Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Condividi:        

Domanda per esperto di privacy

Forum in cui potersi conoscere parlando di argomenti non legati all'informatica. Se siete qui per le prima volta e non conoscete ancora nessuno allora presentatevi e facciamo quattro chiacchiere.

Domanda per esperto di privacy

Postdi Dylan666 » 13/12/06 01:46

  1. Mettere un annuncio su un giornale per fare a sorpresa gli auguri a qualcuno indicandone nome, età e foto costituisce una violazione della privacy?
  2. Se invece di una giornale si utilizzasse una pagina web cambierebbe qualcosa?
  3. Se l'acceso a tale pagina fosse protetto da password la cui diffusione è regolata da chi vuole fari tali auguri (che la può mandare a 10 persona come a 100 oltre al festeggiato) cambia qualcosa?
  4. Se il sito e/o il giornale avesse un disclaimer in cui si indica che la responsabilità del materiale pubblicato è di chi lo mette sul sito, il webmaster/direttore rimane comunque responsabile?


Mi raccomando, avvocati e esperti rispondete argomentando ;)
Avatar utente
Dylan666
Moderatore
 
Post: 38040
Iscritto il: 18/11/03 16:46

Sponsor
 

Postdi Alexsandra » 13/12/06 11:21

.....nome, età e foto costituisce una violazione della privacy.....

1) = si
2) = no
3) = no
4) = si

Art. 13 D.Lgs. 196 del 30/06/2003 convertito in legge n° 188 del 27/07/2004
- Il primo fondamento della sicurezza non e' la tecnologia, ma l'attitudine mentale.

Win7 + Office 2003 Ita
Avatar utente
Alexsandra
Utente Senior
 
Post: 2358
Iscritto il: 09/01/06 20:31

Postdi Dylan666 » 13/12/06 13:21

Ed eliminando la foto?
Oppure basta uno dei tre dati qualsiasi?
Avatar utente
Dylan666
Moderatore
 
Post: 38040
Iscritto il: 18/11/03 16:46

Postdi Mago di Oz » 13/12/06 15:36

I dati pubblicati devono identificare una persona per costituire violazione alla sua privacy.
Nome , cognome , data di nascita e foto la identificano inequivocabilmente.
Eliminando la foto e pubblicando solo nome ed età ( ad esempio Alessandro , 17 anni oppure Alessandro , 25 Maggio 1989)
i riferimenti diventano generici quindi non violi la privacy di nessuno .
2 Non credo faccia differenza il mezzo utilizzato.
3 e nemmeno come si accede a tale mezzo
4 credo ci sia un utente alle prese con problemi analoghi , domisol .
Non so a che punto arrivi la sua conoscenza in materia ma forse se gli invii un MP potebbe darti maggiori ragguagli .

Dylan666 ha scritto:Mi raccomando, avvocati e esperti rispondete argomentando

Semplici utenti ?
Mago di Oz
Utente Senior
 
Post: 644
Iscritto il: 09/06/06 12:51

Postdi Dylan666 » 13/12/06 18:35

domisol chiede spesso a noi, quindi penso che più o meno siamo allo stesso livello :P
I pareri dei semplici utenti sono ben accetti, ma mi piacerebbe togliermi il dubbio con un certo margine di sicurezza, per quasto cercavo un "esperto" ;)

Io ad esempio non ho parlato di "cognome", e per te quasto basta per NON ritenere la provacy violata, per Alexsandra è invece il contrario :D
Avatar utente
Dylan666
Moderatore
 
Post: 38040
Iscritto il: 18/11/03 16:46

Postdi ale » 13/12/06 18:43

dylan ha scritto:Mettere un annuncio su un giornale per fare a sorpresa gli auguri a qualcuno indicandone nome, età e foto costituisce una violazione della privacy?

alex ha scritto:1) = si

mago di oz ha scritto:Nome, cognome, data di nascita e foto la identificano inequivocabilmente.


quindi una partecipazione per un lutto è violazione di privacy? i quotidiani locali, ad esempio, ne sono pieni, e alcuni hanno anche il servizio web con foto (es. corriere delle alpi).
se proprio non trovi info da nessuna parte o da nessuno rivolgiti al garante (è lo staff che risponde) http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1086982
Avatar utente
ale
Reporter
 
Post: 4591
Iscritto il: 13/06/02 15:20

Postdi Dylan666 » 13/12/06 18:57

ale ha scritto:quindi una partecipazione per un lutto è violazione di privacy?


Brava, me lo sono chiesto anch'io ma mi ero risposto che in quel caso il diretto interessato essendo "deceduto" non può rivalersi e nessuno può farlo per lui... forse

Ma aggiungo: se invece di nome, foto e data di nascità (perché alla fine se faccio gli auguri un determinato giorno per i 18 anni è facile capire quando quella persona è nata) parliamo solo di nome e foto, la violazione c'è? E non c'è nemmeno in qual caso disclaimer che tenga? se così fosse mi chiedo siti come questo come fanno a esistere:

http://big.dada.net/Amateurs/

Lì il disclaimer del materiale inviato c'è:
http://big.dada.net/copy_it.html

È l'età NON specificata a fare la differenza?

PS: grazie per il link
Avatar utente
Dylan666
Moderatore
 
Post: 38040
Iscritto il: 18/11/03 16:46

Postdi ale » 13/12/06 19:09

Dylan666 ha scritto:Brava, me lo sono chiesto anch'io ma mi ero risposto che in quel caso il diretto interessato essendo "deceduto" non può rivalersi e nessuno può farlo per lui... forse

il deceduto può lasciato scritto ai famigliari che non vuole che si sappi che non c'è più. gli amici più intimi possono sapere di qst cosa ma conoscenti che mettono condoglianze per puro rispetto verso la persona possono non saperlo. infragono la privacy? ma la infrange anche chi pubblica. sono quindi multabili? se fosse così allora i giornali possono chiudere baracca...
Avatar utente
ale
Reporter
 
Post: 4591
Iscritto il: 13/06/02 15:20

Postdi Dylan666 » 13/12/06 19:20

Fra l'altro ho letto la pagina che mi hai dato e non ho capito due cose:

  1. Per fare la domanda che ho fatto qui a quale di quelle mail devo scrivere?
  2. Ma se uno chiede la rimozione dei dati in 15 giorni e il responsabile della testata/sito lo fa, poi corre altri rischi legali? Cioè è comunque passibile di denuncia?
Avatar utente
Dylan666
Moderatore
 
Post: 38040
Iscritto il: 18/11/03 16:46

Postdi ale » 13/12/06 20:14

1. Per fare la domanda che ho fatto qui a quale di quelle mail devo scrivere?

garante(@garanteprivacy.it)
ufficio relazioni con il pubblico urp(@garanteprivacy.it)

io per una domanda "uso ufficio" ho usato la prima

2. Ma se uno chiede la rimozione dei dati in 15 giorni e il responsabile della testata/sito lo fa, poi corre altri rischi legali? Cioè è comunque passibile di denuncia?

da come comprendo io se rimuove entro i 15 giorni no, non è passibile di multa. si ci vuole decisamente un esperto in materia o un'utente che mangia pane e privacy ogni giorno :)
Avatar utente
ale
Reporter
 
Post: 4591
Iscritto il: 13/06/02 15:20

Postdi Mago di Oz » 14/12/06 02:50

Dylan666 ha scritto:..........
Io ad esempio non ho parlato di "cognome", e per te quasto basta per NON ritenere la provacy violata...................

Eliminando la foto e pubblicando solo nome e data di nascita sfido chiunque a riconoscersi in quei dati.
X Ale
mago di oz ha scritto:
Nome, cognome, data di nascita e foto la identificano inequivocabilmente.

Non era riferito al punto 1 della domanda iniziale di Dylan666 ( che ho evitato di commentare ) ma a quella successiva
Ed eliminando la foto?
Oppure basta uno dei tre dati qualsiasi?

Pubblicare dei dati per partecipare ad un lutto credo sia simile al punto 1 della domanda iniziale ed io ritengo che entrambe non costituiscano violazione della privacy .
Pubblicare dei dati personali per partecipare ad una ricorrenza , lieta o triste che sia , non credo possa violare in alcun modo la privacy dell'interessato .
Mago di Oz
Utente Senior
 
Post: 644
Iscritto il: 09/06/06 12:51

Postdi Kurosawa » 14/12/06 10:30

Mettere un annuncio su un giornale per fare a sorpresa gli auguri a qualcuno indicandone nome, età e foto costituisce una violazione della privacy?

no se non è un minore!
la vita è come acqua di fonte, scorre incurante della nostra capacità di assaporarla
Avatar utente
Kurosawa
Utente Senior
 
Post: 547
Iscritto il: 26/08/02 08:03
Località: Regno delle Due Sicilie

Postdi Dylan666 » 15/12/06 03:36

Alexsandra ha scritto:.....nome, età e foto costituisce una violazione della privacy.....

[...]

Art. 13 D.Lgs. 196 del 30/06/2003 convertito in legge n° 188 del 27/07/2004


Cito testualmente:

4. Se i dati personali non sono raccolti presso l'interessato, l'informativa di cui al comma 1, comprensiva delle categorie di dati trattati, è data al medesimo interessato all'atto della registrazione dei dati o, quando è prevista la loro comunicazione, non oltre la prima comunicazione.

I dati sono:

1) comunicati al giornale da chi vuole fare gli auguri

2) raccolti dal giornale che li deve pubblicare.

Ora: l'informativa sulla raccolta di tali dati deve essere necessariamente data dal primo, perché il secondo assolutamente non può risalire a un recapito telefonico o postale del festeggiato.
Ma se non può risalire a ciò, c'è veramente una violazione della privacy?
E se tale comunicazione è quindi impossibile per il giornale, può essere esso ritenuto responsabile del mancato recapito dell'informativa?

PS: spero di non aver frainteso il senso di "comunicazione"
Avatar utente
Dylan666
Moderatore
 
Post: 38040
Iscritto il: 18/11/03 16:46

Postdi piercing » 15/12/06 11:52

sinceramente non vedo nessun estremo di violazione...

il direttore è sempre responsabile del materiale pubblicato (nonostante i vari disclaimer o italianamente "scarichi di responsabilità").

non è questione di mangiare "pane e privacy"... anche perchè si suppone che sia un amico a fare un gesto del genere e quindi può comunque valere una sorta di implicita autorizzazione...

inoltre non capisco molto l'ambito della domanda... se è un amico non vedo il problema... se è uno sconosciuto forse qualche problema ci potrebbe essere ma si dovrebbe maggiormente entrare nello specifico...
Avatar utente
piercing
Moderatore
 
Post: 7569
Iscritto il: 10/04/02 10:34
Località: Roma

Postdi ale » 15/12/06 17:37

piercing ha scritto:non è questione di mangiare "pane e privacy"

era un modo di dire...
Avatar utente
ale
Reporter
 
Post: 4591
Iscritto il: 13/06/02 15:20

Postdi Dylan666 » 15/12/06 19:09

piercing ha scritto:sinceramente non vedo nessun estremo di violazione...

il direttore è sempre responsabile del materiale pubblicato (nonostante i vari disclaimer o italianamente "scarichi di responsabilità").

non è questione di mangiare "pane e privacy"... anche perchè si suppone che sia un amico a fare un gesto del genere e quindi può comunque valere una sorta di implicita autorizzazione...

inoltre non capisco molto l'ambito della domanda... se è un amico non vedo il problema... se è uno sconosciuto forse qualche problema ci potrebbe essere ma si dovrebbe maggiormente entrare nello specifico...

Oh, grandioso, grazie per il tuo prezioso intervento ;)

Mi spieghi bene come mai non ci sono estremi di violazione? Perché non si puù risalire alla persona fisica con solo nome, foto e data di nascita?

Giustissimo il discorso del "si suppone sia un amico" ma sai com'è, quelli che fanno diventare uno strumento simpatico un mezzo per rompere le scatole agli altri ci sono sempre...

E "l'autorizzazione implicita" come funziona?

PS: il fatto è che il redattore di un giornale non può sapere se chi fa gli auguri è uno sconosciuto o un amico...

PPS: ma la comunicazione dei dati registrati temporanemanete dal sito/giornale va fatta dall'amico o dal sito/giornale? Intendo se fossero dati sensibili
Avatar utente
Dylan666
Moderatore
 
Post: 38040
Iscritto il: 18/11/03 16:46

Postdi Mago di Oz » 15/12/06 23:34

Dylan666 ha scritto:
PPS: ma la comunicazione dei dati registrati temporanemanete dal sito/giornale va fatta dall'amico o dal sito/giornale? Intendo se fossero dati sensibili

Si parlava di dati personali , quelli sensibili sono un'altra cosa .
Perché non si puù risalire alla persona fisica con solo nome, foto e data di nascita?

Finora si è sempre detto il contrario , con la foto è possibile identificare una persona a maggior ragione se corredata di nome e data di nascita .
Però anche a me sembra una situazione leggermente paradossale , altrimenti dovremmo preoccuparci di tutti i dati dei nostri parenti ed amici di cui siamo in possesso .
Chi di noi non ha una rubrica con nomi , indirizzi e numeri di telefono ?
Chi di noi ha richiesto agli interessati l'autorizzazione a detenere questi dati ?
Potrebbe essere questa un'autorizzazione implicita.
Anche la storia dei necrologi pubblicati sui giornali mi sembra al limite del paradosso visto che i dati dell'interessato verrano poi incisi sulla lapide.
Mago di Oz
Utente Senior
 
Post: 644
Iscritto il: 09/06/06 12:51

Postdi Alexsandra » 16/12/06 10:06

Dylan666 ha scritto:
ale ha scritto:quindi una partecipazione per un lutto è violazione di privacy?
Brava, me lo sono chiesto anch'io ma mi ero risposto che in quel caso il diretto interessato essendo "deceduto" non può rivalersi e nessuno può farlo per lui... forse .....
Io ho dovuto firmare il consenso al trattamento dei dati lo stesso per la pubblicazione del necrologio sul quotidiano locale (che non siano impugnabili dagli eredi).

La legge per il trattamento dei dati è abbastanza complicata, quì la mettete come fosse veramente "pane & privacy"
- Il primo fondamento della sicurezza non e' la tecnologia, ma l'attitudine mentale.

Win7 + Office 2003 Ita
Avatar utente
Alexsandra
Utente Senior
 
Post: 2358
Iscritto il: 09/01/06 20:31

Postdi Dylan666 » 16/12/06 14:15

Alexsandra ha scritto:Io ho dovuto firmare il consenso al trattamento dei dati lo stesso per la pubblicazione del necrologio sul quotidiano locale (che non siano impugnabili dagli eredi).


Ok, allora:

1) suppongo che l'informativa ai parenti dei dati del defunto che hai comunicato al giornale fosse almeno in teoria a carico tuo

2) se ti hanno fatto firmare l'assunzione di responsablità il giornale si "lavava le mani" da eventuali proteste dei parenti. Ma non avevamo detto che era comunque responsabile?
Avatar utente
Dylan666
Moderatore
 
Post: 38040
Iscritto il: 18/11/03 16:46

Postdi Alexsandra » 16/12/06 15:55

Dylan666 ha scritto:.. suppongo che l'informativa ai parenti dei dati del defunto che hai comunicato al giornale ...
sta storia ha già fatto troppo clamore .... se ti ricordi, non mi và di parlarne.

comunque quando firmi il consenso non esiste più nessuna responsabilità.
è quello che ho firmato io e che viene richiesto da chi detiene o fornisci dati personali e sensibili, in pratica lo autorizzi e se leggi quello che ti viene sottoposto alla firma c'è specificato come verranno trattati ed usati i tuoi dati etc...
- Il primo fondamento della sicurezza non e' la tecnologia, ma l'attitudine mentale.

Win7 + Office 2003 Ita
Avatar utente
Alexsandra
Utente Senior
 
Post: 2358
Iscritto il: 09/01/06 20:31

Prossimo

Torna a Forum off-topic


Topic correlati a "Domanda per esperto di privacy":


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti