Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Condividi:        

Negare la Shoah sarà reato

Forum in cui potersi conoscere parlando di argomenti non legati all'informatica. Se siete qui per le prima volta e non conoscete ancora nessuno allora presentatevi e facciamo quattro chiacchiere.

Postdi Mago di Oz » 18/03/07 23:39

A dire il vero non vedo altri tuoi interventi nella discussione , non capisco quindi a cosa ti riferisci e chi ti ha bacchettato e dato del razzista .
Ripeto comunque che non sono in discussione gli ebrei , i palestinesi , gli americani o altri popoli .
Pensare che i buoni , sia in guerra che in pace , stiano tutti da una parte è piuttosto ingenuo e certe leggi , invece che sancire verità più o meno documentate ,invogliano a metterle in discussione.
Spesso poi nascondono i cosiddetti " interessi di bottega".
Prendendo ad esempio la legge introdotta in Francia sul negazionismo del genocidio del popolo Kurdo si dovrebbero prendere in considerazione alcune vicende che con la storia hanno ben poco in comune , cioè:
a ) La Turchia ambisce ad entrare nell'unione europea
b ) la Francia si oppone all'entrata della turchia nell'unione europea
c) La Turchia nega il genocidio del popolo Kurdo
d ) la Francia emette una legge che considera reato negare il genocidio
del popolo kurdo
Difficile credere che la Francia abbia preso a cuore le sorti di questo popolo se non nel proprio interesse.
Che la politica sia un " gioco " non molto pulito è risaputo ed ammesso , seppur a denti stretti , dagli stessi politici.
Credo sia lecito pretendere che la storia , almeno quella ,non sia scritta da loro .
Mago di Oz
Utente Senior
 
Post: 644
Iscritto il: 09/06/06 12:51

Sponsor
 

Postdi tanuki » 19/03/07 22:16

Il male più grande di questo e del precedente secolo si chiama "televisione". Penso che non vedere la televisione e magari ascoltare un po' più di radio, sia la cosa più salutare per preservare la lucidità mentale ed il senso del reale.
Avatar utente
tanuki
Utente Senior
 
Post: 296
Iscritto il: 05/02/05 08:39
Località: Sandalia

Postdi gunter » 19/03/07 22:46

[OT]
tanuki ha scritto:Il male più grande di questo e del precedente secolo si chiama "televisione". Penso che non vedere la televisione e magari ascoltare un po' più di radio, sia la cosa più salutare per preservare la lucidità mentale ed il senso del reale.

Mah che roba eh?vuoi dire che non sei capace di fare mente critica ed avere tue opinioni perchè guardi la tv?quasi geniale come idea...[/OT]
Avatar utente
gunter
Moderatore
 
Post: 3629
Iscritto il: 07/06/06 18:28
Località: Rovereto (tn)

Postdi Rijku » 20/03/07 08:54

Molti mesi fa, in un altra discussione simile a questa, non apertamente, mi é stato dato del razzista, perché ho accusato gli ebrei, che con la scusa dell'olocausto, si permettono di fare e disfare, sempre a loro favore, la situazione politica e storica della zona, se non mondiale. Purtroppo la storia la scrivono i politici, e oggi i piú attivi nel mascherare le "veritá storiche" sono proprio i politici di quei due popoli, che gridano al terrorismo e hanno sempre in bocca la parola democrazia. E se vogliono inventarsi una nuova legge contro opinioni personali, lo facciano pure, perché io diró sempre la mia, e mio caro Mago di Oz, IO non provo vergogna per quello che é successo perché non mi appartiene. IO sono nato nel 1942, e dopo questo continuo lavaggio del cervello, su quella situazione, IO mi sento un perseguitato da parte loro. Perché mi devo sentire in colpa e avere vergogna per cose che IO non ho fatto, allora dovrei sentirmi in colpa e avere vergogna anche per tutti gli altri genocidi che ci sono stati nella storia e di tutte le altre schifezze che il genere umano ha commesso nel passar dei tempi, staremmo freschi.
La vita, questo grande mare, dove le onde del dolore vengono placate da quelle della felicitá. Un grande mare con due sole isole, Inizio e Fine.
Rijku
Utente Senior
 
Post: 315
Iscritto il: 21/04/06 21:21
Località: Hall in Tirol-Austria

Postdi Rijku » 20/03/07 09:32

Credo che Tanuki non abbia torto nell'affermare questo. Mi sono accorto che da quando non sto' piú davanti al televisore, a farmi bombardare ogni giorno
dalla violenza, dal consumismo, dalla politica, dal calcio schifezza di oggi, dalle opinioni altrui su questo e su quello ecc. ecc., e andando piú all'aria aperta, a biciclettare, a camminare in montagna, insomma a tenere estranea la mia mente da cose artificiali e stressanti vivo meglio. :lol: :lol: :lol: :lol:
La vita, questo grande mare, dove le onde del dolore vengono placate da quelle della felicitá. Un grande mare con due sole isole, Inizio e Fine.
Rijku
Utente Senior
 
Post: 315
Iscritto il: 21/04/06 21:21
Località: Hall in Tirol-Austria

Postdi gunter » 20/03/07 10:50

Per rispondere off topic, quello che volevo dire io è che non si può dare la colpa alla televisione, in quanto ogni individuo è "libero" di farsi lobotomizzare quanto vuole e quindi la colpa è sua non della tv...
Ritornando in topic, sono d'accordo con Rijku, si sta piano piano passando il limite di una giusta scelta di mantenere la memoria viva nelle generazioni future e l'abuso della stessa. Io sono nato più di trent'anni dopo e se avessi ascoltato solo questa linea informativa probabilmente mi sarebbero sconosciute tutti gli altri casi identici che l'umanità riesce ancora a perpetrare...
Vergogna e colpa non credo siano i sentimenti che dovremmo provare (o dovrebbero farci provare) davanti a questi fatti orribili, ma dovrebbe essere solamente un monito, sta poi alla coscienza di ognuno trarne le giuste conclusioni e non può e non deve esistere legge che mi imponga questo.
Avatar utente
gunter
Moderatore
 
Post: 3629
Iscritto il: 07/06/06 18:28
Località: Rovereto (tn)

Postdi Rijku » 20/03/07 11:57

Caro Gunter, sarai anche nato 30anni dopo e non hai vissuto a lungo lo stillicidio che con questa "Veritá Storica" perforano i cervelli , ma non servono 30 o 60anni per capire o comprendere, e tu lo dimostri. Basta andare a fondo alle questioni e documentarsi. Quando si fanno queste discussioni purtroppo ci sono persone che credono, pomposamente, di avere in mano, la conoscenza delle cose, solo perché guardano la TV o perché leggono i giornali. Ma queste persone , hanno mai una volta discusso, con tutte e due le "campane", o veramente cercato d'informarsi, facendo serie ricerche, per comprendere meglio dove sono i torti o le ragioni? Qui stiamo discutendo e sentenziando su una legge voluta dai sionisti miei cari, e loro sono molto piú potenti di Bush, il Papa Krukko, di Putin ecc... Ma non vi siete accorti che da quando in Medio Oriente i cosidetti "democratici" sono andati a cercare nuovo petrolio, perché solo di questo si tratta, e gli ebrei fanno quello che fanno in Palestina, in tutto il mondo sono risorte grida di antisionismo, e difesa a tutti i costi dell'olocausto? Io con il passar del tempo sono diventato,
ateo, antisionista, antiamericano e anti "democratico" :lol: :lol: :lol:
La vita, questo grande mare, dove le onde del dolore vengono placate da quelle della felicitá. Un grande mare con due sole isole, Inizio e Fine.
Rijku
Utente Senior
 
Post: 315
Iscritto il: 21/04/06 21:21
Località: Hall in Tirol-Austria

Postdi gunter » 20/03/07 12:41

Rijku ha scritto:ateo, antisionista, antiamericano e anti "democratico"

urca! ;)
Avatar utente
gunter
Moderatore
 
Post: 3629
Iscritto il: 07/06/06 18:28
Località: Rovereto (tn)

Postdi Mago di Oz » 20/03/07 18:01

Rijku ha scritto: Basta andare a fondo alle questioni e documentarsi. Quando si fanno queste discussioni purtroppo ci sono persone che credono, pomposamente, di avere in mano, la conoscenza delle cose, solo perché guardano la TV o perché leggono i giornali.

Mi sembra che l'unico che sentenzia ed espone pomposamente le sue radicate convinzioni sei tu.
Noi stiamo più semplicemente discutendo su un argomento.
Guardando la Tv o leggendo i giornali non si ottiene la conoscenza assoluta delle cose , si ottengono informazioni che concorrono al formarsi di un'opinione.
Certo non basta e se un argomento o un avvenimento ti appassiona devi approfondire queste conoscenze adeguando poi la tua opinione alla luce delle nuove informazioni.
Tutto questo senza idee preconcette.
Mi sembra invece che la tua profonda avversione verso la Chiesa , Israele e gli Stati Uniti condizionino pesantemente i tuoi giudizi nei confronti di un avvenimento storico.

e andando piú all'aria aperta, a biciclettare, a camminare in montagna, insomma a tenere estranea la mia mente da cose artificiali e stressanti vivo meglio

Mens sana in corpore sano ?
Deja vu !
Mago di Oz
Utente Senior
 
Post: 644
Iscritto il: 09/06/06 12:51

Postdi Rijku » 20/03/07 19:31

Visto che avevo detto il saccentone si é fatto vivo
La vita, questo grande mare, dove le onde del dolore vengono placate da quelle della felicitá. Un grande mare con due sole isole, Inizio e Fine.
Rijku
Utente Senior
 
Post: 315
Iscritto il: 21/04/06 21:21
Località: Hall in Tirol-Austria

Postdi Mikizo » 20/03/07 20:22

Rijku ha scritto:Visto che avevo detto il saccentone si é fatto vivo


Non dimentichiamo il rispetto per le opinioni altrui, please.

Naturalmente mi rivolgo a entrambi, come a chiunque altro partecipi alla discussione, che è già delicata di per sè.
Avatar utente
Mikizo
Download Admin
 
Post: 8517
Iscritto il: 05/01/02 01:00
Località: Outside

Postdi Rijku » 21/03/07 00:12

Mio caro Mikizo, io ho solo risposto a una provocazione e se questo non ti sta' bene bannami
La vita, questo grande mare, dove le onde del dolore vengono placate da quelle della felicitá. Un grande mare con due sole isole, Inizio e Fine.
Rijku
Utente Senior
 
Post: 315
Iscritto il: 21/04/06 21:21
Località: Hall in Tirol-Austria

Postdi Mikizo » 21/03/07 08:34

Rijku ha scritto:Mio caro Mikizo, io ho solo risposto a una provocazione e se questo non ti sta' bene bannami


1. io non banno nessuno
2. se vedi come provocazione ogni parere diverso dal tuo, il problema è tuo
3. si può rispondere anche alle provocazioni con nuove argomentazioni e difendendo la propria posizione, senza passare necessariamente alle invettive
Avatar utente
Mikizo
Download Admin
 
Post: 8517
Iscritto il: 05/01/02 01:00
Località: Outside

Postdi Rijku » 21/03/07 08:56

Quali invettive, prego? Essere presi per il culo per il proprio modo di vivere, facendo dello sport, non credo che faccia piacere a nessuno, e io non ho offeso nessuno, o solo risposto a una persona che, veramente, non rispetta le idee degli altri, ma vuole sempre pontificare e la ragione delle cose é solo dalla sua parte. Arrivederci e grazie!
La vita, questo grande mare, dove le onde del dolore vengono placate da quelle della felicitá. Un grande mare con due sole isole, Inizio e Fine.
Rijku
Utente Senior
 
Post: 315
Iscritto il: 21/04/06 21:21
Località: Hall in Tirol-Austria

Postdi gunter » 21/03/07 11:00

Su un forum non si riesce a percepire il tono con cui sono dette o vorrebbero essere espresse le cose quindi bisogna armarsi di un po' di pazienza, cercare di evitare qualche frase ambigua se possibile...
Alle provocazioni è meglio non rispondere o rispondere mantenendo dei toni moderati perchè non è detto che si abbia capito fino in fondo il post altrui e perchè non ha veramente senso insultarsi per una forma di rispetto verso persone che non si conoscono.Inoltre la discussione perde il suo significato e per gli altri che leggono diventa spiacevole.
Questo è rivolto a tutti ma a nessuno in particolare.
Avatar utente
gunter
Moderatore
 
Post: 3629
Iscritto il: 07/06/06 18:28
Località: Rovereto (tn)

Postdi Mago di Oz » 21/03/07 12:37

Non c'è nessuna provocazione in quello che ho scritto.
Non conosco Rijku e non ricordo o non ho partecipato alla discussione di qualche mese fa nella quale ritiene di essere stato bacchettato per le sue idee.
Ma a proposito di provocazioni .
Quando si fanno queste discussioni purtroppo ci sono persone che credono, pomposamente, di avere in mano, la conoscenza delle cose

Chi sono queste persone pompose ?
Rijku ha tutto il diritto di essere antiamericano , antisionista , ateo , ma
citare il Papa chiamandolo " Papa krukko " come deve essere interpretato ?
Qui stiamo discutendo e sentenziando su una legge voluta dai sionisti miei cari

Stiamo ( stavamo) solo discutendo e comunque su una legge voluta da un ministro della Repubblica Italiana .
L'accenno alla sua passione per lo sport non era canzonatorio , anzi.
L'invito a lasciar perdere i mezzi di comunicazione per darsi più salutariamente allo sport era già stato rivolto da persone tristemente note
in altra epoca con il motto " Mens sana in corpore sano"
Se Rijku si sente offeso da quello che ho scritto immaginate come deve sentirsi un Ebreo nel leggere i suoi post .
In definitiva credo che questa discussione sia stata utilizzata da Rijku solo per esternare la sua rabbia ed il suo odio nei confronti di persone , istituzioni e stati che niente hanno in comune con l'oggetto della discussione.
Mago di Oz
Utente Senior
 
Post: 644
Iscritto il: 09/06/06 12:51

Postdi tanuki » 21/03/07 19:14

gunter ha scritto:[OT]
tanuki ha scritto:Il male più grande di questo e del precedente secolo si chiama "televisione". Penso che non vedere la televisione e magari ascoltare un po' più di radio, sia la cosa più salutare per preservare la lucidità mentale ed il senso del reale.

Mah che roba eh?vuoi dire che non sei capace di fare mente critica ed avere tue opinioni perchè guardi la tv?quasi geniale come idea...[/OT]

Se avessi chiesto il mio intervento per spiegare le mie parole, ti saresti risparmiato questo attacco gratuito nei miei confronti.
Sulla tv non c'è da fare mente critica, perchè di tutto quello che passano i palinsesti, si salverà sì e no il 5%, ossia i programmi di approfondimento culturale; il problema è che un bambino non fa mente critica
La tv offre uno standard di giudizi, idee e modelli deleteri, ecco perchè dico che sarebbe opportuno rinunciarvi: non c'è nulla da perdere; se la stessa radio offre tanta maggiore qualità, cosa offre un'intera biblioteca? Oppure la coltivazione di qualche interesse, lo studio?
Mi piace paragonare la tv al famoso caminetto dei nostri nonni; la famiglia si riuniva attorno al focolare e ci si raccontava storie, avvenimenti, fatti; c'era un contatto umano; oggi il caminetto è stato soppiantato dalla "tele": spesso le mamme ci sbattono davanti i figli e questi figli crescono con bombardamento mediatico veramente triste e deviante; a scuola fanno a gara per sfoggiare le "firme" della tv e più crescono e più diventano tele-maliziosi.

Sul fatto di sentirsi vittime per episodi che non ci appartengono, sono pienamente d'accordo; la Shoà non è un evento che ritengo doveroso celebrare; interessa gli ebrei: che se lo celebrino; il problema nasce quando la legislazione degli Stati si allinea nella celebrazione forzata di questo evento
Avatar utente
tanuki
Utente Senior
 
Post: 296
Iscritto il: 05/02/05 08:39
Località: Sandalia

Postdi Mago di Oz » 21/03/07 22:14

tanuki ha scritto: ....

Sul fatto di sentirsi vittime per episodi che non ci appartengono, sono pienamente d'accordo; la Shoà non è un evento che ritengo doveroso celebrare; interessa gli ebrei: che se lo celebrino; il problema nasce quando la legislazione degli Stati si allinea nella celebrazione forzata di questo evento

Gli Ebrei sono una comunità religiosa , vi sono quindi moltissimi italiani di religione ebraica interessati alla Shoah.
Questo per evitare il protrarsi del malinteso che porta ad identificare tutti gli Ebrei con Israele e gli israeliani.
Gli episodi riferiti alla shoah ci appartengono se è vero che nell'ultima guerra eravamo alleati dei tedeschi , non siamo quindi vittime ma corresponsabili dell'accaduto.
E non è nemmeno vero che come italiani non abbiamo di che vergognarci
a meno che qualcuno non voglia andar fiero delleleggi razziali emanate nel 1938
Tutto questo per gli Ebrei è materia di studio , per noi no.
Mago di Oz
Utente Senior
 
Post: 644
Iscritto il: 09/06/06 12:51

Postdi tanuki » 21/03/07 23:07

Mago di Oz ha scritto:
tanuki ha scritto: ....

Sul fatto di sentirsi vittime per episodi che non ci appartengono, sono pienamente d'accordo; la Shoà non è un evento che ritengo doveroso celebrare; interessa gli ebrei: che se lo celebrino; il problema nasce quando la legislazione degli Stati si allinea nella celebrazione forzata di questo evento

Gli Ebrei sono una comunità religiosa , vi sono quindi moltissimi italiani di religione ebraica interessati alla Shoah.
Questo per evitare il protrarsi del malinteso che porta ad identificare tutti gli Ebrei con Israele e gli israeliani.
Gli episodi riferiti alla shoah ci appartengono se è vero che nell'ultima guerra eravamo alleati dei tedeschi , non siamo quindi vittime ma corresponsabili dell'accaduto.
E non è nemmeno vero che come italiani non abbiamo di che vergognarci
a meno che qualcuno non voglia andar fiero delleleggi razziali emanate nel 1938
Tutto questo per gli Ebrei è materia di studio , per noi no.

Anche Zingari e Testimoni di Geova sono comunità che vivono e si integrano nella nostra Nazione... eppure si parla solo di Shoà; immagino che TDG e Zingari abbiano lo stesso diritto di soffrire e ricordare il loro dramma, ma nessuno ne parla mai.
Sì, avevamo alleati tedeschi, abbiamo avuto le leggi razziali, ma poi, dopo il gorno 8 Settembre abbiamo mutato alleati e cambiato le leggi; sinceramente, non ho nulla di cui vergognarmi e come non ebreo, non ho nulla da ricordare o da farmi ricordare.
Avatar utente
tanuki
Utente Senior
 
Post: 296
Iscritto il: 05/02/05 08:39
Località: Sandalia

Postdi gunter » 22/03/07 10:25

Scusami tanuki per l'attacco gratuito non volevo offenderti...secondo me però non bisogna denigrare così la tv, insomma mi ricordo che i miei genitori non mi impedivano di guardarla solo che avevo un'ora o poco più per decreto legge :D da spenderci davanti, quindi guardavo solo i cartoni che mi interessavano. Questo solo per dire che negare completamente la tv ad un bambino non ha senso, limitare il tempo sì...Sarà poi l'educazione ricevuta dai genitori che ti permette in età adolescenziale di scegliere se guardarla e cosa guardare...
Dalla fine della guerra mondiale l'Italia è un paese laico anche se non sembra ancora dopo più di 50 anni, e come tale a mio parere non ci si può permettere di fare una legge così questo tipo di sensibilizzazione deve passare per le scuole non per i tribunali...
Vergogna vergogna non la provo e non mi sento in dovere di provarla (d'altronde si entra in una sfera personale), è però evidente che deve essere visto da tutti come sbagliato non imposto ma attraverso il percorso di normale formazione culturale di un ragazzo...
Avatar utente
gunter
Moderatore
 
Post: 3629
Iscritto il: 07/06/06 18:28
Località: Rovereto (tn)

PrecedenteProssimo

Torna a Forum off-topic


Topic correlati a "Negare la Shoah sarà reato":


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti