Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Condividi:        

Legge anti-pirateria

Discussioni e opinioni costruttive sul mondo dell'informatica.
Per la soluzione di problemi specifici fare riferimento alle sezioni di assistenza!

Moderatori: aurelio37, axelrox

il vero motivo del decreto urbani?

Postdi Vathek » 07/04/04 17:44

ritorno sul topic per buttare li un'altra idea...

Qualcuno di voi ha per caso (come me) visto report domenica sera? (mi pare fosse domenica)

Beh, chi l'ha fatto ha avuto modo di sentire parlare proprio il benemerito ministro su temi inerenti alla cinematografia italiana ed ai relativi finanziamenti statali...

In particolare il risultato è che lo stato finanzia di gran lunga film che a malapena reincassano il costo delle attrezzature o delle scenografie...

E talvolta le stesse richieste di finanziamenti sono appositamente pompate dai produttori per incassare almeno quei soldi...


Conosciuti questi fatti è intervenuto il ministro sopracitato sostenendo che le "sovrastime" dei finanziamenti erano comunque irrisorie...e che cmq la scelta del finanziamento veniva fatta in modo oculato data l'origine dei soldi in ballo (ovvero che tanto il finanziamento erano i soldi dei contribuenti)...

E infine, proprio per condire il tutto con un po' di zucchero, il carissimo ministro ci ha piazzato una bella, sonora e grassa risata di gusto... esattamnete dopo aver fatto presente che in ballo erano solo i nostri soldi...

Beh, forse non si sarà capito... ma se prima non vedevo di buon occhio l'onorevole a causa del decreto... adesso se lo trovo in giro lo insulto come minimo...

mah...
- "Homines dum docent, discunt" -
- "There are more things in heaven and earth, Horatio, Than are dreamt of in your philosophy." -
Vathek
Utente Senior
 
Post: 117
Iscritto il: 23/11/03 02:01
Località: Frascarolo

Sponsor
 

legge anti-pirateria

Postdi radius43 » 07/04/04 17:54

gente ma siamo tornati indietro con le ultime 10 risposte o sbaglio?
eravamo rimasti alla modifica della legge con eliminazione delle pene x chi scarica x uso personale o me lo sono sognato ieri notte?
e poi ammesso che trovano tracce di audio e video scaricati....
e se io li ho scaricati...visti e/o sentiti sul pc....e poi cancellati-cestinati
mi dite la illegalità dove la trovate?
combatti per tutto quello in cui credi
credi in tutto quello per cui combatti
Avatar utente
radius43
Utente Senior
 
Post: 1161
Iscritto il: 27/08/01 01:00
Località: BARI

legge anti-pirateria

Postdi radius43 » 07/04/04 18:02

Film dal Web: Urbani pronto a togliere le sanzioni
Il ministro dei Beni Culturali si dice disponibile a eliminare
le pene per gli utenti che scaricano file per uso personale
ROMA - Niente più multe salate per gli utenti di internet che scaricano file coperti da copyright dalla rete. Il ministro dei Beni Culturali Giuliano Urbani si è infatti detto disponibile con una lettera alla Commissione Cultura della Camera ad annullare le sanzioni previste per chi scarica dalla rete brani musicali o video.
DISPONIBILITA' - Questa disponibilità della maggioranza e del presidente della Commissione Cultura Ferdinando Adornato, in accordo con il ministro Urbani, sottolinea il senatore dei Verdi Fiorello Cortiana «è un passo importante per evitare una criminalizzazione di massa di milioni di cittadini».
combatti per tutto quello in cui credi
credi in tutto quello per cui combatti
Avatar utente
radius43
Utente Senior
 
Post: 1161
Iscritto il: 27/08/01 01:00
Località: BARI

Re: legge anti-pirateria

Postdi dado » 07/04/04 18:13

radius43 ha scritto:e poi ammesso che trovano tracce di audio e video scaricati....
e se io li ho scaricati...visti e/o sentiti sul pc....e poi cancellati-cestinati
mi dite la illegalità dove la trovate?


Il fatto è che i log di ciò che hai scaricato rimangono e non sbagliano.
Tu puoi anche cancellare tutto ciò che di illegale c'era sul tuo pc, ma intanto il reato l'hai già commesso e loro, tramite i log, ne hanno le prove. Quindi... vedi tu.
E' una specie di autovelox informatico: la multa arriva più o meno molto tempo dopo aver commesso il reato. :D ;)
Cmq, resta il fatto che ormai, x uso personale, non dovrebbe più essere considerato reato. :)

House: "Vede, tutti pensano che sia un paziente a causa del bastone"
Wilson: "Allora perchè non indossa un camice bianco come tutti noi?"
House: "Perchè altrimenti pensano che sia un medico".
Avatar utente
dado
Utente Senior
 
Post: 16208
Iscritto il: 21/08/01 01:00
Località: La Città dei Sette Assedi

Postdi genoano » 07/04/04 18:58

Scusate pero' e' una fregatura.
Metti caso che uno si pente di aver scaricato file illegali come fa?
Butta il computer vecchio e se ne compra uno nuovo?
Cmq io penso che dovrebbero perseguire quelli che mettono file illegali in circolazione non chi li scarica....
genoano
Utente Senior
 
Post: 129
Iscritto il: 31/07/03 03:16

legge anti-pirateria

Postdi radius43 » 07/04/04 19:56

Cmq, resta il fatto che ormai, x uso personale, non dovrebbe più essere considerato reato

Dado la storia dell'uso personale di determinate "cose" che tempo fà qualche utente ha cercato di paragonare all'suo personale dei video e audio non sono certo da mettere sullo stesso piatto della bilancia

resta fermo e saldo il fatto che è illegale scaricare video e audio per fini commerciali e probabilmente non lo sarà x uso personale sempre che la modifica và in porto; quindi dovrebbero depenalizzare l'uso personale sia come reato da perseguire amministrativamente che penalmente

giusto?
combatti per tutto quello in cui credi
credi in tutto quello per cui combatti
Avatar utente
radius43
Utente Senior
 
Post: 1161
Iscritto il: 27/08/01 01:00
Località: BARI

Postdi dado » 07/04/04 20:42

Potremmo star giorni a discutere di ciò che è giusto o non è giusto secondo ognuno di noi, ma questo non risolverebbe nulla. Ci tocca solo aspettare di vedere la versione definitiva (se ci sarà) di questo 'indigesto' decreto Urbani.

House: "Vede, tutti pensano che sia un paziente a causa del bastone"
Wilson: "Allora perchè non indossa un camice bianco come tutti noi?"
House: "Perchè altrimenti pensano che sia un medico".
Avatar utente
dado
Utente Senior
 
Post: 16208
Iscritto il: 21/08/01 01:00
Località: La Città dei Sette Assedi

legge anti-pirateria

Postdi radius43 » 07/04/04 21:19

daccordissimo DADO

come intelligentemente ha detto un utente:
vorrei vedere quanti hanno sul pc di casa installato programmi registrati perchè acquistati o win ufficiale!
8)
;)
:arrow:
combatti per tutto quello in cui credi
credi in tutto quello per cui combatti
Avatar utente
radius43
Utente Senior
 
Post: 1161
Iscritto il: 27/08/01 01:00
Località: BARI

Postdi piercing » 08/04/04 22:54

è una legge assolutamente inapplicabile così come formulata...

nessuno verrà mai a casa vostra a guardare alcunchè per un log trovato sul server...

l'atto di scaricare non può essere di per se punibile... in quanto dovrebbe essere dimostrata la colpevolezza del download...

faccio un esempio... c'è un bel filmetto su P2P che viene rinominato con winzip.exe e lo scarico proprio perchè cercavo winzip... come faccio a sapere PRIMA del download che è materiale protetto da copyright? forse dal nome dal file????? naaaaaaa.... non scherziamo...

il decreto è stato solo uno specchietto per porre l'accento su un problema... ma non è mai voluta essere la soluzione...
Avatar utente
piercing
Moderatore
 
Post: 7569
Iscritto il: 10/04/02 10:34
Località: Roma

Re: legge anti-pirateria

Postdi vd » 09/04/04 11:52

dado ha scritto:Il fatto è che i log di ciò che hai scaricato rimangono e non sbagliano.

scusa ma di quali log parli? io chiaramente non so come funzionino, ma nei software p2p, quindi senza un server centrale che smista alcunchè, sarei curioso di sapere come e chi potrebbe mai risalire a tutte le innumerevoli interconnessioni che portano un file (che lungo il tragitto è eslusivamente un mucchio di bit, indistinguibile dal messaggio che sto postando in questo momento...) su un hard disk piuttosto che su un altro.....
Capirei più semplicemente se fosse possibile (e lo è) tenere traccia di download effettuati da ftp, dove effettivamente c'è il log sul server anche dei singoli orari e accessi alle directory e ai file.... ma in un sistema p2p come si fa?
"spesso ciò che paghi poco vale poco" (©)
http://www.digitalvalve.net
vd
Utente Junior
 
Post: 87
Iscritto il: 24/07/03 10:24
Località: Ichnusa

Postdi dado » 09/04/04 12:00

I log che registrano i provider. Immagino che da qs si riesca a ottenere anche il nome del file che scarichi, quindi non è un problema sapere chi e cosa scarica... ;)

Cito un link e uno spezzone:
Ai provider verrà chiesto di creare filtri specializzati capaci di ridurre o minimizzare le attività di scambio illecito di materiali, una opzione che sul piano tecnico non c'è dubbio rappresenterà una sfida e un onere per i fornitori di servizi internet. Oltre ad impedire a più computer di scambiarsi file, i provider dovranno anche conservare i log dei condivisori per 30 mesi.

House: "Vede, tutti pensano che sia un paziente a causa del bastone"
Wilson: "Allora perchè non indossa un camice bianco come tutti noi?"
House: "Perchè altrimenti pensano che sia un medico".
Avatar utente
dado
Utente Senior
 
Post: 16208
Iscritto il: 21/08/01 01:00
Località: La Città dei Sette Assedi

Postdi vd » 09/04/04 14:32

dado ha scritto:I log che registrano i provider. Immagino che da qs si riesca a ottenere anche il nome del file che scarichi, quindi non è un problema sapere chi e cosa scarica... ;)

ah ecco "immagino", ma non ne hai la certezza :)
Mi pareva strano, proprio perchè contrasta con quello che è stato riferito a me da chi programma e gestisce server per professione: con i software p2p, attualmente, non c'è modo di stabilire un tubo di niente.... il massimo che si può fare è registrare un'attività di bit in trasmissione in ricezione, nulla più....



Cito un link e uno spezzone:
Ai provider verrà chiesto di creare filtri specializzati capaci di ridurre o minimizzare le attività di scambio illecito di materiali, una opzione che sul piano tecnico non c'è dubbio rappresenterà una sfida e un onere per i fornitori di servizi internet. Oltre ad impedire a più computer di scambiarsi file, i provider dovranno anche conservare i log dei condivisori per 30 mesi.

si, certo, l'ho letto pure io, ma hanno tralasciato un piccolo dettaglio: si chiama open source.
Se fossero in grado di individuare il nome dei singoli files a cui si accede, allora verrebbe registrato anche ogni singolo bit dei caratteri di ogni singola email, di ogni singolo codice per l'accesso privato al conto bancario o degli ftp amministrativi del nostro ufficio, o mille altre cose che invece non devono circolare per nessun motivo: sarebbe la più grande violazione della privacy mai contemplata storicamente, l'apoteosi del vero grande fratello, l'abisso dittatoriale e coercitivo per eccellenza....
Insomma, fantascienza.
"spesso ciò che paghi poco vale poco" (©)
http://www.digitalvalve.net
vd
Utente Junior
 
Post: 87
Iscritto il: 24/07/03 10:24
Località: Ichnusa

Postdi pjfry » 09/04/04 14:45

e che c'entra l'open source? :-?
Avatar utente
pjfry
Moderatore
 
Post: 8240
Iscritto il: 19/11/02 17:52
Località: terni

Postdi luna11 » 09/04/04 23:06

Vorrei fare solo una piccola considerazione:
Stiamo parlando di una legge italiana,quindi se un server risiede al di fuori del territorio italiano il gestore o proprietario o responsabile del server non è tenuto a rispettarla. Se io scarico da wwww.pincopallino.da.ru chi potrà mai controllare cosa ho scaricato?
luna11
Utente Senior
 
Post: 3634
Iscritto il: 10/08/01 01:00

Postdi Triumph Of Steel » 10/04/04 08:56

luna11 ha scritto:Se io scarico da wwww.pincopallino.da.ru chi potrà mai controllare cosa ho scaricato?


si sta parlando di Provider che danno connessione ad internet, non di siti...
quindi se tu ti colleghi al sito, il tuo provider lo sa...
non è mica il gestore del sito che mette i files illegali e poi ti denuncia... :D
Avatar utente
Triumph Of Steel
Moderatore
 
Post: 7852
Iscritto il: 22/08/01 01:00

Postdi vd » 10/04/04 13:58

pjfry ha scritto:e che c'entra l'open source? :-?

c'entra c'entra: si è parlato di "sistemi" (non ben specificati) che tengano sotto controllo ogni singolo passo che compiamo. Ok, questo sarebbe fattibile nel caso di un mondo in cui tutti i software sono prodotti da un'azienda che detiene il codice di tutto quello che usiamo.... ma l'open source darà, finchè dura (e io spero per sempre...) un'alternativa "pulita", senza spyware o robaccia del genere.
Sentendo questi progetti di legge mi vengono in mente libri gibsoniani dove non puoi neanche pensare qualcosa che immediatamente lo sanno "alla sorgente"....
E pensare che la soluzione sarebbe così semplice che nessuno ha il coraggio di realizzarla :\
"spesso ciò che paghi poco vale poco" (©)
http://www.digitalvalve.net
vd
Utente Junior
 
Post: 87
Iscritto il: 24/07/03 10:24
Località: Ichnusa

Postdi luna11 » 10/04/04 14:12

Triumph Of Steel ha scritto:quindi se tu ti colleghi al sito, il tuo provider lo sa...

Ma sa anche cosa ho scaricato ?
luna11
Utente Senior
 
Post: 3634
Iscritto il: 10/08/01 01:00

Postdi Triumph Of Steel » 10/04/04 22:42

luna11 ha scritto:Ma sa anche cosa ho scaricato ?

e questa è la domanda che si sono posti in molti in questo topic...
solo chi lavora presso un provider può saperlo... :lol:
però immagina.. se lo fa un WebServer (che logga tutto quello che chiedi alla macchina.. img, pagine, zip, ecc.), penso anche un provider... alla fine passa tutto prima da lui...
Avatar utente
Triumph Of Steel
Moderatore
 
Post: 7852
Iscritto il: 22/08/01 01:00

Postdi disgrazia » 11/04/04 00:30

vd ha scritto:
pjfry ha scritto:e che c'entra l'open source? :-?

c'entra c'entra: si è parlato di "sistemi" (non ben specificati) che tengano sotto controllo ogni singolo passo che compiamo. Ok, questo sarebbe fattibile nel caso di un mondo in cui tutti i software sono prodotti da un'azienda che detiene il codice di tutto quello che usiamo.... ma l'open source darà, finchè dura (e io spero per sempre...) un'alternativa "pulita", senza spyware o robaccia del genere.

Bah... secondo me non c'entra. I protocolli di comunicazione del p2p sono comunque noti, quindi è perfettamente possibile che qualcuno (es. provider) si possa mettere in mezzo ad intercettare e loggare i trasferimenti. Open source o meno, non fa differenza: non stiamo parlando di spyware, ma di intercettazione.

vd ha scritto:sarei curioso di sapere come e chi potrebbe mai risalire a tutte le innumerevoli interconnessioni che portano un file (che lungo il tragitto è eslusivamente un mucchio di bit, indistinguibile dal messaggio che sto postando in questo momento...) su un hard disk piuttosto che su un altro.....

Penso che un analizzatore di rete opportunamente istruito in modo da analizzare i protocolli p2p sarebbe perfettamente in grado di risalire a chi sta trasferendo cosa e dove.
Ad ogni modo si tratterebbe di un procedimento estremamente oneroso per gli ISP, ed è proprio per questo che penso ci sia stata questa sollevazione generale.
disgrazia
Download Admin
 
Post: 708
Iscritto il: 08/07/02 22:16

Postdi radius43 » 11/04/04 08:36

mi sembra leggendovi di essere entrato a far parte di un film di STHEPHEN KING.....

:-?

ricordo un film in cui si infilavano nei pc e nelle televisioni accese e guardavano e controllavano tutto....


:eeh:

potete rispondere a quell'utente che ha detto qualcosa sulle connessioni verso i server esteri?

ma emule-kaaza-winmx- quel poco noto soft MUTE più che server sono soft di collegamento verso server sparsi nel mondo!
ed è possibile tenere traccia di questi collegamenti ed anche di cosa prendiamo da questi server nel mondo?
combatti per tutto quello in cui credi
credi in tutto quello per cui combatti
Avatar utente
radius43
Utente Senior
 
Post: 1161
Iscritto il: 27/08/01 01:00
Località: BARI

PrecedenteProssimo

Torna a Discussioni


Topic correlati a "Legge anti-pirateria":


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti