Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Condividi:        

Um'altro punto di vista sull'attentato dell'11 settembre!!

Forum in cui potersi conoscere parlando di argomenti non legati all'informatica. Se siete qui per le prima volta e non conoscete ancora nessuno allora presentatevi e facciamo quattro chiacchiere.

Postdi Triumph Of Steel » 08/04/06 14:38

povero mhullei... tu esprimi le tue idee, e gli altri non fanno altro che dirti che sei isterico, capriccioso, frustrato (e frustato :P).. ti dicono che devi fare questo e quello per migliorare, mah, allora che cacchio c'è a fare il governo/politica in genere? sono loro che dovrebbero migliorare il mondo in cui anche loro vivono.. e invece lo fanno solo per i loro interessi (e che nessuno dica che questo è un luogo comune o lo insulterò a vita)..

e poi, !!!!PLEASE!!!!, non parliamo della religione cristiana o del papa, o comincio a sparare sentenze, a tal punto che (se dio esistesse veramente) scenderebbe a postare anche lui sul forum e a dire "ok, basta, mi arrendo"! :D :P

x BC: ma quale do naiscimiento, ci vorrebbe un calcio rotante di Chuck Norris al mondo per farlo girare talmente veloce da farlo tornare alla preistoria senza passare dal Via
Avatar utente
Triumph Of Steel
Moderatore
 
Post: 7852
Iscritto il: 22/08/01 01:00

Sponsor
 

Postdi mhullei » 08/04/06 17:45

Io quello che fai lo sintetizzarei così (sempre senza voler offendere): ti lamenti, spari giudizi sommari sulla società ma non sono mai critiche costruttive, perché ci dici di non essere il padreterno.


Ok adesso riesco a capire,
(un po' di storia) era facile tempo addietro fare qualcosa per migliorare la vita e la società, (sempre inteso che occorre sempre migliorarsi e migliorare) ora è più difficile.
Tempo fa esistevano i circoli culturali, ed erano rispettati, erano gestiti
da giovani quasi tutti studenti, liceali o universitari.
Questi circoli nascevano spontanei, per lo più in sedi messe a disposizione dalla chiesa o dal comune. I giovani si avvicinavano spontaneamente, all'interno c'era chi si occupava dello sport, del tempo libero (si organizzava dei meeting ecc..) chi si occupava di seguire i ragazzi delle elementari e delle medie in materia di aiuto post scuola (ripetizioni).
Almeno 3 volte alla setimana, la sera si invitava per esempio una personalità nel campo dell' inquinamento, un'altra volta un sacerdote per discutere le posizioni della chiesa sul divorzio e sul aborto. Ci si dedicava ad argomenti sensibili tipo i malati, gli emarginati, e i disabili. A questo proposito certo che si faceva qualcosa, si interveniva presso i comuni si facevano dei dibattiti si organizzavano delle feste, raccolte di ogni genere..denaro compreso che servivano a dare un sostegno anche simbolico a chi ne aveva bisogno.
Si discuteva anche di politica e del sociale. Spesso si facevano i cineforum, e si invitava qualuque, di qualsiasi ceto, classe e cultura.. poi seguivano i dibattiti.
All'interno di tutto questo però c'era molta allegria, queste cose non erano un impegno, esisteva anche il puro divertimento... quello di oggi insomma... le corse in auto in centro la musica dei Pink Floyd al buio completo.. notti passate in tenda o all'aperto...le ragazze, insomma...tutto ecco, tutto quello che serve ad un giovane.
Dicevo, ora è diverso e più difficile, i circoli culturali sono diventati i famosi centri sociali controllati dalla polizia, infiltrati di gruppi violenti, no global buoni e cattivi, c'è qualcosa ma c'è anche molta confusione in questo senso.
Mancano i punti di riferimento, i ritrovi ed un certo tipo di discorso al di fuori della politica.
Alcuni fanno qualcosa per la società, vanno in missione di pace dove c'è la guerra...(c'è un po' di ironia)
Tu mi chiedi quello che dobbiamo fare, è come dire costruiamo una casa, OK ma prima bisogna avere dei progetti, decidere assieme quali sono le priorità del cambiamento, poi nasceranno le strutture.
In sostanza quello che ho detto in questo forum, non è altro che teoria è vero. Potrei aver ragione o torto non ha importanza, però di certe problematiche occorre discutere, verrà l'occasione di schierarsi poi.
Sensibilizzare le persone ai difetti nostri e della società che abbiamo contribuito ad edificare. Se qualcuno avverte qualcosa di marcio lo dica, poi se ne discute.
Fosse per me...ma questa è una mia idea non pretendo che alcuno faccia quello che dico... io non acquisterei nemmeno un prodotto tra quelli pubblicizzati in TV.
Boicotterei tutti i prodotti provenienti da stati in cui esiste un forte sfruttamento della povera gente. In certe coltivazioni di prodotti con tanto di marca che noi consumiamo, i contadini vengono pagati meno di un dollaro al giorno. La terra ai contadini viene sottratta con l'intimidazione e la violenza. Cosa posso fare io?.. intanto prendere coscienza di queste cose.. poi le trasmetto, poi saremo in molti a pensarla allo stesso modo, poi si decide che fare, anche un manifesto ed un volantino è molto.
Avatar utente
mhullei
Utente Senior
 
Post: 619
Iscritto il: 20/07/03 02:23
Località: friuli

Postdi mhullei » 08/04/06 17:50

Grazie per la solidarietà Triumph Of Steel


Povero Mhullei...si.
Un nome arabo per provocazione, e poi fa tendenza. ;)
Avatar utente
mhullei
Utente Senior
 
Post: 619
Iscritto il: 20/07/03 02:23
Località: friuli

---

Postdi DinX2100+ » 08/04/06 20:06

patrix966 ha scritto: [...] è scontato che ci sia gente cattiva!


:lol: :lol: :lol:

..spiegami un po da dove viene questa tua certezza...

...di tutte le persone che io ho conosciuto, capitalisti, fascisti, comunisti, razzisti,religiosi (cristiani, musulmani, ebrei, atei) anarchici, persone insomma di tutti i tipi, pur non condividendone le ideologie, ho sempre visto che tutte agivano su una linea comune, agivano per il bene, il proprio e altrui, e per la felicità.......ovviamente in modo diverso a causa di un diverso approccio con la realtà....

ma non sono mai riuscito a conoscere "gente cattiva" cosicché la mia illusione (di questa cosa) è scemata nel fumo...ora, io per persona cattiva intendo una persona che agisca per il male essendo coscente e con l'obbiettivo di fare il male (ciò che egli considera male)..........spiegami quale è il tuo concetto di gente cattiva e dove ne vedi, sì che io possa allargare i miei orrizzonti.... 8)
DinX2100+
Utente Senior
 
Post: 155
Iscritto il: 29/12/05 01:06

---

Postdi DinX2100+ » 08/04/06 20:40

luna11 ha scritto:Adesso parli di Embargo.
L'embargo è una cosa cattiva e disgustosa. Non coinvolge un capo di governo o una coalizione governativa ma colpisce la gente comune affinchè costringano per fame, miseria e morte il governo a cambiare rotta.............

Cambiare rotta ???
Perchè non ci dici qualcosa su questa rotta ?
Qual'è l'azione che ha provocato per reazione l'embargo?
Perchè non dici che questi paesi non hanno " un capo di governo o una coalizione governativa " ma un dittatore che comunque costringe a vivere il suo popolo in condizioni vergognose?
Perchè non dici come mai questi paesi , malgrado l'embargo , riescono comunque ad approvvigionarsi di tutto tranne che di ... antibiotici ?
Perchè non parli delle migliaia di bambini ed adulti morti anche in assenza di embargo ?



...Sul fatto che l'embargo sia stato posto solo a dittatori io dissento, e mi permetto di fare esempi....certo sono un po vecchi (20-30 anni fa), ma alla storia modernissima con la scuola mi sa che non ci arrivero mai...

La storia del chile:

1970, dopo varie vicissitudini sale al potere un governo democratico di sinistra, capeggiato da Salvatore Allende. Questi intendeva nazionalizzare le miniere di rame, per dare risorse economiche allo stato con le quali iniziare a fornire alla popolazione servizi pubblici di assistenza sanitaria, istruzione, opere pubbliche per energia, acqua e trasporti... allora la popolazione viveva in uno stato di miseria (anche oggi, ma vediamo il perché)...Salvatore Allende però non si era reso conto che le miniere di rame erano in mano a multinazionali americane e che questo avrebbe provocato qualche dissidio... 3 anni dopo la CIA, IL GOVERNO USA; finanziano, equipaggiano, addestrano un gruppo di mercenari, bombardando la sede del Governo. Allende è costretto a dimettersi, e Pinochet sale al Governo instaurando uno dei Governi più sanguinosi e spietati verso la popolazione, e SOSTENUTO dagli STATI UNITI e dalle multinazionali che hanno riavuto il controllo economico del paese

GUATEMALA (ancora peggio!!!)

Ubico, fantoccio della UNITED FRUIT COMPANY, governa in Guatemala e ha concesso oltre 3/4 del controllo dell'economia e del territorio al UFC in cambio di quasi nulla, poichè era una creatura della UFC, che agiva da dittatore. 1944, un gruppo di intellettuali, studenti e ufficiali progressisti destituisce il dittatore, viene istituito un governo rivoluzionario. Anche questo ha un programma di riforme, che costringe l'oligarchia locale ad andarsene, e espropriando queste proprietà e quelle della UFC, si crea una base economica con la quale redistribuire le terre, avviare una campagna di alfabetizzazione (di base), favorire partiti e sindacati, costruire ex novo (nn cerano prima) scuole, ospedali impianti elettrici, strade acquedotti.nel 1954 si ripete lo stesso scenario del Chile. Dopodiche sale al governo Armas, un colonello ovviamente sostenuto da usa e multinazionali usa. Nel 1982 /83 (non sono sicuro della data perche vado a memoria) a seguito di una rivolta popolare, il governo fantoccio sostenuto da usa, uccide 400.000 persone uccise, 4.000.000 di persone che hanno abbandonato i villaggi e migliaia di villaggi distrutti e abbandonati. Dopo di che il governo ha cambiato rotta, (perfortuna) mai pero ammettendo le proprie colpe....

....Cio che ho scritto qui è la storia di tutti i paesi dell'america latina (esclusa cuba) e STA ACCADENDO IN QUESTI ULTIMI ANNI IN AFRICA (Non mi ricordo i nomi dei paesi.. :cry: ).

Chiudiamo gli occhi?


hai ragione domandandoti come è che malgrado l'embargo questi paesi si procurano ciò di cui hanno bisogno, eccetto medicinali... dovremmo quindi chiederci se ha un senso istituire embarchi che favoriscono solo MAFIA, MERCATO NERO (e quindi nn ci danno nemmeno le imposte allo stato,doppio torto) e CORRUZIONE.... se non funzionano, allora aboliamoli e teniamoli, ma badate bene, TENIAMOLI per le armi, senza armi i conflitti e le dittature cadono come castelli di carte. Perchè la Dittatura Terroristica (queste non sono mica come quella nostra di mussolini, queste non vanno contro altri paesi, ma contro il proprio popolo in modo molto piu pesante)....

...temo che data la lunghezza del mio post, il mio rimanga un grido inascoltato.. :aaah :cry: :aaah :cry:
DinX2100+
Utente Senior
 
Post: 155
Iscritto il: 29/12/05 01:06

Postdi mhullei » 08/04/06 21:24

Hai postato bene, a me pareva superfluo entrare nei dettagli, certe cose siamo tenuti a saperle, si dovrebbe approfondire diversi punti, tanto per mettere in chiaro cos'è l'imperialismo, e chi sono gli imperialisti.
Quali ripercussioni sul resto del mondo, quale cultura sotterranea serve per plagiare i paesi industrializzati.
Quelli sviluppati come noi.
Avatar utente
mhullei
Utente Senior
 
Post: 619
Iscritto il: 20/07/03 02:23
Località: friuli

Postdi Alexsandra » 08/04/06 21:55

Ok. domani sò chi votare cercherò nella scheda elettorale i Vs. nomi che almeno risolveremo una volta per tutte i problemi dell'umanità.
Aoooh ma guardate che questo(pur essendo nella sezione off topic) è un forum in cui si parla di informatica.
E' tempo di intervenire
- Il primo fondamento della sicurezza non e' la tecnologia, ma l'attitudine mentale.

Win7 + Office 2003 Ita
Avatar utente
Alexsandra
Utente Senior
 
Post: 2358
Iscritto il: 09/01/06 20:31

---

Postdi DinX2100+ » 08/04/06 23:01

Alexsandra ha scritto:Ok. domani sò chi votare cercherò nella scheda elettorale i Vs. nomi che almeno risolveremo una volta per tutte i problemi dell'umanità.
Aoooh ma guardate che questo(pur essendo nella sezione off topic) è un forum in cui si parla di informatica.
E' tempo di intervenire


Hehehe! Hai proprio ragione....

...scusami tanto, ma oltre all'informatica, che è la mia vita e più grande passione, mi interesso di attualità e politica... non volevo certo fare propaganda...

p.s. non puoi piu sceglierti i candidati con la nuova legge di Berlusconi, quindi non puoi evitare che persone condannate in tribunale anche in appello o state in carcere ti rappresentino....(se non sei in Trentino o in Valle d'Aosta)

...pace all'anima nostra.............. :D
DinX2100+
Utente Senior
 
Post: 155
Iscritto il: 29/12/05 01:06

Postdi patrix966 » 08/04/06 23:54

Con gente cattiva intendo gente che fa del male ad altre persone!
Strupatori,pedofili assassini..tu la consideri gente per bene :?:
Avatar utente
patrix966
Moderatore
 
Post: 2470
Iscritto il: 05/10/05 20:36
Località: Teramo

---

Postdi DinX2100+ » 09/04/06 00:18

patrix966 ha scritto:Con gente cattiva intendo gente che fa del male ad altre persone!
Strupatori,pedofili assassini..tu la consideri gente per bene :?:


grazie per avermi risposto... ho capito ora..chissà perché non ci sono arrivato da solo :oops: :oops: :oops:

...interessante il tipo di esempi che mi hai fatto... tutti e tre si riferiscono a persone che fanno del male fisico e abuso psicologico ad altre, senza che queste siano consenzienti ne possano reagire...

...non condivido personalmente né le azioni né i motivi che portano queste persone ad agire in quel modo, sarebbe una violazione della persona (che subisce)... ma non le considero persone "cattive", o almeno non a priori in via pregiudiziale....

..l'azione che compiono è cattiva, ma la persona può essere buona...Secondo me codeste, pur se normali, hanno una visione tanto distorta ed estranea dalla realta, motivata da vissuti particolari, che diniscono per non vedere il male che compiono, riuscendo a distorcere la realtà fino a vedere giustizia, diritto o del bene in ciò che fanno....è un processo lungo che matura negli anni a causa di situazioni particolari... queste persone vanno sì punite, ma anche curate...

...l'assassino non è sempre un killer spietato :evil: che vuole uccidere tutti, può essere anche un disperato che tenta di fare un furto e poi la situazione degenera e sfocia in assassinio, oppure un padre di famiglia o un commerciante che si vede spesso furti nella propria abitazione od esercizio...abbiamo esempi di gioiellieri che hanno sparato a ladri, e anche quel tizio che poco dopo la nuova legge di Berlusconi che permette di sparare ai ladri per legittima difesa di se e dei propri beni (che non condivido) uccise un svaligiatore inseguendolo...

...sono casi diversi....il killer va punito per anni e anni, il poveraccio di strada va incarcerato, recuperato e sopratutto reinserito nella società con un lavoro, cosicche perlomeno non abbia più bisogno di uccidere per la pagnotta, e il buon padre di famiglia va tenuto in carcere per un po (meno degli altri) solo da esempio per far si che non si venga in tentazione di sparare a destra e a manca... e poi liberato, poichè una persona normale generalmente ha rispetto della legge (salvo il pagamento di imposte :D )

......questa è una semplificazione della mia filosofia alternativa...non ti chiedo di condividerla ne di accettarla, ho solo risposto alla tua domanda.

...comunque questo post ha come titolo "torri gemelle", sarebbe meglio che qualche anima pia vi ritornasse.... 8)
DinX2100+
Utente Senior
 
Post: 155
Iscritto il: 29/12/05 01:06

Re: ---

Postdi luna11 » 09/04/06 01:14

DinX2100+ ha scritto: ............
La storia del chile:

....................

Non ho notizie di embargo nei confronti del Cile di quegli anni.
Comunque nella sua storia , cosi come la racconti , ci sono parecchie inesattezze.
a ) Nel colpo di stato dell'11 settembre non partecipa nessun mercenario finanziato , addestrato ed equipaggiato dalla CIA
ma le forze armate cilene ( marina , aviazione ed esercito) al comando di Pinochet, sostenuto dagli stati uniti dell'allora presidente Nixon.
b )Nel 1970 non ci fu l'elezione del governo ma del presidente della repubblica .
c ) Il presidente eletto , Salvator Allende non aveva la maggioranza nel Parlamento cileno
d ) è sbagliato dire " Pinochet sale al governo" oppure " instaura un governo"
Pinochet formò una giunta militare, durante la sua dittatura non vi fu nemmeno una parvenza di governo.
e ) Allende non fu costretto a dimettersi e la sua morte è rimasta un mistero per molti anni.
Morte in combattimento , come sosteneva Fidel Castro o suicidio come sostenuto dalla giunta militare cilena
Solo in seguito alla pubblicazione del dossier Mitrokhin si è venuto a conoscenza delle pesanti implicazioni in questa vicenda dei servizi cubani e sovietici ed una recente pubblicazione di Alain Ammar ne attribuisce la morte a Patricio de la Guardia , agente segreto cubano e membro della sua guardia del corpo.
http://www.fattisentire.net/modules.php ... e&sid=1507
Sono convinto che le ideologie di destra e di sinistra hanno condizionato
il giudizio sui fatti accaduti in quel periodo e che la vera storia di quei giorni debba ancora essere scritta , quindi cerco di attenermi ai fatti di mia conoscenza
Nella vicenda che portò al colpo di stato cileno vi sono pesanti implicazioni del governo degli stati uniti e dei suoi servizi segreti , ma Salvator Allende ha la responsabilità di aver portato il Cile sull'orlo di una guerra civile.
Negli ultimi mesi della sua presidenza il Cile era praticamente fermo e la maggioranza del Parlamento cileno era contro la politica di Allende al punto da minacciare una mozione di ricusazione.
Allende minacciò un ricorso ad un referendum popolare che sostenesse la sua politica.
In questo gioco al massacro fra Parlamento e Presidenza della repubblica la prima vittima fu la democrazia cilena.
Ne i membri di quel Parlamento ne Salvator Allende possono andare fieri di questo.
luna11
Utente Senior
 
Post: 3634
Iscritto il: 10/08/01 01:00

Re: ---

Postdi DinX2100+ » 09/04/06 01:40

luna11 ha scritto: ci sono parecchie inesattezze



:D ...Grazie, prendo atto della tua postilla e aggiorno le informazioni in mio possesso...

...io ho solo recitato quel che mi ricordavo delle lezioni fatte a scuola...evidentemente mi sono perso qualche passaggio (molti.. :D )

...l'assassinio da parte di quell'agente cubano mi suona strano, ma non escludo tale possibilità...anche a cuba molta gente dopo la rivoluzione ha perso la vita....fucilata sommariamente....(il Che non è Gesù)

Grazie ancora 8)
DinX2100+
Utente Senior
 
Post: 155
Iscritto il: 29/12/05 01:06

Postdi Dylan666 » 09/04/06 02:10

@hullei
I centri di dialogo e aiuto nelle parrocchie ci sono ancora, così come c'è tanto volontariato laico, così come ci sono centri sociali seri.
Non mi pare che se uno cerchi luoghi di incontro per formazione, dibattito o aiuto questi manchino, anzi direi che rispetto a 30 anni fa sono molti di più.
E non appoggio nemmeno l'idea che la gente non sia consapevole come in passato: secondo me lo è molto di più, e molta più gente ora (se vuole) può farsi un'opzione articolata su qualsiasi evento sociale, culturale e politico.

Non nego che la partecipazione giovanile a così tante opportunità sia calata: ma daltronde ora, per la maggior parte delle cose, non c'è bisogno di occupare una università, fare scontri con la polizia o ipotizzare gruppi di persone che fanno amore di gruppo e prendono acidi per cambiare il mondo. Probabilmente (parere personale) le cose da cambiare sono tante, ma quelle "eclatanti" di 30 anni fa per cui ci si contro i lacrimogeni della poliza non ci sono più. Se vuoi combattere un tipo di inquinamento hai la possibilità di fare volantinaggio, videoconferenze, siti, stampe, congressi e tanto altro. Certo rimane un problemafra i 100.000 che la società dell'informazione ti propone e non c'è chi non vuole perdere tempo aprresso a tutti.
Avatar utente
Dylan666
Moderatore
 
Post: 38040
Iscritto il: 18/11/03 16:46

Postdi dany » 09/04/06 09:46

mhullei ha scritto:Una soluzione veniva ventilata alcuni anni fa .. si diceva: occorre diminuire le ore di lavoro a parità di salario, quindi più occupazione. Ora invece nelle fabbriche si nota un rialzo di ore straordinarie.. quelli che lavorano in un posto "sicuro" lavorano un maggior numero di ore annue in più.

Qui diventa un problema di conoscenza e di matematica . Ma tu sai quanto costa un dipendente ad un datore di lavoro?
Esempio: Se io faccio fare ai miei 10 dipendenti 8 ore in meno alla settimana pagandoli sempre 100 EURO ed assumo un dipendente in più. Io come datore dovro tirare fuori 800 euro + 100=900 euro + 800 euro di imposte per un totale di 1700 euro contro i 1500 che per un mese ......
Questo vuol dire che se vendevo le scarpe a 10 euro cad. con un costo ora sono costretta a venderle a 13 euro cad. Quindi dimmi tu come la risolvi!!!

mhullei ha scritto:C'è cmq sempre qualcosa da inventare.. inventiamo le case poco costose fatte di materiali alternativi, ricicliamo i vecchi materiali. Già se entri in questa ottica si aprono migliaia di progetti e posti di lavoro.


anche qui c'è parecchio da dire, per inventare bisogna avere la tecnologia per poter creare, e quella costa, se io elimino la costruzione di auto inquinanti con un occupazione di 10 persone e mi dedico alla costruzione di auto non inquinanti con un occupazione di 10 persone il totale è sempre quello!!

mhullei ha scritto:Tutti noi abbiamo il desiderio di avere una Tv al plasma, cambiare la cucina che è vecchia, cambiare il forno a micronde con un modello nuovo, ristrutturare la casa e così via... Tutto questo genera lavoro. Il fatto è che non ce lo possiamo permettere, quindi una cosa è legata all'altra.


ed è qui che ti sbagli. Non siamo tutti uguali, io non desidero avere nulla di particolarmente nuovo, mi basta il mio televisore a 21 pollici (che se funzionasse bene sarebbe meglio) Non ho e non voglio la lavastoviglie, non ho è non voglio il cellulare e via dicendo.... quindi cambiare il superfluo (e qui ti copntraddici) crea consumismo, il tuo odiato consumismo e.... torni con me sul ragionamento del post precedente.

mhullei ha scritto:al aumento indiscriminato dei prezzi, la tua busta paga è rimasta pressappoco sempre quella, le tasse sono aumentate da destra a sinistra... a questo punto è chiaro che se ti rapinano al supermercato o in qualunque posto tu vada, non ti rimane denaro per rimettere in moto "l' economia"... è lampante il fatto che non cambi nulla in casa e tieni quello che hai. E' un circolo vizioso.
Se i prodotti avessero un prezzo ragionevole ci sarebbe più consumo, potresti lavorare di meno. Quindi miglioreresti l'assetto economico italiano ben due volte in un colpo solo.
Come trascurare il fatto che ci sono nuovi ricchi e sempre più ricchi da una parte, mentre il numero dei poveri aumenta e la povertà e sempre più povertà?
Sarebbe ora di parlare di ripartizione sociale... ristabilire l'equilibrio domanda offerta. Occorre controllare i prezzi, non tutti possiamo aprire un negozio o inventarci una fabbrica. Occore che qualcuno cacci i soldi, non ti senti un po' derubata quando vai al supermercato?.. per esempio... senza andare in pizzeria o al bar?
In qualche modo gli italiani si sono impoveriti, ma i loro soldi sono finiti altrove. La tecnologia purtroppo è sempre al servizio del padrone, tu lavori e fai si che il padrone acquisti una macchina per sostituirti :-? ... il progresso ;) che ci vuoi fare.


Anche qui ci vorrebbe un economo per risponderti, ma ci provo ugualmente nella mia ignoranza in materia. Se ci sono gli aumenti della benzina, della luce, degli affitti, del pane e via dicendo pensi che il commerciante non li subisca? :eeh: Come puoi pensare di andare in pizzeria o al bar e pagare il panino al salame meno di quanto lo paghi comprando tu i prodotti base; Pane= aumentato anche per il commerciante; Salame= aumentato anche per il commerciante; Luce per conservare in frigo il salame= aumentato anche per il commerciante; Riscaldamento/Luce/Affitto= per poterti mangiare tranquillamente il panino seduto, magari leggendo il giornale (acquistato dal commerciante) e la benzina per reperire i prodotti= aumentati anche per il commerciante; TASSE= aumentate anche per il commerciante. Questi sono ragionamenti spiccioli che uno come te che contesta dovrebbe arrivarci. I ragionamenti per farli bene bisogna mettersi nei panni anche di chi o delle cose che contestiamo.
La nostra cultura è troppo recente per sapere e prevedere gli sviluppi che porterà.

Tieni presente che più di dieci anni fa si diceva (in televisione) che ci sarebbe sempre stata più povertà che il ceto medio sarebbe sparito... e sta accadendo. Poi all'abominevole TV ci sono anche dei programmi culturali ed interessanti, basta saperli cercare.

mhullei ha scritto:Tu proponi quesiti solidi e ci si puo' discutere in maniera pratitica, sembra strano che tu sia una femmina... pensavo che i maschi fossero più... più... ;)


questa non l'ho capita :eeh:



mhullei ha scritto:Senti ti passo questo link visto l'argomento iniziale del forum, è di un giornalista(credo) americano che ti spiega perchè lamerica doveva attaccare l'Afghanistan e l'Iraq... spero che qualcun'altro ci clicchi sopra... è lungo da leggere ed è stato tradotto abbastanza bene, ma se hai un po' di tempo, un po' per volta... http://www.namir.it/esaurimento/afghanis.htm


Ma hai mai letto il libro "La madre di tutti gli affari" di Alan Friedman dove spiega il perchè dell' operazione Desert Storm?
Materiale per recriminare le cose vergognose che vengono fatte da tutte le parti del mondo Italia compresa legate ai soldi, o materiale per aprire gli occhi alle persone per poter capire ed informarsi è pieno il mondo. Credere che tutte le persone sono imbambolate, che non si accorgano di nulla e che non facciano nulla è presuntuoso.

I governi sono le istituzioni che dovrebbero proteggerci da tutto ciò che contesti , e i governi li eleggiamo noi.
Tieni presente che un vecchio proverbio dice..... L'occasione fa l'uomo ladro....... e quindi sappi che chiunque mandiamo al governo, prima farà i propri interessi e poi se rimane spazio tempo soldi e via dicendo i nostri è così da che mondo e mondo, una volta erano i re poi i dittatori, poi i governi uin domani chissà.

Altro libro interessante che potresti leggerti è "Il libro degli insegnamenti di Lao-Tzu di Thomas Cleary è uno dei più importanti testi del Taoismo scritto più di 2000 anni fa, con stupore scopriresti che le persone in tutto questo tempo sono sempre uguali e sembra di leggere qualcosa scritto per i tempi attuali. ;)
infotecnonews
by by dany(Daniela)
Avatar utente
dany
Reporter
 
Post: 2239
Iscritto il: 17/07/04 14:19
Località: San Francesco al Campo

Postdi Alexsandra » 09/04/06 13:13

dany ha scritto:[Qui diventa un problema di conoscenza e di matematica . Ma tu sai quanto costa un dipendente ad un datore di lavoro?
Esempio: Se io faccio fare ai miei 10 dipendenti 8 ore in meno alla settimana pagandoli sempre 100 EURO ed assumo un dipendente in più. Io come datore dovro tirare fuori 800 euro + 100=900 euro + 800 euro di imposte per un totale di 1700 euro contro i 1500 che per un mese ......
Questo vuol dire che se vendevo le scarpe a 10 euro cad. con un costo ora sono costretta a venderle a 13 euro cad. Quindi dimmi tu come la risolvi!!!
Questa è una grande verità che approvo e condivido,aggiungo che dei 10 dipendenti teoricamente dovrebbero fare 40 ore la settimana,per cui 400 ore la settimana,se per fare un paio di scarpe servono 10 ore settimanalmente produci 40 paia di scarpe,ma a fine settimana non le produci(o rare volte) perchè?
1 ha mal di pancia,un'altro si è ammalato etc... per cui diminuisce la produzione ma i costi fissi rimangono,ne consegue che devi aumentare il prezzo del prodotto,ma vai fuori prezzo sul mercato, e allora che fare????
Avatar utente
Alexsandra
Utente Senior
 
Post: 2358
Iscritto il: 09/01/06 20:31

---

Postdi DinX2100+ » 09/04/06 15:40

dany ha scritto:I governi sono le istituzioni che dovrebbero proteggerci da tutto ciò che contesti , e i governi li eleggiamo noi.
Tieni presente che un vecchio proverbio dice..... L'occasione fa l'uomo ladro....... e quindi sappi che chiunque mandiamo al governo, prima farà i propri interessi e poi se rimane spazio tempo soldi e via dicendo i nostri è così da che mondo e mondo, una volta erano i re poi i dittatori, poi i governi uin domani chissà.


....davvero io quel proverbio lo avevo interpretato che se un uomo è costretto dalle condizioni in cui è finito, per quanto per bene, può diventare un criminale per la soppravivenza.

...i governi, che eleggiamo, non hanno la funzione di proteggerci da alcun ché, il loro compito principale è gestire le finanze dello stato e mantenere l'ordine e la pacifica convivenza tra le persone, affinchè l'ordine precostituito non decada e non si scateni il caos. Il Governo non ci protegge il culo da nulla, finchè l'elettorato non si sensibilizza e non pone le questioni... difatti lo stato legifera sempre con un certo ritardo...

...ah gia... il nostro stato deve garantire alcuni servizi pubblici ai propri cittadini: sanità, istruzione, difesa, giustizia e redistribuire le ricchezze dei cittadini per riequilibrare il mercato e garantire cosi i principali diritti civili e inviolabili dell'uomo.

Quando penso al governo oramai io personalmente mi sono disilluso, non vedo un esercito di professionisti sul campo, il cui desiderio più ardente è quello di far andare bene lo stato, sopratutto a seguito di questa campagna elettorale, iniziata gia un'anno fa, che mi ha profondamente deluso da ambo le parti... Si citano valori, si sentenziano insulti, ci si fa una grande confusione...almeno da loro mi aspettavo un po di chiarezza...

...non ho alternative per il sistema e la classe politica che abbiamo in italia, perciò mi accontento...come dici tu probabilmente qualcuno richiera di fare i propri interessi... è pacifico...anche se mi provoca un gran prurito ai pugni...i nostri dipendenti si prendono troppe libertà, dovrebbero essere maggiormente limitati e sottoposti ad un codice di onore...

...io sinceramente consiglio le opere di macchiavelli... su questo tema svelano molto di piu...
DinX2100+
Utente Senior
 
Post: 155
Iscritto il: 29/12/05 01:06

Postdi mhullei » 09/04/06 18:38

Questo vuol dire che se vendevo le scarpe a 10 euro cad. con un costo ora sono costretta a venderle a 13 euro cad.


Bene come al solito, il calzaturificio contina a guadagnare cmq.
Basta cambiare etichetta da 10 a 13Euro.
Il fatto è che non avete idea di quanto guadagni la, maggior parte delle aziende. Io lo so ed è uno scandalo, specialmente in questi ultimi tempi.
Ho una azienda tra le "mani" che a conti fatti 200 operai li paga in 24 ore 3000 Euro cadauna. Poi il resto delle giornate lavorative che sono 30.. o 29 giorni non saranno solo spese.. penso.
Gli operai sono sottopagati... punto e basta.
E' ora che il padrone si accontenti dai suoi miliardi annui, ma questa categoria, pare, non abbia limiti.
I commercianti non hanno mai perso una lira...si fa per dire, vendono di meno e molto più caro. E' la categoria che ha più speculato sul Euro.. restiamo nella realtà, i negozi sono fuori della porta, basta guardare. I soldi degli italiani se li sono presi solo alcuni, è la nuova classe creata da un certo signore del governo per garantirsi l'elettorato e non finire in mano ai giudici. Il denaro è passato di mano dai dipendenti (comunisti) alla nuova classe di medi imprenditori .
L'inflazione, quella vera si crea non nasce nei prati.
Avatar utente
mhullei
Utente Senior
 
Post: 619
Iscritto il: 20/07/03 02:23
Località: friuli

Postdi mhullei » 09/04/06 18:46

Dany
mhullei ha scritto:

Tu proponi quesitiONI solidi e ci si puo' discutere in maniera pratitica, sembra strano che tu sia una femmina... pensavo che i maschi fossero più... più...


Mi riferivo al tipo di argomentazione non esattamente teorica, ma concreta, me lo aspettavo da alcuni maschi riguardo ai primi post.
E' vero che pecco di superbia ed è un mio difetto, ma durante tutto questo postare non ho fatto altro che provocare, non ho mai detto quello che bisogna fare, volevo sentirlo dire dagli altri.
Io so quello che devo fare, ma ragazzi....è propio qusto il modo di iniziare a cambiare le cose... parlarne.. esprimere le propie idee. Anche con un solo post. Io mi ritengo già soddisfatto di quanto leggo anche se le ho più "prese" che "date". ;)
Avatar utente
mhullei
Utente Senior
 
Post: 619
Iscritto il: 20/07/03 02:23
Località: friuli

Postdi luna11 » 09/04/06 19:37

mhullei ha scritto: ................
E' vero che pecco di superbia ed è un mio difetto,

Ed è anche il migliore
luna11
Utente Senior
 
Post: 3634
Iscritto il: 10/08/01 01:00

Postdi mhullei » 09/04/06 19:39

Dylan

Mi fa piacere che esistano ancora questi gruppi sociali, dalle mie parti non ne vedo più.
Però penso che per farsi sentire occorra sempre scendere in piazza a protestare pacificamente.
Spesso alcune controversie tra industriali e operai si risolvono con lo sciopero seguito dalle manifestazioni.
Come al solito tocca gridare per attirare l'attenzione o per essere ascoltati.
Avatar utente
mhullei
Utente Senior
 
Post: 619
Iscritto il: 20/07/03 02:23
Località: friuli

PrecedenteProssimo

Torna a Forum off-topic


Topic correlati a "Um'altro punto di vista sull'attentato dell'11 settembre!!":


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti