo proprio che dovresti andare armato!

E mica solo lì, la situazione è uguale dappertutto

L'UNICO modo che conosco per farsi cambiare un cd è
- NON aprirlo
- in alternativa, aprirlo davanti al negoziante all'atto dell'acquisto, trovare subito un difetto, convincere il negoziante che glielo sostituiranno, farselo cambiare (ma chi lo fa? e poi non parlavamo di questo)
Avatar utente
Mikizo
Download Admin
 
Post: 8517
Iscritto il: 05/01/02 01:00
Località: Outside

Teoria e pratica

Postdi meneceo » 31/08/02 14:07

Il cd salta? Come mai? Saltava appena lo hai comprato? No? Quando si è messo a saltare? Quando sei rincasato dopo aver fatto il giro delle dolomiti in mountain-bike con il tuo fido lettore portatile sotto la sella?? etc. etc. Io parlo di difetti di fabbricazione e affronto il discorso a livello puramente teorico. E' chiaro che col passare del tempo diventa sempre più difficile dimostrare che si tratti di un difetto di fabbricazione piuttosto che di negligenza nella conservazione/manutenzione.
Non so se sia realmente possibile che un dvd, tanto per tornare all'esempio che mi pare avevi fatto tu, si "smagnetizzi" di palo in frasca, a distanza di un anno dall'acquisto, senza che vi sia alcuna responsabilità di chi lo custodisce. Se ciò fosse in teoria possibile, come credo possa esserlo (ma non sono un esperto del campo), allora il discorso "garanzia" sarebbe concreto. Altrimenti, certo, tutto resta nella mente di Giove. Però, è il caso di sottolinearlo, NON c'è una preclusione di diritto (del tipo "niente garanzia sui cd"), ma solo una, notevole senza dubbio, difficoltà di fatto nella prova dell'imputabilità del problema (a chi il cd lo ha fabbricato o a chi il cd lo ha acquistato). Spero di essermi spiegato.
meneceo
Newbie
 
Post: 7
Iscritto il: 31/08/02 12:32

Postdi meneceo » 31/08/02 14:17

Aggiungerei, infine, che non spetta a voi dimostrare - in prima battuta perlomeno - che il cd o il dvd o altro si sia guastato x un difetto di fabbricazione e non per volstra colpa! Voi dovete solo dimostrare: di averlo acquistato lì, che vi sia un difetto (perdita/assenza totale/parziale dei dati, smagnetizzazione, etc.). Sarà poi la controparte a dover dimostrare che il difetto è imputabile ad un vostro comportamento, se ci riesce e voi non riuscite a controbattere, vi tenete il cd che salta. Altrimenti...
Questo è quanto prevede la legge... chiaro che poi uno dice: "e se non mi danno retta? vale la pena di andare dal giudice per 20 euro di cd?" Questa però è un'altra storia.
meneceo
Newbie
 
Post: 7
Iscritto il: 31/08/02 12:32

Re: Teoria e pratica

Postdi Triumph Of Steel » 31/08/02 14:38

meneceo ha scritto:Il cd salta? Come mai? Saltava appena lo hai comprato? No? Quando si è messo a saltare? Quando sei rincasato dopo aver fatto il giro delle dolomiti in mountain-bike con il tuo fido lettore portatile sotto la sella?? etc. etc. Io parlo di difetti di fabbricazione e affronto il discorso a livello puramente teorico. E' chiaro che col passare del tempo diventa sempre più difficile dimostrare che si tratti di un difetto di fabbricazione piuttosto che di negligenza nella conservazione/manutenzione.


e infatti è proprio questo... se tu compri uno stereo, e dopo 10 mesi qualcosa non va... LORO sono obbligati (sotto garanzia) ad aggiustartelo senza farti pagare un centesimo, o cambiartelo/sostituirlo.. anzi... sarebbe + giusto che in attesa della riparazione, ti diano un prodotto simile in sostituzione (come fanno ogni tanto per i cellulari)...
Se io vado col mio CD dopo 2 giorni / 3 giorni, e lo scontrino, forse riesco ancora a farmelo cambiare....
ma se vado dopo 10 mesi, il negoziante non si ricorda nemmeno chi sono!!!!
In effetti come dici tu, "ne vale la pena sbattersi per €20?"
si ok, per un cd sono tanti... e alla fine uno non lo fa... allora tanto farsi la copia.
come si dice: Prevernire è meglio che curare!
Avatar utente
Triumph Of Steel
Moderatore
 
Post: 7852
Iscritto il: 22/08/01 01:00

Postdi BrSys » 31/08/02 16:40

Ciao,

per le apparecchiature "normali" (elettrodomestici & company) chi si fà carico della garanzia non è il venditore ma il produttore attraverso dei centri assistenza.
Credo quindi che in caso di malfunzionamenti di un cd/dvd, successivi ai 7 giorni l'interessato sia il produttore.
Credo anche che le case editrici non facciano tante storie se uno fa un bel pacchettino con letterina e rimanda indietro un cd difettoso. Per loro è certamente meglio sostituire il prodotto e non parlarne più piuttosto che mettersi a discutere con il cliente. ;)

Comunque penso che mai la guardia di finanza si metta a rompere le scatole se uno ha un paio di cd copiati in macchina, ovvio, se ti trovano uno scatolone di cd copiati nel baule.... :D
:?: :?:
Qualcuno ha esperienze in merito? (finanza che ti ferma e trova due o tre cd copiati.)
:?: :?:
Per quanto possa essere illecito il copiare un cd... se per uso personale le gdf penso chiudano un occhio!!
Cavoli!! Perfino se ti trovano con della droga in tasca, se la dose è minima (quindi per uso personale) la legge prevede sanzioni ridotte!!!!! Vuoi che per i cd sia peggio? :)

Comunque, non ricordo ne dove ne quando, avevo letto che secondo la legge italiana, si rischia meno a rubare il cd originale nel negozio che a copiarlo!!!
Incredibile. :eeh:

Bye, Gabriele
Immagine
BrSys
Utente Senior
 
Post: 212
Iscritto il: 16/07/02 11:51

Postdi piercing » 31/08/02 16:53

OT

per le apparecchiature "normali" (elettrodomestici & company) chi si fà carico della garanzia non è il venditore ma il produttore attraverso dei centri assistenza


Non è vero... è anche il venditore... la legge è nuova... mi pare di marzo 2002.

meneceo ha pienamente ragione... il problema è farlo capire al venditore senza ausilio di un avvocato :!:
Avatar utente
piercing
Moderatore
 
Post: 7569
Iscritto il: 10/04/02 10:34
Località: Roma

Postdi Mikizo » 31/08/02 16:57

BrSys ha scritto:Credo quindi che in caso di malfunzionamenti di un cd/dvd, successivi ai 7 giorni l'interessato sia il produttore.
Verissimo
Credo anche che le case editrici non facciano tante storie se uno fa un bel pacchettino con letterina e rimanda indietro un cd difettoso. Per loro è certamente meglio sostituire il prodotto e non parlarne più piuttosto che mettersi a discutere con il cliente.
Questo non è detto, dipende da qual'è il difetto lamentato e anche dalla casa editrice.
Qualcuno ha esperienze in merito? (finanza che ti ferma e trova due o tre cd copiati.)
In effetti sarei contento se qualcuno segnalasse delle effettive esperienze
Cavoli!! Perfino se ti trovano con della droga in tasca, se la dose è minima (quindi per uso personale) la legge prevede sanzioni ridotte!!!!! Vuoi che per i cd sia peggio?
in effetti per la legge italiana è peggio un solo cd copiato che 1 grammo di hascish in tasca
Comunque, non ricordo ne dove ne quando, avevo letto che secondo la legge italiana, si rischia meno a rubare il cd originale nel negozio che a copiarlo!!!
Incredibile.
incredibile ma vero :eeh:

x meneceo:
Tutto giusto quello che hai scritto, in effetti è difficile accorgersi di un difetto di fabbricazione in un cd dopo vari mesi, in genere il cd si rovina solo se viene maltrattato.
Il caso che mi manda in bestia è quello (a me capitato veramente, un paio d'anni fa a Pinerolo) in cui torno a casa, apro il cd, ci trovo un bel buco dentro (non un foro, una macchia nella parte incisa), torno al negozio il giorno dopo con lo scontrino e il negoziante mi tratta come un ladro o un truffatore.
Ovviamente è un caso limite
Avatar utente
Mikizo
Download Admin
 
Post: 8517
Iscritto il: 05/01/02 01:00
Località: Outside

Postdi dado » 31/08/02 17:03

BrSys ha scritto:Ciao,
Comunque penso che mai la guardia di finanza si metta a rompere le scatole se uno ha un paio di cd copiati in macchina, ovvio, se ti trovano uno scatolone di cd copiati nel baule.... :D

Sono pienamento d'accordo con te! Se la GdF dovesse fare storie per ogni persona che ha in casa o in macchina qualche cd masterizzato, saremmo tutti, dal primo all'ultimo, in galera! :oops: :D

Comunque, non ricordo ne dove ne quando, avevo letto che secondo la legge italiana, si rischia meno a rubare il cd originale nel negozio che a copiarlo!!!
Incredibile. :eeh:

Ehm.... :-? :roll:
SCAPPIAMO!!!!! 8)

------------------------------------

Qualche mese fa, ad es, avevo comprato qualche cd (0,60 euro l'uno) mentre ero di passaggio in un magazzino a 30 km da casa mia. Arrivo a casa, e al momento di usarli ho scoperto che uno di questi, sulla parte registrabile, aveva una crepa che faceva alzare la parte smaltata. In pratica era inutilizzabile. Sul retro del cd (come su tutti, credo) c'era scritto che nel caso di difetto del prodotto si può spedire al produttore: in Olanda! In pratica, se spedivo il cd in Olanda x farmelo cambiare, mi spiumavo solo x le spese di spedizione. Se tornavo indietro mi costava più in gasolio....... quel cd ce l'ho ancora come cimelio sulla mensola!!

Tutto ciò per dire cosa? Che se vuoi, x quanto riguarda i cd vergini, te li cambiano anche. Ma non conviene assolutamente, a meno che uno non abbia acquistato una partita da 100000 cd fallati... ma in quel caso verrà la finanza a trovarti x sapere cosa te ne fai di quella partita di cd... 8) :lol:

House: "Vede, tutti pensano che sia un paziente a causa del bastone"
Wilson: "Allora perchè non indossa un camice bianco come tutti noi?"
House: "Perchè altrimenti pensano che sia un medico".
Avatar utente
dado
Utente Senior
 
Post: 16208
Iscritto il: 21/08/01 01:00
Località: La Città dei Sette Assedi

Postdi meneceo » 31/08/02 18:02

piercing ha scritto:OT

per le apparecchiature "normali" (elettrodomestici & company) chi si fà carico della garanzia non è il venditore ma il produttore attraverso dei centri assistenza


Non è vero... è anche il venditore... la legge è nuova... mi pare di marzo 2002.

meneceo ha pienamente ragione... il problema è farlo capire al venditore senza ausilio di un avvocato :!:


La legge in questione è il D.Lgs. 2 febbraio 2002 n. 24, emanato in attuazione della direttiva 1999/44/CE. D'altronde, anche prima dell'introduzione di questa disciplina (che prevede una sorta di "doppia garanzia cumulativa"), la giurisprudenza si era già orientata nel senso di considerare - nelle c.d. "vendite a catena" - il rapporto contrattuale finale dettagliante-consumatore.

Nel mio caso tutto è più semplice: di mestiere faccio l'avvocato! :)

[Non avete idea della quantità di cellulari guasti che sono riuscito a far sostituire...]
meneceo
Newbie
 
Post: 7
Iscritto il: 31/08/02 12:32

Re: Teoria e pratica

Postdi meneceo » 31/08/02 18:18

Triumph Of Steel ha scritto:si ok, per un cd sono tanti... e alla fine uno non lo fa... allora tanto farsi la copia.
come si dice: Prevernire è meglio che curare!


Sull'opportunità di farsi copie di riserva: ci mancherebbe altro! Facciamo un esempio: ti compri Flash o DreamWeaver o altri "giocattoli" molto costosi (per un utente medio) e, per un attimo di distrazione o per sfortuna (il tuo cane voleva tanto giocare a fresbee...), finisce che il supporto originale diventa illeggibile... Tu la licenza d'uso personale l'hai pagata. Hai diritto di usare quel programma. Ebbene se ti sei fatto una copia (che potrai eventualmente "sbloccare" con le chievi d'accesso che ti hanno dato etc. etc.) non fai proprio nulla di illegale. Ci sono software house (la maggioranza) che ti permettono sempre di scaricare - usando le tue chiavi d'accesso - la versione che hai comprato. E giustamente, perchè tu non hai comprato (solo) un supporto "fisico", ma anche dei diritti su un opera d'ingegno (immateriale).

Farsi una copia di back-up può quindi benissimo essere, come giustamente dici, una questione di prudenza. Non mi risulta, checchè ne dicano finanzieri o carabinieri (mollali!), che nessuna norma di legge vada nel senso opposto.
meneceo
Newbie
 
Post: 7
Iscritto il: 31/08/02 12:32

Postdi Triumph Of Steel » 31/08/02 18:56

comincia ad essere tutto + chiaro! :D :D
meno male che abbiamo un avvocato sul forum... per qualsiasi info possiamo chiedere a te (ehm.. a Lei ;) ) ..
Avatar utente
Triumph Of Steel
Moderatore
 
Post: 7852
Iscritto il: 22/08/01 01:00

Postdi dado » 31/08/02 19:50

meneceo ha scritto:
Nel mio caso tutto è più semplice: di mestiere faccio l'avvocato! :)


Piercing, t'ha fregato... :D 8)
Omaggi, avvocato! ;)

House: "Vede, tutti pensano che sia un paziente a causa del bastone"
Wilson: "Allora perchè non indossa un camice bianco come tutti noi?"
House: "Perchè altrimenti pensano che sia un medico".
Avatar utente
dado
Utente Senior
 
Post: 16208
Iscritto il: 21/08/01 01:00
Località: La Città dei Sette Assedi

Postdi BrSys » 31/08/02 19:57

Non mi risulta, checchè ne dicano finanzieri o carabinieri (mollali!), che nessuna norma di legge vada nel senso opposto


Se leggi i msg precedenti di questo post, scopri che non è affato vero. :evil:
Quello che dici vale in toto per il software, ma non per la musica ed il cinema. Da quel che è venuto fuori mi sembra di aver capito che non è possibile effettuare ne copie di backup ne compilation di cd musicali o copie di dvd. :(
Quindi se hai l'autoradio che supporta gli mp3 e vorresti prepararti un unico cd con sopra i tuoi 10 album preferiti da ascoltare in macchina... la legge italiana te lo vieta! :-?

Bye, Gabriele
Immagine
BrSys
Utente Senior
 
Post: 212
Iscritto il: 16/07/02 11:51

Postdi Triumph Of Steel » 31/08/02 20:27

BrSys ha scritto:non è possibile effettuare ne copie di backup ne compilation di cd musicali o copie di dvd. :(
Bye, Gabriele


fammi capire.. allora la Philips ha investito i soldi sul duplicatore di CD per nulla???
hai presente quel lettore di casa per farsi le compilation??
ekko.. allora quello è vietato...
Avatar utente
Triumph Of Steel
Moderatore
 
Post: 7852
Iscritto il: 22/08/01 01:00

Postdi meneceo » 31/08/02 23:18

BrSys ha scritto:
Non mi risulta, checchè ne dicano finanzieri o carabinieri (mollali!), che nessuna norma di legge vada nel senso opposto


Se leggi i msg precedenti di questo post, scopri che non è affato vero. :evil:
Quello che dici vale in toto per il software, ma non per la musica ed il cinema. Da quel che è venuto fuori mi sembra di aver capito che non è possibile effettuare ne copie di backup ne compilation di cd musicali o copie di dvd. :(
Quindi se hai l'autoradio che supporta gli mp3 e vorresti prepararti un unico cd con sopra i tuoi 10 album preferiti da ascoltare in macchina... la legge italiana te lo vieta! :-?

Bye, Gabriele


La citata direttiva 2001/29/CE NON è stata ancora recepita e la legge sul diritto d'autore resta il testo fondamentale a cui guardare.

Ho letto attentamente il citato articolo su Interlex: ci sono parecchie cose che andrebbero approfondite e chiarite. Non volevo entrare nel "tecnico" della questione, ma tant'è...

In primo luogo: che il concetto di "risparmio" rientri nel concetto di "profitto" indicato dal 171bis della LDA mi pare quantomeno discutibile. Non c'è molta giurisprudenza al riguardo e - di certo - non si può parlare di orientamenti consolidati... Secondo me il concetto di profitto di cui all'art. in questione va interpretato al di fuori dell'ottica privata-domestica. Ad esempio: se sono un imprenditore ed acquisto una sola licenza, ma poi installo il software su 20 postazioni, allora ne traggo un "profitto". Se invece ho la videoregistrazione di un concerto live, e mi limito a virarne la colonna audio su un altro supporto (es cd) per potermelo ascoltare in macchina escluderei qualsiasi illiceità: ho già acquistato difatti il diritto di riprodurre - in ambito privato - il concerto. E alla luce di questa direttiva? Non mi sembra che le cose potrebbero cambiare poi molto perchè se è vero che se si introduce il diritto ad un "equo compenso" del titolare del diritto d'autore in caso di trasposizioni in forma digitale, è pur vero che - come riporta lo stesso articolo citato - tale compenso può variare da zero a enne, tenendo conto "delle peculiarità di ciascun caso. Nel valutare tali peculiarità, un valido criterio sarebbe quello dell’eventuale pregiudizio subito dai titolari dei diritti e derivante dall’atto in questione. Se i titolari dei diritti hanno già ricevuto un pagamento in altra forma, per esempio nell’ambito di un diritto di licenza, ciò non può comportare un pagamento specifico o a parte. Il livello dell’equo compenso deve tenere pienamente conto della misura in cui ci si avvale delle misure tecnologiche di protezione contemplate dalla presente direttiva. In talune situazioni, allorché il danno per il titolare dei diritti sarebbe minimo, non può sussistere alcun obbligo di pagamento." Si ritorna a quanto avevo detto sopra sulla differenza tra l'acquisto del supporto "fisico" e del diritto "immateriale".

Concludendo: alla copia di back-up (ovverosia: da originale proprio e per uso strettamente personale) e alla compilation di mp3 da ascoltare sull'autoradio, posto che tutti gli mp3 siano raccolti da dischi propri, originali, regolarmente acquistati.
meneceo
Newbie
 
Post: 7
Iscritto il: 31/08/02 12:32

PrecedenteProssimo

Torna a Discussioni


Topic correlati a "Duplicazione cd e dvd":


Chi c’è in linea

Visitano il forum: fax71ita e 2 ospiti