Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Condividi:        

Legge anti-pirateria

Discussioni e opinioni costruttive sul mondo dell'informatica.
Per la soluzione di problemi specifici fare riferimento alle sezioni di assistenza!

Moderatori: aurelio37, axelrox

Postdi verbal666 » 19/03/04 13:10

seguendo questo discorso, secondo voi quanto sarebbe legittimo spendere per un cd audio, un dvd, un libro (che ricordo hanno prezzi allucinanti!!!!!)? il mio modesto parere suggerisce di spendere non più di 10e per ognuno di questi prodotti, qualunque esso sia........ è un discorso difficile però, perchè è anche vero che esistono artisti/scrittori internazionali e solo nazionali....... e per gli internazionali ci sono le compagnie di import e distribuzione... difficile davvero!!! più ci penso e più son confuso :roll:
!sto con Windows, ma amo Linux! ;)
Immagine
http://www.verbal.it
verbal666
Utente Senior
 
Post: 693
Iscritto il: 27/12/02 12:13

Sponsor
 

Postdi dado » 19/03/04 14:19

X qt riguarda i film (dvd, vhs, cinema...) il prezzo verrà determinato in base alle spese sostenute x la realizzazione del film: ingaggi degli attori, spese varie del set, ecc... maggiorate di un guadagno che giustamente i produttori vogliono avere. Il totale verrà ripartito sui vari pezzi/biglietti d'ingresso e così si dovrebbe ottenere il costo di un dvd/vhs di un certo film o l'ingresso al cinema. Il problema è che ormai tutti qs prezzi sono uniformati... ormai capolavori come, x fare un esempio, il Gladiatore, vengono equiparati a livello di prezzo a delle immani cavolate/schifezze come Scary Movie 3. Sinceramente pagare l'ingresso al cinema di 7 euro per il secondo e pagare lo stesso prezzo ('capitalizzato') x il Gladiatore mi sembra un'ingiustizia. Stessa cosa x dvd/vhs. Quindi secondo me sarebbe meglio fare dei prezzi variabili: artisti famosi e apprezzati internazionalmente potrebbero richiedere un po' di più (senza esagerare), mentre giovani, esordienti, o meno apprezzati, dovrebbero adeguarsi eventualmente ritoccando le proprie pretese a seconda dell'apprezzamento del pubblico.
Sarà che sono abituato a studiare curfe di offerta e di domanda e cose simili, perciò vi ho rifilato qs mia osservazione economica... :P

House: "Vede, tutti pensano che sia un paziente a causa del bastone"
Wilson: "Allora perchè non indossa un camice bianco come tutti noi?"
House: "Perchè altrimenti pensano che sia un medico".
Avatar utente
dado
Utente Senior
 
Post: 16208
Iscritto il: 21/08/01 01:00
Località: La Città dei Sette Assedi

Postdi Mikizo » 19/03/04 14:37

verbal666 ha scritto:è un discorso difficile però

Infatti lo è.
Io acquisto musica più o meno dal 1985 (un lp costava 12000-13000 lire, un 45 giri 3000-3500 lire) e continuo ad acquistarla oggi, ma ho dovuto necessariamente trovare una strategia che mi impedisse di finire sul lastrico (e siccome per me è una specie di malattia, il rischio è concreto).
In sintesi mi regolo così:
- utilizzo molto i negozi dell'usato: a volte ci trovi anche dischi usciti da pochissimo e quasi sempre in ottime condizioni
- aspetto pazientemente che un disco o un dvd di mio interesse finisca in qualche promozione, delle compagnie o di negozi tipo FNAC, Feltrinelli etc, e solo allora lo compro (a 10 euro, più o meno)
- per i dischi appena usciti che mi interessano vado mooolto cauto nell'acquisto, in genere ascolto sempre prima di comprare (non frequento negozi che non te lo permettono), spesso non compro subito e aspetto il calo di prezzo
- setaccio i negozi online, ad esempio in alcuni negozi tedeschi trovi non solo dischi introvabili ma anche a prezzi abbastanza convenienti

Per chi mi dicesse che queste politiche sono difficili da seguire, vi faccio un esempio di un paio di giorni fa: dvd "101" dei DepecheMode, doppio, uscito circa 2-3 mesi fa, prezzo di partenza 33,00€ , acquistato la settimana scorsa in promozione da FNAC a 16,90€.
Sono convinto che se tutti rifiutassimo di spendere prezzi superiori ai 10€ per un cd ed ai 15-20€ per un dvd forse i prezzi calerebbero.

Inoltre è molto interessante il discorso dell'open source applicato all'industria discografica. Il problema per mia esperienza sono i costi di produzione di una registrazione ben fatta, che per quanto non enormi (si parla di non molte migliaia di euro se ci si autoproduce anche in uno studio di medie dimensioni) sono comunque eccessivi per le tasche dei giovani artisti, e quindi non consentono un discorso davvero open. Il problema non sta solo nella necessità di rientrare delle spese, ma anche nel come procurarsi la cifra inizialmente.
Anche abbassando continuamente i prezzi, a me come piccolo studio di registrazione non capita facilmente di realizzare registrazioni per giovani band, perchè trovano difficoltà anche a pagare 100 euro a testa per una demo di 4-5 brani realizzata con 8-10 giorni di lavoro. ;)

verbal666 ha scritto:più ci penso e più son confuso

Sei in numerosa compagnia :D

x dado: credo che tu abbia sostanzialmente ragione ma quella che proponi è davvero un'utopia :P
Avatar utente
Mikizo
Download Admin
 
Post: 8517
Iscritto il: 05/01/02 01:00
Località: Outside

Postdi pjfry » 19/03/04 16:30

credo che tutto quello che avete detto sulla musica può anche avere senso (anche se non ho idea di quanti soldi ci vogliono per produrre un cd)
solo che la legge parla di cinema, e una cinematografia 'open-source' mi sembra improponibile considerando quanto costa un film :mmmh:
inoltre, per quanto sia meglio vedere un film al cinema che in tv, c'è una differenza fondamentale tra un concerto ed un film, no?
Avatar utente
pjfry
Moderatore
 
Post: 8240
Iscritto il: 19/11/02 17:52
Località: terni

Postdi dado » 19/03/04 16:39

Mikizo ha scritto:
x dado: credo che tu abbia sostanzialmente ragione ma quella che proponi è davvero un'utopia :P


Infatti è pura teoria economica... :P :lol:

House: "Vede, tutti pensano che sia un paziente a causa del bastone"
Wilson: "Allora perchè non indossa un camice bianco come tutti noi?"
House: "Perchè altrimenti pensano che sia un medico".
Avatar utente
dado
Utente Senior
 
Post: 16208
Iscritto il: 21/08/01 01:00
Località: La Città dei Sette Assedi

Postdi Mikizo » 19/03/04 17:11

pjfry ha scritto:una cinematografia 'open-source' mi sembra improponibile considerando quanto costa un film :mmmh:

perfettamente d'accordo
pjfry ha scritto:inoltre, per quanto sia meglio vedere un film al cinema che in tv, c'è una differenza fondamentale tra un concerto ed un film, no?

decisamente
a me infatti sembra esageratamente alto anche il prezzo del bilietto al cinema
Avatar utente
Mikizo
Download Admin
 
Post: 8517
Iscritto il: 05/01/02 01:00
Località: Outside

Postdi Triumph Of Steel » 19/03/04 17:56

Dado, che il Gladiatore sia un colossal, e Scary Movie 3 sia una schifezza.. è soggettivo...
potrei dire la stessa cosa al contrario...
Avatar utente
Triumph Of Steel
Moderatore
 
Post: 7852
Iscritto il: 22/08/01 01:00

Postdi dado » 19/03/04 19:35

Un'opinione sul decreto Urbani da parte di un senatore dei Verdi.


X ToS: dai, siamo obiettivi. L'hai visto Scary Movie 3? Io lo proibirei dalle sale cinematografiche. :lol: E' quasi una truffa chiamarlo film... :P

House: "Vede, tutti pensano che sia un paziente a causa del bastone"
Wilson: "Allora perchè non indossa un camice bianco come tutti noi?"
House: "Perchè altrimenti pensano che sia un medico".
Avatar utente
dado
Utente Senior
 
Post: 16208
Iscritto il: 21/08/01 01:00
Località: La Città dei Sette Assedi

Postdi Dylan666 » 19/03/04 21:18

Io darei la galera a uno che ha preso l'scar facendo dire a un gladiatore romano "scateniamo l'inferno"... usando come battuta principale del film una delle più grossolane castronerie storiche mai sentite nel cinema.
Come vedi sono punti di vista...
Avatar utente
Dylan666
Moderatore
 
Post: 38040
Iscritto il: 18/11/03 16:46

Postdi verbal666 » 20/03/04 00:13

[OT]
sia lui che il suo amigo Spielberg sono americani fino al midollo, per cui la cultura è quella....

.... e poi però non dimentichiamoci che lo stesso americano ha messo in bocca ad un replicante parole tipo "io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi................" (la so tutta a memoria, se volete la recito ;)

dal mio punto di vista do piena ragione a Dado!!! meglio un falso storico con un certo spessore che uno squallido lungometraggio (per ridere PER FORZA!) per lobotomizzati... a quel punto tanto di cappello a Benny Hill!!
[/OT]
!sto con Windows, ma amo Linux! ;)
Immagine
http://www.verbal.it
verbal666
Utente Senior
 
Post: 693
Iscritto il: 27/12/02 12:13

Postdi Mikizo » 20/03/04 00:30

verbal666 ha scritto:[OT].... e poi però non dimentichiamoci che lo stesso americano ha messo in bocca ad un replicante parole tipo "io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi................" (la so tutta a memoria, se volete la recito ;)[/OT]

Già che siamo OT... è risaputo che quella frase non era nel copione, la improvvisò Rutger Hauer durante le prove sul set.... ;)

Ragazzi fate attenzione a cercare di stabilire quale film valga di più... non c'è niente di più soggettivo! Perciò quella di dado è un'utopia... perchè si partirebbe da questioni di spesa (e ovviamente si tenderebbe a gonfiare i budget, no?) e si andrebbe a finire alle questioni culturali prima e ideologiche poi...
tanto vale pagare lo stesso prezzo per tutte le pellicole e buonanotte
Avatar utente
Mikizo
Download Admin
 
Post: 8517
Iscritto il: 05/01/02 01:00
Località: Outside

Postdi dado » 20/03/04 12:47

Esistono i critici tv apposta... :P

House: "Vede, tutti pensano che sia un paziente a causa del bastone"
Wilson: "Allora perchè non indossa un camice bianco come tutti noi?"
House: "Perchè altrimenti pensano che sia un medico".
Avatar utente
dado
Utente Senior
 
Post: 16208
Iscritto il: 21/08/01 01:00
Località: La Città dei Sette Assedi

Postdi Triumph Of Steel » 20/03/04 17:32

dado ha scritto:Esistono i critici tv apposta... :P

se i critici TV sono come i critici della musica, allora meglio perderli che trovarli.. :diavolo:

cmq, ho appena comprato un DVD ... "Viuuulentemente mia" (e anche I Fichissimi) :D e all'inizio (durante il copyright) c'è scritto che nemmeno la copia personale è autorizzata... tze!
Avatar utente
Triumph Of Steel
Moderatore
 
Post: 7852
Iscritto il: 22/08/01 01:00

Postdi dado » 20/03/04 20:03

Triumph Of Steel ha scritto:cmq, ho appena comprato un DVD ... "Viuuulentemente mia" (e anche I Fichissimi) :D e all'inizio (durante il copyright) c'è scritto che nemmeno la copia personale è autorizzata... tze!


Possono scrivere quello che vogliono... è come il messaggio che proiettano prima della pirateria audiovisiva nei cinema... entra da una parte ed esce dall'altra!! Non saranno di certo le copie di backup a uso personale a farti arrivare la GdF sotto casa!! :diavolo:

House: "Vede, tutti pensano che sia un paziente a causa del bastone"
Wilson: "Allora perchè non indossa un camice bianco come tutti noi?"
House: "Perchè altrimenti pensano che sia un medico".
Avatar utente
dado
Utente Senior
 
Post: 16208
Iscritto il: 21/08/01 01:00
Località: La Città dei Sette Assedi

legge anti-pirateria

Postdi radius43 » 21/03/04 21:37

ragazzi il discorso è serio
sopratutto le minacce di colpire chi utilizza il P2P per uso"privato" o "personale" che dir si voglia

cioè mi sembra di capire che "farsi" un dvd e vederselo in casa proprio non dovrebbe essere reato secondo le direttove o norme o leggi europee e il disegno di legge URBANi renderebbe reato l'uso home o domestico di video e audio scaricato x mezzo del P2P

ho compreso bene?

ma a questo punto come si suol dire al solo fine di difendersi cosa può fare l'utente medio?
la 1 cosa che verrebbe in mente è chiudere con il P2P
la 2 cosa è pagare tutto
la 3 cosa è finire sotto i ponti perchè sono finiti tutti i soldi

a parte gli scherzi è umanamente possibile controllare chi scarica x mezzo del P2P?

ma sopratutto cosa si rischia?
e cosa conviene fare allo stato attuale delle cose?
combatti per tutto quello in cui credi
credi in tutto quello per cui combatti
Avatar utente
radius43
Utente Senior
 
Post: 1161
Iscritto il: 27/08/01 01:00
Località: BARI

Postdi Frengo78 » 22/03/04 11:49

Per il discorso cinematografico che si stava facendo dico anche io la mia opinione.
Il biglietto del cinema non é esagerato, tutte le pellicole dovrebbero essere proiettate allo stesso prezzo tuttavia bisognerebbe inculcare un po' di buon senso cinematografico e non andare a vedere porcate al cinema tipo i panettoni di natale dei vanzina e scary movie 3 e altre atrocita. Se film del genere non incassassero non si produrrebbero
Knowledge is a weapon
Frengo78
Utente Senior
 
Post: 8985
Iscritto il: 16/07/02 08:41
Località: Torino

Re: legge anti-pirateria

Postdi dado » 22/03/04 12:22

radius43 ha scritto:ma a questo punto come si suol dire al solo fine di difendersi cosa può fare l'utente medio?


Possiamo anche ipotizzare questo, ma sarebbe uba strada lunga e dispendiosa di energie (e denaro):
- continuare a scaricare come se nulla fosse (sempre x uso personale) e poi, se si viene 'infastiditi' direttamente dalla leggere Urbani, far ricorso alla Corte d'Appello Europea in qt tale legge non rispetta le direttive europee in materia... :diavolo:

House: "Vede, tutti pensano che sia un paziente a causa del bastone"
Wilson: "Allora perchè non indossa un camice bianco come tutti noi?"
House: "Perchè altrimenti pensano che sia un medico".
Avatar utente
dado
Utente Senior
 
Post: 16208
Iscritto il: 21/08/01 01:00
Località: La Città dei Sette Assedi

Re: legge anti-pirateria

Postdi radius43 » 22/03/04 14:35

dado ha scritto:
radius43 ha scritto:ma a questo punto come si suol dire al solo fine di difendersi cosa può fare l'utente medio?


Possiamo anche ipotizzare questo, ma sarebbe uba strada lunga e dispendiosa di energie (e denaro):
- continuare a scaricare come se nulla fosse (sempre x uso personale) e poi, se si viene 'infastiditi' direttamente dalla leggere Urbani, far ricorso alla Corte d'Appello Europea in qt tale legge non rispetta le direttive europee in materia... :diavolo:


caro DADO
ma volendo fare qualcosa di + costruttivo ora e magari evitare di fare ricorso alla giustizia europea che è dispendioso posso difendermi con qualche sof che blocca le intromissioni ed i controlli di qualche testa di c...o?
tipo Peer Guardian o altro?
combatti per tutto quello in cui credi
credi in tutto quello per cui combatti
Avatar utente
radius43
Utente Senior
 
Post: 1161
Iscritto il: 27/08/01 01:00
Località: BARI

Postdi dado » 22/03/04 20:52

Purtroppo quelle che tu chiami teste di ca220 hanno il potere in italia... quindi puoi usare il software che vuoi, ma intanto i log vengono salvati cmq dalle compagnie telefoniche e se le autorità ne fanno richiesta queste devono consegnarglieli... :(

House: "Vede, tutti pensano che sia un paziente a causa del bastone"
Wilson: "Allora perchè non indossa un camice bianco come tutti noi?"
House: "Perchè altrimenti pensano che sia un medico".
Avatar utente
dado
Utente Senior
 
Post: 16208
Iscritto il: 21/08/01 01:00
Località: La Città dei Sette Assedi

legge anti-pirateria

Postdi radius43 » 22/03/04 21:48

i log di cosa?
di quello che stò facendo?
ma x salvare i log le compagnie devono prima entrare nel mio pc
dall'esterno non possono sapere io in che sito sono o cosa stò facendo...
giusto o mi sbaglio?
e per entrare devono poterlo fare!
:aaah
:neutral:
:undecided:
combatti per tutto quello in cui credi
credi in tutto quello per cui combatti
Avatar utente
radius43
Utente Senior
 
Post: 1161
Iscritto il: 27/08/01 01:00
Località: BARI

PrecedenteProssimo

Torna a Discussioni


Topic correlati a "Legge anti-pirateria":


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti