Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Condividi:        

il futuro dei cd

Discussioni e opinioni costruttive sul mondo dell'informatica.
Per la soluzione di problemi specifici fare riferimento alle sezioni di assistenza!

Moderatori: aurelio37, axelrox

il futuro dei cd

Postdi redpope » 06/10/05 13:08

Ciao a tutti! Ho sentito che la sony sta per commercializzare anche in italia il suo nuovo supporto, il dual disc, da una parte cd audio e dall'altra dvd con video, interviste, foto, oltre alle tracce audio in qualità superiore, e pare che costerà come un cd. Mi sembra che la sony stia cercando di ciucciarsi tutto il mercato dei cd che ormai, stretti tra mp3 da una parte e dual disc dall'altra, vedono la propria fine avvicinarsi velocemente. No?
redpope
Newbie
 
Post: 3
Iscritto il: 06/10/05 13:03

Sponsor
 

Postdi Mone » 06/10/05 13:36

Come già fatto notare il dual disc non è roba nuova (l'hanno usato i Manowar per publicare "Dawn Of Battle" se non sbaglio o comunque nel periodo intorno all'ultimo album da studio)
Poi non capisco i CD sono una cosa, un CD con un lato CD e l'altro DVD è un altra e gli MP3 non c'entrano proprio, dipende sempre dall'uso che si vuole fare del supporto.
Per quanto riguarda il prezzo, vergini non credo che avranno grande successo, mentre per gli artisti di musica, il vantaggio sarà avere qualche contenuto in più, ma se da un lato rimane CD vedi che il CD non scompare.
Scusa ma ho scritto di fretta, ho da fare...
Avatar utente
Mone
Utente Senior
 
Post: 343
Iscritto il: 21/10/03 19:44
Località: Zion

Postdi iucaa » 06/10/05 14:08

Redpope, non ti preoccupare, il cd avrà lunga vita, ricordati sempre che la Sony opera (fortunatamente) in concorrenza con altri, quindi, lei può tentare di imporre quello che vuole, ma poi è il mercato (E quindi noi) che determinano il successo di uno standard o di un media, quindi tienilo sempre a mente, anche tu con i tuoi acquisti puoi influenzare il mercato (L'unione fa la forza), basta che guardi i trascorsi di altre tecnologie che poi si sono dissolte nel nulla, in particolare poi Sony è incredibilmente chiusa su se stessa ed ancora non ha imparato dai suoi errori, qualche esempio?, betamax contro vhs (Il betamax era anni luce meglio ma sapete chi ha vinto), il minidisc, come sostituito del drive da 1.44 (Sparito nel nulla! e dire che potevamo avere 1 GB in un dischettino), tutto per non rilasciare le licenze di brevetto! (Cosa che invece a suo tempo fecero con il Video8 e Hi8), potrei aggiungere ancora qualcosa di veramente utile per me, ma praticamente morto, perchè nessuno lo ha supportato: il DVD-RAM (Di Panasonic però).

:( :roll:
iucaa
Utente Senior
 
Post: 488
Iscritto il: 23/10/03 12:03
Località: Roma

Re: il futuro dei cd

Postdi luna11 » 06/10/05 21:12

redpope ha scritto:Ciao a tutti! Ho sentito che la sony sta per commercializzare anche in italia il suo nuovo supporto, il dual disc, da una parte cd audio e dall'altra dvd con video, interviste, foto, oltre alle tracce audio in qualità superiore, e pare che costerà come un cd. avvicinarsi ....................


Tu lo compreresti un supporto del genere ? E per farci cosa ?
Non capisco poi il riferimento alle tracce audio di qualità superiore.
luna11
Utente Senior
 
Post: 3634
Iscritto il: 10/08/01 01:00

Re: il futuro dei cd

Postdi redpope » 06/10/05 23:55

Tu lo compreresti un supporto del genere ? E per farci cosa ?
Non capisco poi il riferimento alle tracce audio di qualità superiore.


Lo comprerei al posto di un cd se costasse uguale o un po' di più..mi sembra normale. Se poi mi vuoi dire che non compri i cd è un'altro discorso ;)

Semplicemente credo che possa fare strada perchè non serve un particolare lettore ma basta un lettore cd o dvd.

Il riferimento alle tracce audio in qualità superiore si riferisce al fatto che ci sono le tracce in surround 5.1.
Ciao!
redpope
Newbie
 
Post: 3
Iscritto il: 06/10/05 13:03

Postdi microguru » 07/10/05 09:28

Ecco la mia, inquesta tortuosa discussione:

Il cd è uno standard attuale. Ma non lo sarà sempre. E' grosso, richiede la presenza di un delicato (e datemi torto) e complesso meccanismo ottico per la lettura/scrittura (operazioni relativamente lente), nonchè di parti meccaniche in movimento. Per di più (e ridatemi torto!) non è così "indistruttibile" come lo si dipinge. Secondo me, il futuro è nelle "memorie allo stato solido", come le chiamano. Immaginatevi che le chiavette usb hanno sorpassato di una certa distanza le capacità dei comuni cd audio (per il costo, è un'altro discorso). Non necessitano di meccanica in movimento (quindi anche minor impiego di energia per la lettura dei dati). Sono molto più veloci in scrittura/lettura e più robuste. Per non parlare delle minori dimensioni dei supporti - diciamocelo, un cd da 700 Mb è sì più piccolo di un vinile... ma in confronto ad una "chiavetta" da 1 Gb, è pur sempre una pizza!. Queste le cose ad oggi. Immaginatevi cosa potremmo avere un giorno (nemmeno troppo lontano), quando le ricerche su processori e memorie aventi struttura "tridimensionale" (layer costruttivi su più strati) e/o organici (con proteine "intelligenti" al loro interno, che fanno le funzioni dei transistor)...

"io ne ho viste, cose... che voi umani non potreste immaginare... navi da combattimento in fiamme al largo dei Bastioni di Orione... e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Thannoiser..."
**** COMMODORE 64 BASIC V2 ****
64K RAM SYSTEM 38911 BASIC BYTES FREE
READY.

Immagine
microguru
Utente Senior
 
Post: 1267
Iscritto il: 12/07/05 14:11
Località: Milano

Postdi iucaa » 07/10/05 11:49

microguru hai ragione, ma se hanno l'affidabilità che hanno adesso le chiavette.......vuole dire che compereremo i "nuovi CD" diverse volte!.

Circa la presunta maggiore qualità del nuovo formato viviamo secondo me nel controsenso: da una parte abbiamo lo spopolamento dell'MP3 che per gli audiofili come non è il massimo e poi dall'altra parte abbiamo il SACD (Sempre di casa Sony), che arriva a frequenze che possono udire solo i cani.......... mah! :eeh:
iucaa
Utente Senior
 
Post: 488
Iscritto il: 23/10/03 12:03
Località: Roma

Postdi Mikizo » 07/10/05 12:05

Non va sottovalutato, per quanto riguarda il mercato dei contenuti (NB contenuti, non supporti) audiovisivi, un importante fattore psicologico.
L'acquirente fino a vent'anni fa con un album in vinile acquistava anche un progetto grafico, una copertina che a volte si poteva anche appendere al muro, un oggetto insomma che almeno dal punto di vista della percezione psicologica andava oltre la musica regitrata.
Oggi il CD conserva in misura ridotta quelle caratteristiche, ma la sua facile riproducibilità e il formato ridotto del package hanno già ridimensionato notevolmente il suo valore psicologico.
Il giorno in cui dovessero cercare di vendere prodotti discografici su supporti microscopici (intendo anche tipo chiavetta USB) non credete che moltissimi di quelli che ancora comprano i CD probabilmente si stuferebbero e non pagherebbero più cifre sopra i 20€ (di ora!) per un oggetto del genere?
Avatar utente
Mikizo
Download Admin
 
Post: 8517
Iscritto il: 05/01/02 01:00
Località: Outside

Postdi microguru » 07/10/05 12:37

iucaa ha scritto:...se hanno l'affidabilità che hanno adesso le chiavette.......vuole dire che compereremo i "nuovi CD" diverse volte!
Stiamo parlando del "futuro" in senso lato... ci si augura che ovviamente la qualità produttiva aumenti ;)
iucaa ha scritto:...da una parte abbiamo lo spopolamento dell'MP3 che per gli audiofili non è il massimo
Quello che dici non può essere smentito. Però, personalmente, non conosco nessuno che abbia un'autoradio con lettore mp3 (sia a cd che a "chiavetta") che si lamenti della "minore qualità degli mp3.
iucaa ha scritto:... e poi dall'altra parte abbiamo il SACD (Sempre di casa Sony), che arriva a frequenze che possono udire solo i cani...
Questa eterna diatriba non avrà mai fine. Secondo me, non si può essere audiofili "menosi" ad oltranza: se vuoi il massimo della qualità in un concerto orchestrale, non te lo ascolti a casa con uno stereo da mille mila euro... te lo vai a gustare dal vivo, con tutto quello che comporta. Ma scivoliamo OT...
Mikizo ha scritto:...L'acquirente ... con un album in vinile acquistava anche un progetto grafico, una copertina...
Vero. Ricordo ancora le copertine dei vinili che ha tutt'ora mio fratello. Vero che nei cd la cosa è stata ridotta, ma spesso e volentieri si trovano dei bellissimi "booklet" in copertina. Ripeto però... che solitamente chi si fa un cd dagli mp3 scaricati dà poco peso alla qualità del suono... figuriamoci se gli interessa della copertina o del book (comunque scaricabili, molte volte, anch'essi da Internet).

Mikizo ha scritto:Il giorno in cui dovessero cercare di vendere prodotti discografici su supporti microscopici ... non credete che moltissimi di quelli che ancora comprano i CD probabilmente si stuferebbero e non pagherebbero più cifre sopra i 20€ (di ora!) per un oggetto del genere?
Sarò pessimista con la casella barrata di default e in "grigietto" (non deselezionabile), però mi sa che a quell'epoca, quelli che compreranno i cd saranno diventate icone sacre, quasi "fuorilegge", che sfideranno l'oceano in tempesta come gli ultimi sopravvissuti... naufraghi che vagheranno al confine tra realtà e fantasia, e le multinazionali daranno loro la caccia per scoprire qual'è il segreto che li porta a continuare ad acquistare cd quando tutto il mondo viene e va attraverso una connessione in fibra di quarzo rinforzata, a velocità impensabili solo un decennio prima (... troppo "Philip K. Dick"?) In un contesto simile, non ci sarà più bisogno di copertine: nel singolo chip sarà contenuta anche una animazione digitale tridimensionale - un'evoluzione di quella che gli antichi chiamavano una volta "copertina"... mentre i brani suonano, i testi (disponibili in 25 o 49 lingue diverse a seconda della versione) delle canzoni scivoleranno a lato, arrotolandosi in bizzarre capriole grafiche per poi scomparire nel freddo plasma del proiettore virtuale...

Ho finito, grazie per l'attenzione - se siete arrivati fino a qui, prendetevi un bel caffè doppio... :D
**** COMMODORE 64 BASIC V2 ****
64K RAM SYSTEM 38911 BASIC BYTES FREE
READY.

Immagine
microguru
Utente Senior
 
Post: 1267
Iscritto il: 12/07/05 14:11
Località: Milano

Postdi Mikizo » 07/10/05 23:44

microguru ha scritto:non conosco nessuno che abbia un'autoradio con lettore mp3 (sia a cd che a "chiavetta") che si lamenti della "minore qualità degli mp3.


Se cerchi uno che si disgusta a sentire un mp3, eccomi.
Avatar utente
Mikizo
Download Admin
 
Post: 8517
Iscritto il: 05/01/02 01:00
Località: Outside

Postdi redpope » 08/10/05 01:59

tendenzialmente dubito che il mercato lascerà sacche di scontenti per quanto riguarda la musica..
probabilmente finirà che chi si vuole scaricare l'mp3 (tanto se non hai un buon impianto non è poi così peggio di un cd..) si scaricherà l'mp3. Chi vorrà avere dei microoggettini con tantissima musica sopra, ma molto impersonali, si prenderà il microoggettino, e chi invece vorrà avere il suo bel dual disc - enciclopedia sull'album più contenuti extra introvabili (accesso a siti / giochi online / boh!) pagherà i suoi 25 euro e avrà (o regalerà) il dual disc..
redpope
Newbie
 
Post: 3
Iscritto il: 06/10/05 13:03

Postdi luna11 » 08/10/05 09:57

redpope ha scritto:...............
pagherà i suoi 25 euro e avrà (o regalerà) il dual disc..

Adesso ho capito !!!!! :)
Credevo che redpope si riferisse al mercato dei supporti registrabili
Ho sentito che la sony sta per commercializzare anche in italia il suo nuovo supporto, il dual disc
.........

dove l'utilizzo di un supporto del genere risulterebbe poco pratico.
E capisco anche la sua replica .
luna11
Utente Senior
 
Post: 3634
Iscritto il: 10/08/01 01:00

Postdi iucaa » 10/10/05 10:50

Quello che dici non può essere smentito. Però, personalmente, non conosco nessuno che abbia un'autoradio con lettore mp3 (sia a cd che a "chiavetta") che si lamenti della "minore qualità degli mp3.
iucaa ha scritto:

Io posseggo un impianto in auto ormai vecchio con autoradio SONY, casse JBL ed amplificatore da 60 Watt esterno e ti posso assicurare che i bassi, la voce, e gli strumenti di un vero CD si sentono rispetto ad un MP3, certo se ascolti Hip-Pop o Rap...

... e poi dall'altra parte abbiamo il SACD (Sempre di casa Sony), che arriva a frequenze che possono udire solo i cani...
Questa eterna diatriba non avrà mai fine. Secondo me, non si può essere audiofili "menosi" ad oltranza: se vuoi il massimo della qualità in un concerto orchestrale, non te lo ascolti a casa con uno stereo da mille mila euro... te lo vai a gustare dal vivo, con tutto quello che comporta. Ma scivoliamo OT...


Sempre che ti piacciano le esecuzioni live, a me non piacciono, scusate la OT
iucaa
Utente Senior
 
Post: 488
Iscritto il: 23/10/03 12:03
Località: Roma

Postdi microguru » 10/10/05 11:05

Beh, non sono un "perfezionista". Però mi da fastidio sentire/vedere qualcosa che viene "riprodotto" male. Nel mio caso, ho un'autoradio Panasonic cd con mp3/wma decoder incorporato. Nel caso dei .wma, mi sono rifiutato di utilizzarli in quanto la qualità (anche a bitrates elevati) era veramente scandalosa: i "piatti" di una batteria che "sciaquano" come se fossero un rubinetto aperto e le voci che "scatterizzano" nelle casse facevano veramente accapponare la pelle. Negli mp3 invece, tutto quello codificato a più di 128 Kbps risulta buono. A 192 Kbps, la differenza non la si nota facilmente. Peccato che non mi legga gli .ogg: una notevole qualità abbinata ad una dimensione file veramente ridotta (non ho il pc collegato alle "cassettine" da scrivania, ma ad un discreto 5.1 della Teac).
**** COMMODORE 64 BASIC V2 ****
64K RAM SYSTEM 38911 BASIC BYTES FREE
READY.

Immagine
microguru
Utente Senior
 
Post: 1267
Iscritto il: 12/07/05 14:11
Località: Milano

Postdi microguru » 10/10/05 11:06

Mikizo ha scritto:
microguru ha scritto:non conosco nessuno che abbia un'autoradio con lettore mp3 (sia a cd che a "chiavetta") che si lamenti della "minore qualità degli mp3.


Se cerchi uno che si disgusta a sentire un mp3, eccomi.


Difatti non credo tu possegga un'autoradio con lettore mp3 ;)
**** COMMODORE 64 BASIC V2 ****
64K RAM SYSTEM 38911 BASIC BYTES FREE
READY.

Immagine
microguru
Utente Senior
 
Post: 1267
Iscritto il: 12/07/05 14:11
Località: Milano


Torna a Discussioni


Topic correlati a "il futuro dei cd":

L'email del futuro?
Autore: Pantagru
Forum: Discussioni
Risposte: 6

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti